Notizie
Primo piano

Le atlete si baciano sul podio: una protesta contro la legge antigay russa?

Di Elena Bernabè - 19 Agosto 2013

Putin ha firmato di recente una legge contro i gay: per legge in Russia è vietata la propaganda omosessuale dinnanzi ai minori.
La legge in questione non parla direttamente di omosessualità ma si riferisce a “relazioni sessuali non tradizionali” lasciando quindi una libera interpretazione da parte delle autorità che devono monitorare i comportamenti ritenuti illegali.
Ricordiamo che l’omosessualità era considerata reato in Russia fino al 1993 ed i pregiudizi sulle unioni gay sono ancora ben saldi nella popolazione.
E proprio in queste ore sta facendo il giro del mondo la fotografia delle atlete russe Tatyana Firova e Kseniya Ryzhova che, giunte sul podio vincendo i 4X400 ai Mondiali di atletica leggera di Mosca, si scambiano un bacio sulle labbra.
Il gesto è stato interpretato dai media stranieri come una protesta alla legge antigay firmata da Putin.
✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)