Sei in Bambini

Le Porte delle Fate si Aprono su un Mondo Magico: Ecco come farle!

Sono piccoline ma nascondono un grande segreto, sono le porte delle fate, apparirono per magia la prima volta nel 1993 nella cittadina di Ann Arbor negli Stati Uniti e precisamente sul battiscopa di Jonathan e Kathleen Wright.

Porte delle Fate 18

Dopo aver scoperto la prima porticina, i coniugi ne scoprirono altre all’interno della loro casa, ma non solo, con l’andare del tempo ne apparirono anche altre all’esterno di locali come bar e librerie, nel negozio di regali Peaceable Kingdom, nell’Ospedale pediatrico Mott e anche negli uffici di Google; basta passeggiare per questa cittadina per scoprirne ancora adesso alcune nascoste.

Porte delle Fate 26

Bimbi in Viaggio: Organizer per Auto per Non Annoiarsi

State per mettervi in viaggio coi vostri bambini? Tutte le mamme e i papà sanno quanto possono annoiarsi i bimbi in macchina, soprattutto durante tragitti piuttosto lunghi, ma se ci si organizza per bene il viaggio può diventare qualcosa di veramente piacevole anche per loro!

Per prima cosa dobbiamo studiare cosa piace di più al nostro bambino, se leggere un libro, colorare, ascoltare delle storie, giocare con le macchinine o con le bambole o con gli orsacchiotti, e in base a questo decidere quale organizer per auto realizzare.

Mobili per bambini fai da te: 6 idee di riciclo

Mobili per bambini fai da te, idee di riciclo creativo per trasformare le camerette in confortevoli alcove dall’anima green e non solo. Perché i mobili dedicati ai più piccoli possono arredare anche le altre stanze della casa, purché realizzati in sintonia con lo stile circostante. Per esempio, le cassette della frutta si reinventano sotto forma di portagiochi fai da te, funzionali allo scopo, deliziosi sotto il profilo estetico. I tavolini di vecchia data si colorano di tinte vivaci o rinascono grazie a disegni stilizzati tracciati con pennarelli indelebili. Il tocco creativo dei bambini contribuisce al restyling perché nessuno, più di loro, sa attingere alla fantasia nella sua forma più pura. Non rinunciare ai consigli preziosi che ti elargiranno, i mobili per bambini chiedono a gran voce un loro contributo. Ecco allora tante idee di riciclo da fare a quattro o più mani.

Festa del Papà: 8 idee e filastrocche per i più piccoli

padre e figlio 2

La festa del papà nacque nei primi decenni del XX secolo, addirittura si presume che la prima data in cui fu festeggiata fosse il 5 luglio 1908 a Fairmont, West Virginia. Probabilmente nata per par condicio con la festa della mamma; di certo si sa che viene festeggiata in tutto il mondo in date diverse, ma nei paesi cattolici si usa festeggiarla il 19 marzo, il giorno di San Giuseppe il padre putativo di Gesù.

San Giuseppe è anche un po’ il padre di tutti i bambini visto che è il santo protettore degli orfani, delle giovani nubili e dei più sfortunati, anche per questo in alcuni posti è tradizione che il giorno di S. Giuseppe si invitino i poveri a pranzo.

6 Acconciature per Bambine per Intrappolare la Tristezza

Mia nonna diceva che quando una donna si sentirà triste, quello che potrà fare è intrecciare i suoi capelli: così il dolore rimarrà intrappolato tra i suoi capelli e non potrà raggiungere il resto del corpo.

Bisognerà stare attente che, la tristezza, non raggiunga gli occhi, perché li farà piangere e sarà bene non lasciarla posare sulle nostre labbra, perché ci farà dire cose non vere; che non entri nelle tue mani – mi diceva – perché tosterà di più il caffè o lascerà cruda la pasta: alla tristezza piace il sapore amaro.

Giocare senza giochi: 5 divertentissime idee!

Giocare senza giochi è impossibile? Assolutamente no! Anzi è semplice, creativo e divertente!

In realtà la maggior parte dei giochi che abbiamo in casa non vengono utilizzati dai bambini per giocare. A tal proposito leggete l’articolo Giochi per bambini: i 4 errori degli adulti.

Siamo così abituati a comprare giochi, a regalare giochi, a trovare giochi che abbiamo perso di vista il vero significato del giocare. I bambini, infatti, devono poter sperimentare attivamente attraverso il gioco, devono divertirsi, devono crescere. Il giocare senza giochi permette loro di attivarsi in prima persona, di utilizzare il corpo e la mente, di concentrarsi e godere di ciò che fanno, senza la distrazione dell’utensile gioco.

Colori a dita fai da te: 3 ricette semplici e veloci

“La creatività è in ciascuno di noi. Per meglio dire era in ciascuno di noi, quando eravamo piccoli. Nei bambini la creatività è un elemento universale. Fra gli adulti è pressoché inesistente. Il grande problema è di riuscire a sapere che cos’è accaduto di quest’immensa, universale risorsa umana, un problema attuale, che costituisce l’oggetto della nostra ricerca.”
~ Harold Anderson ~

I bambini hanno bisogno di esprimere la loro arte, il modo migliore di farlo per loro è il colore, tutti i bambini sono attratti dai colori, a loro piacciono i colori primari, forti e decisi, blu, rosso e giallo sono sufficienti per creare tutti i colori del mondo (ricordo che il bianco non è un colore ma è assenza di colore).

Giochi per bambini: 20 idee davvero speciali!

Bambini: ecco 20 idee per creare dei fantastici giochi in casa!

Giochi per bambini: ecco come combattere la noia in modo creativo!

I bambini, lo sappiamo bene, non stanno fermi un secondo. Hanno sempre bisogno di sentirsi stimolati, impegnati, di giocare con la fantasia e di mettere in atto la propria creatività.

Molti bambini in casa spesso si annoiano, benchè dispongano di una grande quantità di giochi e di numerose proposte di cose da fare.

E questo, spesso, per i genitori diventa forte fonte di stress, perchè i bambini cominciano a lamentarsi e il genitore entra nello sconforto.

Agrinidi, agriasili e agriscuole: vivere rispettando la natura sin dai primi mesi di vita

Bambini a stretto contatto con la natura e con gli esseri che la popolano. E’ questo l’obiettivo degli agrinidi, agriasili e agriscuole,  strutture di accoglienza realizzate all’interno di un’azienda agricola destinata ad accogliere bambini da 3 mesi a 3 anni (nel caso degli agrinido, da 3 anni a 6 anni (nel caso degli agriasilo), da 6 anni in sù (nel caso delle agriscuole).

Un modo alternativo di educare i bambini, che oltre avere i classici quaderni, colori e libri hanno pieno possesso di zappa, galosche e rastello per coltivare l’orto.

Neonati: parlare molto con loro li aiuterà a crescere più intelligenti

I primi giorni di vita di un neonato sono, per i neogenitori, un susseguirsi di emozioni: gioia, felicità, stupore, ma anche i primi dubbi e le prime preoccupazioni per questo piccolino che ci appare così piccolo, indifeso e bisognoso di noi.

E proprio i primi mesi per il bambino sono di rilevante importanza, al punto che le abitudini da lui prese possono influire il suo comportamento negli anni a seguire.

Per prima cosa, per esempio, il bambino ha bisogno di sentire che i genitori hanno la situazione sotto controllo: solo in questo modo si sentiranno sicuri e autonomi, anche per quanto riguarda la nanna e le regole alimentari.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655