I 6 ingredienti per essere una coppia felice

bici

Per vivere felicemente in coppia, non ci sono ricette miracolose: servono impegno, volontà e sopratutto tanto amore. Mentre l’amore non si può imparare, ci sono alcune cose che possiamo fare per rendere la nostra relazione più serena ed appagante. Tra poco scoprirai alcuni punti fondamentali che tutte le coppie felici condividono.

Potrai vedere che c’è un sottile legame tra tutti i punti elencati perché la coppia è un organismo che necessita di cure e attenzioni continue per andare avanti. Si tratta del minimo indispensabile per rendere la coppia solida e capace di durare a lungo; perché arriverà un tempo in cui la bellezza fisica svanirà come il profumo delle rose, un tempo in cui ci vorrà qualcosa di molto più forte della semplice attrazione sessuale per tenere in piedi la relazione.

“Ti amo. Tre secondi per dirlo. Tre ore per spiegarlo. E una vita intera per provarlo”

Anonimo

coppia

Ecco le cinque caratteristiche fondamentali delle coppie felici che durano… più un’ingrediente segreto alla fine dell’articolo.

1. Un progetto di coppia

Un progetto in comune sul quale lavorare assieme è una delle caratteristiche più snobbate in assoluto ma che è in grado di portare grandi benefici nella coppia. Un progetto in cui vengono coinvolti esclusivamente i partner è un vero toccasana per diversi motivi: permette di allontanare la routine aggiungendo novità, aiuta a rinforzare la comunicazione grazie allo scambio di opinioni e di punti di vista, e costituisce un punto saldo nei momenti di crisi, una sorta di salvagente al quale aggrapparsi nei momenti burrascosi.

progetto di coppia

Ma attenzione perché se la coppia costruisce un progetto su un terreno già fragile dove la comunicazione è carente, rischia di frantumarsi invece di consolidarsi, ecco perché uno dei punti saldi della salute della relazione di coppia è proprio la comunicazione.

2. Comunicazione efficace

La comunicazione è tutto in una coppia ma non parliamo solo del linguaggio verbale, anche quello corporeo ha la sua importanza: un caldo abbraccio, una carezza furtiva sulla guancia, uno sguardo,… Sono gesti che vogliono dire molto e che una coppia complice capisce. Per quanto riguarda la comunicazione verbale, le coppie felici tendono a spiegarsi piuttosto di urlare ad ogni minimo problema perché hanno capito che alzare la voce non serve a trovare soluzioni.

Clicca se vuoi imparare a comunicare in modo efficace

I piccoli killer dell’amore

Tuttavia ci sono delle piccole trappole facili da evitare nella comunicazione verbale: dare troppe cose per scontate (non dire “ti amo” perché lui/lei lo sa già…) e non impegnarsi a comunicare chiaramente le proprie emozioni o preoccupazioni, questi sono i piccoli killer dell’amore: uccidono l’intesa che poteva essere molto intensa all’inizio in modo lento ma altrettanto sicuro.

Oltre a questo, capita spesso di voler evitare consapevolmente alcuni argomenti perché sappiamo che potrebbero essere motivi di litigio. Tuttavia, è altrettanto vero che nascondere la polvere sotto al tappetto non ha mai funzionato, per questo è importante riuscire a discutere del problema per risolverlo in modo ragionevole mettendo da parte l’ego.

Litigare è sano (a piccole dosi)

litigio nella coppia

Dobbiamo sfatare il mito delle coppie felici che non litigano. Litigare può anche giovare alla coppia: un momento di febbrile disaccordo può essere salutare ogni tanto, dal momento in cui il litigio consente di liberarsi da un accumulo di tensioni, a patto però di permettere ad tutti i due di esprimersi in un’atmosfera sicura e rispettosa per entrambi. Le sane litigate mettono pure un poco di pepe nella vita di coppia…

Alzi la mano chi non ha mai fatto pace sotto le lenzuola!

3. Rispetto reciproco

Le coppie che s’impegnano a creare qualcosa di solido hanno capito quanto il rispetto dell’altro, della sua privacy, dei suoi spazi e hobby siano importanti; ma la libertà cresce solo lì dove c’è una reale fiducia e quindi un amore sincero.

Lasciare spazio alle passioni del partner gioverà molto alla coppia perché è un modo di rispettare l’altro nella sua individualità e non lo circoscrive solo al suo ruolo nella coppia, rispettando così la sua persona nella sua integrità e in tutte le sue sfaccettature.

differenze

Sicuri che questo sia rispetto?

Meglio evitare quelle incursioni notturne sul cellulare del partner, lo spionaggio sui social media e quell’invasione della privacy che in molte coppie in crisi sono all’ordine del giorno, senza parlare delle parole che feriscono o del disprezzo vero e proprio che può minare l’integrità psico-fisica del partner e, nei casi peggiori, la sua incolumità.

coppia in gabbia

Dove c’è rispetto ci sono sia fiducia che comunicazione, e quindi terreno fertile per far sbocciare un amore genuino destinato a durare.

4. Complicità

Condividere momenti semplici, teneri e intimi come stare abbracciati mentre si guarda un film sul divano, tenersi la mano mentre si aspetta alla cassa del supermercato, scambiarsi gesti teneri… sono segni di quell’alchimia che differenzia le coppie in crisi da quelle felici.

complicità nella coppia

Ma attenzione, come per tutti gli altri punti, non serve a nulla sforzarsi di essere complici se sotto-sotto non c’è la materia prima, la complicità viene naturalmente. Nel caso in cui questa tenera complicità non ci fosse tra di voi, indagate per capire cosa succede realmente.

5. Reciprocità

L’amore è un fuoco che scalda e nutre e che si basa su un principio molto semplice: l’armonia. Essere presente, capire l’altro, sostenerlo quando ne ha bisogna ed essere sicuro di poter contare su di lui/lei quando ci sarà da affrontare le difficoltà della vita, rende questo vivere assieme molto più sereno. La reciprocità è un fattore fondamentale nella coppia: permette ad entrambi di poter contare sull’altro, aumenta la fiducia e rende più complici.

viceversa

Ma l’equilibrio tra il dare e ricevere sul quale si basa l’armonia della coppia è sottile, mentre alcuni si possono affannare fino allo sfinimento per il proprio partner, altri avranno tendenza a considerare il fatto di essersi fidanzati, sposati, o aver avuto figli come il culmine della vita a due, senza più la preoccupazione di dover fornire il minimo sforzo. Sia chi dà troppo che troppo poco in realtà porta la relazione in uno stato di squilibrio che rischia di minare la salute del rapporto. Chi avrà dato di più (e ricevuto di meno) presto o tardi si sentirà svuotato o esaurito, il fuoco lentamente si spegnerà e così anche l’amore. Il fuoco va nutrito, accudito da entrambi per poter dare il meglio di sé.

L’ingrediente segreto: la RESILIENZA

La resilienza è, metaforicamente parlando, la capacità di una persona di rialzarsi dopo essere caduta. È una qualità che si sviluppa nel tempo proprio grazie alle difficoltà; è quindi un fattore prezioso nella coppia che vuole durare a lungo.

Nella vita reale, non esiste il finale “e vissero per sempre felici e contenti” per il semplice motivo che la vita è un cammino dove si impara strada facendo; è quindi impensabile credere di vivere senza mai dover affrontare qualche momento di crisi ed è proprio durante quei momenti difficili che si testa la solidità della coppia e si capisce il valore della parola “insieme”.

coppia anziana

Se il “vissero per sempre felici e contenti” non esiste perché la vita è fatta di alti e bassi che ci aiutano a crescere, possiamo invece spezzare una lancia in favore del “per sempre insieme”; non è certo una chimera né un miracolo, è la prova che l’amore è un giardino che può dare meravigliosi frutti a patto di essere curato da entrambi.

Ma non dimenticare la cosa più importante…

Questi sono alcuni punti fondamentali per costruire una coppia che dura ma è importante precisare che anche se siete complici, nutrite insieme un sogno, non lasciate che la routine ossidi la vostra relazione, rispettate gli spazi dell’altro e vi conoscete talmente bene che basta uno sguardo per capirvi, la linfa vitale della coppia rimane sempre e comunque lo stesso: l’amore.

coppia felice

“Amare non significa guardarsi negli occhi, ma guardare insieme verso la stessa meta.”

— Antoine de Saint-Exupery

Sandra “Eshewa” Saporito
Autrice e Shamanic storyteller
www.risorsedellanima.it

Sandra Saporito

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Sandra Saporito il 28/11/2017
Categoria/e: Primo piano, Rassegna Etica.

Autrice di numerose favole di guarigione e shamanic storyteller, Sandra "Eshewa" Saporito scrive per passione e per lavoro. Ha pubblicato il libro "Mitosofia. 7 favole per liberarsi dalla paura" e gli ebooks "Nonna Luna" e "C'era una volta...la storia della vita", favole per aiutare i piccoli a dormire e i grandi a sognare.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655