Psicologia

Cercare l’amore online: utopia o nuova opportunità?

Di Cristina Rubano - 29 Giugno 2022

App di dating, chat e social network sono strumenti per cercare l’amore online con cui sempre più spesso si intessono nuove relazioni. Trovare l’anima gemella online, cercare l’amore sul web o innamorarsi su internet non sono più un tabù.

Ma davvero trovare l’amore online è possibile?

Cercare l’amore online, offline o onlife

Oggi cercare l’amore online non è più così raro. D’altra parte anche le relazioni di coppia offline si intessono delle opportunità di contatti offerte dal cyberspazio. Chat di messaggistica e social network sono sempre più spesso pane quotidiano che per le coppie “vis a vis” che utilizzano questi strumenti per tenersi in contatto e/o monitorarsi nel corso della giornata.

Comunque la si voglia mettere è innegabile che il web e le nove tecnologie facciano ormai parte integrante delle nostre vite. È sempre più difficile distinguere nettamente fra vita online e vita offline. Non a caso è stato coniato un neologismo che ben rende l’idea di questa ibridazione. La dimensione in cui oggi viviamo, infatti, è stata ribattezzata onlife (Floridi 2016).

Anche le relazioni amorose nascono e si sviluppano in questo spazio ibrido. Basti pensare a quante coppie sono solite condividere i propri momenti tramite selfie di coppia sui social network. Quanto spesso si abbia la tentazione di controllare il cellulare del partner. O, ancora, quanto i device tecnologici rischiano di configurare sempre più una relazione a quattro invece che a due. Quando, ad esempio, un dei due partner è fisicamente presente, ma mentalmente distante, immerso nel controllo del proprio smartphone. Per non parlare della famigerata doppia spunta blu di whatsapp e altre simili App…

Leggi anche —> Consumismo Relazionale: Non Amiamo Più Le Persone, Le Usiamo

Alcune relazioni poi nascono direttamente online. A voler trovare l’amore sui siti di incontri sono sempre più persone con motivazioni decisamente più variegate di un tempo.

Cercare l’amore online prima e dopo la pandemia

L’utilizzo della App di incontri per la scelta del partner è aumentato durante e dopo il lockdown. Queste App promettono, a fronte della creazione di un profilo personale, di aiutare nella ricerca dell’amore online e nell’affinità di coppia. Incrociando i dati dei vari profili propongono ad esempio possibili contatti con altri utenti che dovrebbero essere affini al proprio facilitando così gli incontri.

Se fino a qualche tempo fa questi siti erano poco frequentati e per incontri essenzialmente di carattere sessuale o effimero, recentemente le cose sono cambiate. E cercare l’amore online per molti è una realtà.

Diversi studi hanno evidenziato che con la pandemia si è implementato l’utilizzo di questi canali e soprattutto delle videochat. Il ricorso al virtual dating avrebbe garantito una percezione di maggior sicurezza e minor rischio (OkCupid, 4 Aprile 2020). Alcune persone vi avrebbero fatto ricorso alla ricerca di maggiore autenticità e intimità emotiva nelle relazioni (Meetic, Maggio 2020). Altre per ricercare relazioni significative e soddisfacenti dopo l’isolamento del lockdown  (DAILY MAIL , 27 Maggio 2020).

Le App di dating: non solo sesso occasionale

donna che tiene in mano il telefono
Credit foto © Pixabay

A differenza del passato, con l’aumento del ricorso alle App di dating sono cambiate anche le motivazioni che spingono le persone ad utilizzarle (Mitchell et al, 2008; Sumter  et al, 2017; Timmerman & Courtois, 2018).

La ricerca di rapporti occasionali (storicamente appannaggio più degli uomini che delle donne) non risulta più essere la motivazione prevalente. Accanto a questa altre e nuove motivazioni si sono affiancate diversificando la platea degli utenti di questi siti.

  • La ricerca via web del grande amore

Diverse persone ricorrono a questi siti effettivamente per trovare il grande amore, quello con la A maiuscola.

  • Intessere nuove relazioni

Altre persone ricorrono al dating online per rinnovare la cerchia dei propri contatti. Magari perché la loro cerchia sociale non gli fornisce opportunità di conoscere persone nuove (pensiamo ad un single che abbia tutti amici fidanzati).  O perché magari ci si è trasferiti a lavorare in una nuova città in cui non si ha già una rete sociale.

  • Ricerca di gratificazioni e conferme

Alcune persone poi usano queste App più per gioco che per instaurare contatti reali o relazioni effettive. Si fermano alla gratificazione del corteggiamento, senza in realtà mai passare ad instaurare una reale frequentazione.

Cercare l’amore online: i vantaggi

Per molti cercare l’amore online garantisce una serie di vantaggi rispetto a degli approcci più tradizionalmente vis a vis.

Oltre, come si è detto, ad avere l’opportunità di instaurare contatti con persone al di fuori della propria cerchia di conoscenze.

Molti riferiscono di sperimentare una minore ansia all’idea di conoscere qualcuno e farsi conoscere. Come se il mezzo online rappresentasse una sorta di “distanza intermedia” fra anonimato e vita reale.

Sentendosi schermati, protetti dal mezzo digitale, alcuni riuscirebbero a parlare con qualcuno senza timore di sentirsi giudicati o rifiutati. E questo consentirebbe loro di esprimere una maggiore disinibizione.

Cercare l’amore online: i rischi

Chi intende immergersi nella ricerca dell’amore online, tuttavia, deve anche essere consapevole di alcuni rischi.

Il mezzo tecnologico che si interpone fra i due potenziali partner offre una versione parziale e spesso edulcorata della realtà. Inevitabilmente ognuno dei due fornisce, mediante il proprio “profilo”, un’immagine ideale e limitata di sé. E ne ottiene una altrettanto parziale e idealizzata dell’altro/a. Si tende quindi facilmente ad arricchire l’immagine dell’altro con le proprie fantasie e aspettative rischiando di sentirsi in intimità con una persona che in realtà non si conosce.

Inoltre, al contrario delle aspettative, questi siti non sembrano rivelarsi dei metodi realmente più veloci per trovare un partner. Chi tende ad avere scarso successo o molta facilità nel mondo offline vedrebbe accadere la stessa cosa anche negli approcci online (Grøntvedt et al., 2019).

In ultimo, ma non per importanza, il rischio di cadere vittime di vere e proprie truffe romantiche. È possibile infatti che dietro alcuni profili si celino truffatori seriali. Adescano la vittima (più spesso donne di età matura), si assicurano la sua fiducia nel corso del tempo. Per poi fingere una qualche emergenza sanitaria o familiare al fine di farsi prestare grandi somme di denaro. Non appena viene inviato il denaro naturalmente spariscono.

Attenzione dunque a utilizzare questi canali rimanendo consapevoli dei rischi.

“Accendo il mio computer, aspetto con impazienza che si colleghi, vado online e trattengo il respiro finché non sento quelle paroline magiche, “C’è posta per te”. Non sento niente, non un suono per le strade di New York, tranne il battito del mio cuore, ho posta da te.”

(Dal film “C’è posta per te”)





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)