Forse in pochi lo sanno ma il latte materno può essere donato: quale regalo più importante per un neonato che non può essere allattato al seno?

Far bere il latte di un’altra mamma al proprio piccolo vi sembra una cosa un pò strana? Eppure se ci pensate bene bere il latte di mucca è un’abitudine che non ci scandalizza: anche loro sono mamme e per di più di un’altra specie!

Ci sono mamme che desiderano donare il proprio latte affinchè altri bambini possano essere nutriti in modo naturale. Le balie in passato facevano proprio questo: erano delle donatrici di latte materno.

Al giorno d’oggi esistono delle vere e proprie banche del latte, riconosciute in modo ufficiale e sparse in tutta Italia. Per conoscere questa realtà andate a questo indirizzo internet http://www.aiblud.org/banche_ita.html

Quello del mercato del latte è un settore in crescita e si sta diffondendo sempre più anche la vendita sul web. Però gli esperti sconsigliano l’acquisto on line. Questa la motivazione principale riassunta da Wolfram Hartmann, presidente della Professional Association of Pediatricians:  “le donatrici  potrebbero assumere medicinali o farmaci, avere malattie infettive come l’Aids o l’epatite. Nessuno può verificare se il latte di una madre sconosciuta è innocuo per un dato bambino”.

Meglio rivolgersi alla banca del latte dove invece i controlli sulle mamme ci sono e sono anche molto rigidi.

 

Fonte: http://www.salute24.ilsole24ore.com