Decorare i mobili con la carta da parati

Quante volte guardando un armadio, un tavolino o una vecchia cassettiera, ti sarai arrovellato il cervello nel tentativo di trovare una soluzione per migliorarne l’aspetto? In preda alla disperazione e al vuoto creativo, consapevole che le “folgorazioni” non arrivano mai al momento giusto, probabilmente avrai cercato consolazione sul web o tra le pagine di qualche rivista di settore. E quella bruttura destinata alla spazzatura o nel migliore dei casi alla cantina, per un attimo (nella tua fantasia) si sarà tramutata in un pezzo di design.

Scoprire che per cambiare faccia a un vecchio mobile può bastare un intervento alla portata di bambino, è davvero una bella soddisfazione. E lo è ancora di più, prendere atto che determinati materiali, a dispetto del loro utilizzo classico, si prestano a essere reinventati in modo inaspettato. E’ il caso della carta da parati, che da tradizionale rivestimento per pareti, si è tramutata in soluzione decorativa fai da te ad ampio spettro. Carta, vinilico, cellulosa, lino, TNT, i materiali a disposizione sono innumerevoli come le fantasie e i colori di cui si tinge. Scopriamo allora come decorare i mobili con la carta da parati.

1) Reinventare un vecchio armadio

armadio-carta-da-parati

Anziché vagliare l’ipotesi di un nuovo acquisto, che per forza di cose richiede un notevole investimento economico, opta per un restyling ad alto tasso di creatività. Il tuo vecchio armadio, che sia quello della camera o del corridoio, si merita un’ultima possibilità e la carta da parati può rivelarsi un’ottima alleata. Seleziona la fantasia di tuo gradimento e passa alla fase creativa.

Pulisci accuratamente l’armadio con un panno umido, asciugalo e carteggialo con carta vetrata finché la superficie non risulterà liscia e omogenea. Prendi le misure delle parti che intendi rivestire, quindi ritaglia strisce di carta da parati delle dimensioni corrispondenti. Attenta, meglio lasciare qualche centimetro in più. Ora spennella il retro della carta con una pennellessa e colla apposita, quindi applica delicatamente ciascuna striscia sulla superficie corrispondente, aiutandoti con l’apposita spatola. Termina il lavoro, lascia asciugare il tutto e il tuo armadio splenderà come fosse nuovo!

armadio-carta-da-parati2

2) Un nuovo look per la cassettiera

cassettiera-carta-da-parati

Se lo stile della cassettiera che hai in casa è antiquato, con la carta da parati sarà un gioco da ragazzi trasformarla in un mobile fresco e stiloso. Rimuovi le maniglie ed altre parti metalliche, se ci sono, quindi sfila tutti i cassetti. Procedi carteggiando delicatamente le superfici, ritaglia man mano le strisce di carta da parati che ti serviranno per rivestire le varie parti del mobile. Anche in questo caso abbonda nelle misure. Applica l’apposita colla sul retro della carta con una pennellessa e stendila sulla superficie corrispondente aiutandoti con la solita spatola.

I bordi in eccesso andranno ripiegati verso l’interno dei cassetti. Lascia asciugare e rimonta maniglie ed eventuali parti metalliche. Un consiglio stilistico? Le carte da parati nelle sfumature pastello sono le più indicate per una casa femminile e vagamente nordica, righe, triangoli e figure geometriche sono soluzioni che conferiscono rigore e raffinatezza, i pois sono deliziosamente romantici.

decorare-con-la-carta-da-parati

cassettiera-carta-da-parati1

3) Rivestire un tavolino

tavolini-carta-da-parati

Qualunque tavolino può acquisire personalità se rivestito con una carta da parati su misura. La scelta dipenderà dal materiale del mobile e dalla sua estetica. Un tavolo anonimo in legno chiaro risulterà valorizzato da fantasie geometriche declinate nelle sfumature pastello, in linea con le moderne contaminazioni stilistiche di matrice scandinava. Un mobile in legno più scuro ospiterà sulla sua superficie righe a colori alterni, piante verdi o tinte unite in contrasto con la base.

Al di là dei suggerimenti, la scelta è molto personale e va vagliata attentamente, considerando il contesto di destinazione del tavolino. Il procedimento fai da te è invece sempre il medesimo: pulire, carteggiare, tagliare la carta lasciando un surplus di margine, applicarla con colla e apposita spatola sulla superficie del mobile. Più semplice di così!

tavolino-con-carta-da-parati

Ecco tante altre idee da copiare!

carta-da-parati-porta

carta-da-parati-porta1

carta-da-parati-arredare

decorare-mobili-fai-da-te

carta-da-parati-per-rivestire-libreria

carta-da-parati-scala

Laura De Rosa

www.laforestaincantatadesign.com

Laura De Rosa

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Laura De Rosa il 29/03/2015
Categoria/e: Arredamento, Casa, Idee riciclose, Riciclo.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655