Prima era una piccola officina di moto, poi è diventata una carrozzeria ed è anche stata un’edicola, ma quello che è diventata oggi ha dell’incredibile. Questa minuscola casa è diventata un’abitazione con tutti i comfort e i servizi. Cos’ha di strano? Le dimensioni! Questo appartamento è di appena 7 metri quadri. Si si non mi sono sbagliata, non ho dimenticato uno zero, sono proprio 7 metri quadri, con un soppalco che la fa diventare di 10 forse… ma non ci giurerei.

Tanta tecnologia e design in un ambiente che è più piccolo di una camera d’albergo. E’ una casa destinata alle vacanze di coloro che cercano un posticino a Roma per poter visitare la capitale in tutta tranquillità.

Il monolocale, che ha ottenuto l’appellativo si casa più piccola d’Italia, si trova a due passi da piazza del Pantheon. I materiali utilizzati per la ristrutturazione sono tutti pregiati e lo rendono un loft di lusso, con travi e mattoni in vista, soffitto e soppalco in legno, tavolo da pranzo a scomparsa, divano che diventa letto, televisione con impianto surround incorporato e wi-fi che connette non solo ad internet ma collega fra di loro tutti gli impianti della casa.

La casa è lunga appena quattro metri ed è stata edificata nel XVIII secolo ed è stata abitata fino agli anni trenta. Il suo proprietario è Marco Pierazzi, un architetto che si occupa di restauro e di archeologia. Lui l’ha comprata in condizioni pietose, completamente abbandonata. Nessuno poteva immaginare cosa poteva uscire dai quei 7 metri quadri.

Eppure guardate che meraviglia… è perfetta per un week end romantico nella città simbolo della Dolce Vita.

Per avere maggiori informazioni visitate il sito internet La casa più piccola d’Italia!

Valeria Bonora