La telenovala del SISTRI non è ancora finita e le ultimi novità arrivano da un nuoco Decreto Ambiente approvato dal Senato.

Il nuovo decreto, infatti, torna sul tribolato sistema di tracciabilità dei rifiuti  soprattutto riguardo a nuove estensioni. Il decreto stabilisce che il Sistri sarà esteso anche per le imprese che conferiscono fino a 300 chilogrammi di rifiuti pericolosi. Le altre novità riguardano la possibilità di non iscriversi all’Albo nazionale dei gestori ambientali per le imprese agricole che trasportano rifiuti da esse stesse prodotti, pericolosi e non.

Il decreto è stato accolto favorevolmente dal PD e dalle imprese agricole che potranno trasportare biogas, potranno smaltire il siero del latte sempre con un occhio di riguardo all’ambiente e ai cittadini. Vi ricordo che il periodo di transizione per l’obbligatorierà del SISTRI sta per scadere e che presto le norme saranno obbligatorie.