Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Petizione

Tag: petizione

#StopTheTrucks: la Campagna Contro il Trasporto di Animali Vivi

0
#stopthetrucks

Dall’allevamento al mattatoio. I “viaggi della morte” sono una crudele realtà che si palesa quotidianamente sotto i nostri occhi, troppo spesso insensibili alla sofferenza altrui. Ammassati all’interno di camion in spazi ridottissimi, affamati, disidratati, impauriti, in condizioni di esaurimento psico-fisico, esposti al rischio di ferirsi o ammalarsi, ogni anno moltissimi animali sono costretti a viaggiare per ore ed ore su lunghe tratte all’interno dell’Unione europea e verso Paesi terzi. Per paradosso può capitare addirittura che muoiano prima di raggiungere la loro ultima destinazione. Il trasporto degli animali vivi merita una cornice normativa più adeguata e fortunatamente qualcosa si sta muovendo.

“Aiutali a uscirne”: la campagna Lav per vietare i test sulle sostanze d’abuso condotti sugli animali

0

Aiutali a uscirne”: è lo slogan della nuova campagna della Lega antivivisezione (Lav), presente nelle maggiori piazze italiane (weekend del 5-6 e 12-13 marzo) per far sottoscrivere la petizione destinata al ministro della Salute Lorenzin, che chiede la fine dei test sulle sostanze d’abuso (alcol, fumo, droghe) condotti sugli animali.

Abolizione del Canone RAI: firmate la petizione di Altroconsumo!

0

no-al-canone-rai

Torna il Canone RAI, la tassa dei telespettaori italiani

E alla fine anche quest’anno, puntuale come un orologio svizzero, torna il Canone RAI che andrà pagato entro il 31 Gennaio ad una “modica” cifra di 113,50 euro.

Chiunque possieda un apparecchio televisivo, o un qualsiasi dispositivo potenzialmente in grado di ricevere il segnale dall’antenna tv, vedrà ancora una volta “imporsi” questa tassa (perchè è più giusto chiamarla così) per il mantenimento dei canali della televisione pubblica nazionale.

I dispositivi per cui è richiesto il pagamento del Canone RAI

dispositivi-canone-rai• Tutti gli apparecchi atti alla ricezione della Radiodiffusione, che includono dunque tutti i componenti che definiscono un ricevitore completo.

9 motivazioni vitali per dire no al TTIP, il trattato segreto tra Europa e Stati Uniti

0

stop-ttip-620x350

Il TTIP, ovvero, Transatlantic Trade and Investiment Partnership, è un trattato di liberalizzazione degli scambi e degli investimenti che si stava negoziando in segreto tra i funzionari della Commissione Europea e gli Stati Uniti. L’entrata in vigore di questo trattato, il cui iter si dovrebbe concludere entro la fine del 2015, comporterebbe l’eliminazione delle normative che limitano la piena libertà d’investimento con l’obiettivo di creare un’enorme area di libero scambio che tutelerebbe gli investimenti e il profitto delle multinazionali europee e statunitensi.

Il sito della campagna www.stop-ttip-Italia.net approfondisce l’argomento e raccoglie le firme per fermare il TTIP .

stop-ttip

Olio di palma: la petizione per dire BASTA!

1

Dal 13 dicembre 2014 cambiano le etichette, aumentano gli obblighi a tutela del consumatore, i produttori e gli operatori del settore in genere dovranno dichiarare con maggiore trasparenza gli ingredienti presenti in un alimento.

L’Europa sta prendendo una posizione netta rispetto alle vecchie dinamiche del WTO e vuole garantire una maggiore sicurezza alimentare, l’etichetta non è altro che il passaporto dell’azienda, la carte di identità del prodotto che ci dice se chi ci sta vendendo quel determinato prodotto vuole solo vendere o vuole anche contribuire ad un miglioramento del mercato globale favorendo l’introduzione di alimenti di qualità migliore.

Cavalli che trainano carrozze: la sofferenza che non vogliamo vedere!

0

Roma: un cavallo a terra per un malore davanti a Palazzo Chigi

Quasi un mese fa un cavallo si accasciava per le vie di Roma; era esausto e, sdraiato sulla strada, si rifiutava di muoversi ignorando completamente i richiami dell’uomo al quale apparteneva.

Era un lavoratore e svolgeva un servizio in favore dei turisti portandoli di qua e di là soltanto con l’aiuto della sua stessa forza, riusciva a trascinare una pesante carrozza come fosse la normalità.

E in effetti per lui era davvero la normalità, come per tutti gli altri cavalli che subiscono il medesimo destino e per tutta la vita sostano accanto ad un marciapiede in attesa di turisti troppo stanchi per poter camminare ancora sui loro piedi e bisognosi di un aiuto per scoprire qualche altro angolo della città comodamente seduti su quel mezzo di trasporto.

Carne di cane clandestina: una realtà che mette i brividi!

0

carne-di-cane

Un gruppo di amici sta festeggiando, non è chiara l’occasione ma quel che è certo è che il piatto del giorno sarà una fetta di carne di cane a testa; in Thailandia è la norma, si alleva un cane in casa fino a quando sarà abbastanza grasso per poter organizzare un ricco banchetto.

Il cane ha le zampe legate e, mentre qualcuno lo tiene fermo, qualcun altro gli lega anche il muso in modo che non possa abbaiare né mordere.

Ovviamente lui sta già piangendo da un po’ e cerca di liberarsi quando i ragazzi lo appendono a testa in giù e tirano fuori un coltello.

Zoo: ecco perchè non andarci!

0

zoo-leoni

C’è uno zoo in Egitto, e anche in tanti altri posti, che ospita tantissimi animali, sono splendidi e stanno lì, esposti, affinchè il pubblico possa ammirare la loro bellezza.

Il fatto è questo, viviamo una sola volta e sarebbe davvero uno spreco non poter mai ammirare dal vivo nemmeno un piccolo leone, o magari una tigre.

Certo, “dal vivo” nel senso che è tutto reale, ma ci sono casi in cui tigri e leoni non sono poi così vivi; ma l’importante è vederli, che poi siano vivi, morti o dormano non ci interessa tanto, in fondo non fanno niente di utile, immobili e disinteressati lì dentro, non sono neanche divertenti.

Mattanza dei delfini in Giappone: quando i delfini non sono applauditi!

0

delfino

Ogni anno nella baia di Taiji, per circa sei mesi consecutivi, avviene il massacro; migliaia di delfini muoiono sotto i colpi violenti dei pescatori. Nel mondo questo avvenimento è conosciuto come la mattanza dei delfini in Giappone!

I delfini vengono attirati con l’inganno, inseguiti in mare aperto, mentre nuotano in branco, cercano rifugio nella baia ma è proprio lì che i pescatori aspettano il loro arrivo.

Sono confusi e senza via d’uscita, non capiscono immediatamente cosa sta succedendo e iniziano a disperdersi, ma lo spazio è troppo piccolo, impedisce grandi movimenti e nuotate veloci, è certo che nessuno riuscirà a scappare perché quegli uomini devono assolutamente portare a termine il loro lavoro.

Ecco la nostra salsiccia: la vita dei maiali da macello

0

maiali-da-allevamento

Spesso pensiamo che più ci allontaniamo dal nostro disastrato Paese e più facile è trovare nazioni e città governate dal totale benessere, pensiamo che lì fuori tutto funzioni alla perfezione.

Ne rimaniamo convinti fino a quando scopriamo che certe realtà sono non identiche alle nostre, ma chiaramente peggiori, come nel magnifico Canada, così civile, così ben governato, da ritrovarsi al centro di un’investigazione seguita da denunce che riguardano il trasporto degli animali verso il macello.