Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Olio di palma

Tag: olio di palma

Olio di palma nel latte per neonati

0
olio di palma nel latte

olio di palma nel latte

L’olio di palma è presente in molti cibi confezionati, tra cui il latte per neonati. Tra gli ingredienti si legge “oli vegetali”, e gli unici prodotti che intendono per olio vegetale quello di colza o di girasole sono il latte Coop e il latte Dicofarm, gli altri latti per bambini hanno tutti l’olio di palma, Nipiol, Mellin, Plasmon, Milupa hanno confermato, a Il Fatto Alimentare, la presenza di olio di palma e di cocco nelle miscele utilizzate, nel rispetto della normativa molto restrittiva e rigorosa (decreto n. 82, 9 aprile 2009 che recepisce la direttiva europea 2006/141/CE.)

Il video che Doritos non vuole che tu veda: firma la petizione!

0
Deforestazione e olio di palma

L’olio di palma è ormai risaputo che non è da usare, abbiamo scritto mille articoli su cosa c’è dietro al sua produzione, in quali prodotti è contenuto e perché è meglio evitarlo. Ma oggi non voglio rimarcare quello già detto, sono qui per mostrarvi un video che parla di un prodotto, in realtà è la pubblicità dei Doritos, una specie di tortillas messicane, prodotte con mais e olio di palma.

Alternative alla Nutella senza Olio di Palma: la lista delle marche

11
alternative alla Nutella

alternative alla Nutella

Ormai tutti lo sanno che nella Nutella l’ingrediente principale non è nè il coccolato nè le nocciole, ma l’olio di palma; che sia buona, invitante, e che nessuno sia mai morto per averla mangiata questo nessuno lo discute (anche se basta una piccola ricerca per capire quante morti in realtà ci siano dietro la produzione dell’olio di palma).

Olio di palma: la petizione per dire BASTA!

1

Dal 13 dicembre 2014 cambiano le etichette, aumentano gli obblighi a tutela del consumatore, i produttori e gli operatori del settore in genere dovranno dichiarare con maggiore trasparenza gli ingredienti presenti in un alimento.

L’Europa sta prendendo una posizione netta rispetto alle vecchie dinamiche del WTO e vuole garantire una maggiore sicurezza alimentare, l’etichetta non è altro che il passaporto dell’azienda, la carte di identità del prodotto che ci dice se chi ci sta vendendo quel determinato prodotto vuole solo vendere o vuole anche contribuire ad un miglioramento del mercato globale favorendo l’introduzione di alimenti di qualità migliore.

3 Oli vegetali dannosi: scatta l’obbligo di dichiararli in etichetta!

12

Tutti i prodotti confezionati che acquistiamo presentano al loro interno molti ingredienti, tra questi anche  oli vegetali dannosi.

Vediamoli nel dettaglio.

3 oli vegetali dannosi

1- Olio di palma

L’olio di palma è un ingrediente troppo usato e troppo poco conosciuto. Spendiamo alcune parole in più per questo olio rispetto agli altri perchè i risvolti negativi del suo impiego sono davvero tanti.

E’ tra gli ingredienti più usati in molti settori dell’industria alimentare, dal bakery alle margarine, lo mangiamo la mattina a colazione con i biscotti e la sera se usiamo una margarina.

olio di palma_

Prodotti senza l’olio di palma: ecco la lista!

39

prodotti senza l'olio di palma

Olio di palma: olio vegetale ricco di grassi saturi

L’olio di palma è un olio vegetale saturo non idrogenato ricavati dalle palme da olio.

Si tratta di uno degli olii commestibili  più consumati al mondo. Generalmente può essere impiegato come come olio alimentare, per farne margarina e come ingrediente di molti cibi lavorati, specie nell’industria alimentare.

Quando invece i semi, separati nella fase di produzione, vengono essiccati, macinati e pressati, se ne ricava un blocco solido che analogamente all’olio di cocco contiene un’elevata percentuale di acido laurico. Con questo tipo di olio (olio di palmisto) si ricavano dei grassi particolari utilizzati nell’industria dolciaria per le glasse, la canditura e le farciture a base di cacao.

Nobel per l’Ambiente all’Uomo che Combatte Contro l’Olio di Palma [Video]

0

E’ il venticinquesimo anno che il Goldman Environmental Prize rispetta la sua missione originaria di onorare gli eroi ambientali provenienti da sei regioni continentali: Africa, Asia, Europa, Isole e nazioni insulari, America del Nord e America del Sud e Centrale. Questo è uno dei premi importanti per l’ambiente, considerato infatti come il Nobel dell’ambiente.

Quest’anno uno dei sei premi è andato a Rudi Putra, un biologo indonesiano, della provincia di Aceh, che da anni lotta contro il disboscamento illegale collegato alla produzione dell’olio di palma a nord di Sumatra.

La Nutella fa male alla salute? Sì e la Ferrero è costretta a risarcire i consumatori

3

La Nutella, quella crema spalmabile di gianduia a base di cacao e nocciole, prodotta dall’industria dolciaria piemontese Ferrero di Alba (Cuneo), è senza dubbio la più famosa e consumata al mondo.

Del resto, “Che mondo sarebbe senza Nutella?“, recita la sigla che nata conseguentemente.

Ma, a conti fatti, che mondo sarebbe senza la Nutella? Forse un mondo più salutare.

Sì, perchè purtroppo la Nutella spesso viene pubblicizzata in modo un po’ troppo “salutistico”, del resto sappiamo bene come le pubblicità siano spesso ingannevoli e come, per strategie di marketing, si cerchi sempre di attirare l’attenzione del consumatore con con tattiche a dir poco “illusorie” che finiscono poi per influenzarlo e condurlo all’acquisto del prodotto stesso.

Procter&Gamble ovvero l’ecosistema vale meno di uno shampo

0

Ogni volta che dico a qualche mio amico-a di non comprare un determinato prodotto cosmetico per non finanziare multinazionali come la Procter che stanno distruggendo il globo, mi torna indietro qualche risposta del tipo:” ma no, ma che dici, comunque noi non possiamo farci niente, ma non è vero, tanto lo fanno tutti e poi questo shampoo costa meno”.

philips.com

L’ultima indagine di GreenPeace sui misfatti della Procter&Gamble però, dà purtroppo ragione a chi come me, è fermamente convinto che sia necessario boicottare queste aziende. Il famoso marchio produttore di shampoo, dentifrici, saponi e quant’altro ha allargato il suo business fino in Indonesia distruggendo completamente l’ambiente circostante, ma scendiamo nel dettaglio per osservare meglio quanto sono sporche le mani del maggior produttore di prodotti per l’igiene personale.

Il Piccolo Orango con le Dita Amputate dall’Uomo

0

Ha solo quattro mesi Sura, il piccolo orango a cui sono state tranciate di netto le piccole ditina. Nei suoi occhi si vede la paura, lo sgomento e la tristezza… occhi che sembrano chiedere “perché?“.

Spesso i suoi occhi vagano tra le sue tre dita, di cui solo la metà ne rimane. E’ debole e ha a malapena la forza o la volontà di muoversi.

Sura è un orango del Borneo che si è trovato faccia a faccia con l’opera di disboscamento fatta dall’uomo. Ora Sura è nelle mani della Fondazionie BOS (Borneo Orangutan Survival) che approfitta della storia del piccolo per ribadire quanto importante sia cercare di fermare la deforestazione, e quanto rischioso è per gli animali che abitano queste zone.