Home Tags Mondo

Tag: mondo

Bhutan: il paese più felice del mondo

0

In Lunchbox, un film del 2013 che ha avuto un discreto successo, la protagonista, dopo aver iniziato una tanto romantica quanto platonica storia d’amore iniziata a causa dello scambio di una lunchbox, le caratteristiche scatole portapranzo indiane che tutti giorni arrivano dalle case fino agli uffici grazie ad un sistema di pony express specializzati in questo servizio, decide di abbandonare il marito che la tradisce ormai da tempo e di trasferirsi in Buthan con la figlia, si perché in Bhutan ci sono le persone più felici del mondo, il Buthan è il paese non con il più alto PIL, ma con il più alto tasso di felicità al mondo.

Le lumache di Vyacheslav Mishchenko [Fotogallery]

0

Dire che sono belle è sminuire l lavoro di questo fotografo della natura, anzi della micro natura.

Vyacheslav Mishchenko, fotografo naturalista Ucraino, riesce a mostrare un micro mondo che vive nel sottobosco, vicino ai laghetti, sulle foglie, tra i fiori.

Vyacheslav riesce a catturare con la sua macchina fotografica una parte del mondo che non vediamo, una parte del mondo indifesa, minuscola, fragile fatta di piccoli esserini che una volta fotografati sembrano provenire da un altro pianeta, creature aliene talmente belle da sembrare surreali.

Ecco i Paesi dove i Giovani Vivono Meglio e sono più Felici

0

Le politiche volte a migliorare la salute pubblica e il benessere di tutto il mondo spesso si concentrano sui bambini e adulti. Ma per quanto riguarda le persone che si trovano nel mezzo? Per i giovani cosa c’è da aspettarsi?

Per la prima volta un trattato è stato scritto, il  The Youth Well-Being Index (PDF), unendo l’International Youth Foundation, il Centro di Studi Strategici e Internazionali e l’Hilton Worldwide in modo da valutare quello che i ragazzi stanno facendo in 30 paesi presi a campione.

Test: vedi il mondo con gli occhi di un bambino o con quelli di un adulto? Guarda l’immagine e lo scoprirai

1

Ciò che vediamo non sempre corrisponde alla realtà, o meglio non sempre la realtà è uguale per tutti.

Occhi, cervello e mente sono indispensabili per farci vedere ed esperire il mondo ma capita talvolta che s’influenzino a vicenda e ci diano un’interpretazione della realtà non oggettiva, cioè basata soprattutto sulle nostre esperienze, sulla nostra memoria e sui nostri vissuti emotivi invece che sui dati reali ed effettivi.

Provate, per esempio, ad osservare questa immagine: cosa vedete?

Vi diamo un pò di tempo per osservare l’immagine.

L’avete guardata bene?

Cosa avete visto?

 

Si chiama Graham Hughes, l’uomo che ha visitato il mondo senza usare aerei. Ecco il suo viaggio

0

Avete mai pensato di poter attraversare tutto il mondo senza usare l’aereo? Può sembrare impossibile ma Graham Hughes, 33enne, ci è riuscito: è stata un’impresa di 1426 giorni compiuta con meno di 100 dollari a settimana, viaggiando per 160 mila miglia usando solo treni, taxi, autobus e ovviamente i suoi piedi.

Il suo viaggio è iniziato in Uruguay ed è terminato a Juba, capitale del South Sudan. Graham, nativo di Liverpool, ha progettato questa “folle”ed incredibile attraversata nel Capodanno 2009 concludendola quattro anni dopo (dunque nel 2012).

Durante il percorso gli sono capitati tanti eventi curiosi, ma tre di questi non se li scorderà mai:

Un viaggio di 38mila miglia in meno di un minuto [Video]

0

L’idea di Rick Mereki è semplice un video che racconta il suo viaggio… ma ragazzi che viaggio!!

Rick era insieme ad altri due amici ed hanno percorso  38mila miglia attraverso 11 stati, per un totale di 44 giorni, 18 voli, 2 esplorazioni vulcaniche, 2 telecamere e un terabyte di passi.

I film giurati durante il viaggio sono tre e li potete trovare sul suo sito, e ogni uno rappresenta una fase importante dell’impresa. Questo che vi voglio mostrare si intitola MOVE ed è quello che mostra il “movimento” del viaggio, le varie mete, i vari paesi. Ma altrettanto belli sono LEARN, un video sulle cose “imparate” durante il viaggio e EAT un video sulle cose “mangiate“.

Le Buone Azioni in Giro per il Mondo [Fotogallery]

0

Voglio farvi vedere una carrellata di immagini che vi scalderanno il cuore, sono tutte foto di buone azioni raccolte in giro per il mondo. Piccoli gesti che fanno ben sperare in un futuro dove la gente smetterà di scannarsi fra di loro e dove le buone azioni non saranno più mosche bianche da mostrare come simbolo ma saranno la normalità.

In Canada se l’obliteratrice è rotta i pendolari lasciano i soldi del biglietto vicino al tornello.

A Helsinki, all’interno di un edificio, chi trova 20 euro per le scale li restituisce scrivendo un messaggio affisso sulla bacheca condominiale.

Ecco le costruzioni più assurde e straordinarie al mondo [FOTO]

0

Sedetevi e mettetevi pure comodi e rifatevi gli occhi con le costruzioni architettoniche che vi mostreremo a breve; si tratta di immagini straordinarie e delle vere e proprie opere d’arte sparse in tutto il mondo.

Sicuramente si tratta di ingegno e bravura unica dell’uomo, che le ha progettate e costruite rendendole delle opere straordinarie. Sono strutture molto belle che incantano e affascinano, nonché assurde e molto strane eppure non è immaginazione ma pura realtà.

Eccole: buona visione! Fateci sapere quella che vi ha più impressionato, in modo positivo ma anche negativo!

1. Guggenheim Museum (Bilbao, Spagna)

Il Messaggio Di Charlie Chaplin Del 1940, Ancora Terribilmente Attuale

0
charlie chaplin
Credit foto ©Pexels

 

Il grande dittatore (The Great Dictator) è un film del 1940 diretto, prodotto e interpretato da Charlie Chaplin, trasmesso per la prima volta col sonoro e durante la seconda guerra mondiale. E’ l’occasione per l’attore di esprimere il suo pensiero e di farlo sentire al mondo. Una satira pungente del nazismo ma purtroppo ancora attuale quando pensiamo al senso delle parole.

Il film ottenne cinque candidature al premio Oscar, inclusi miglior film e miglior attore allo stesso Chaplin nel 1941.

Il messaggio che il barbiere ebreo, scambiato per il terribile dittatore, lancia al popolo è un messaggio terribilmente attuale, terribilmente vero e soprattutto un grido di speranza, un inno al cambiamento.

Dove dormono i bambini di tutto il mondo? Le toccanti immagini di James Mollison

4

James Mollison è nato in Kenya nel 1973. E’ un fotografo di grande rilievo. Oggi vogliamo proporvi un suo lavoro davvero importante e meraviglioso.

E’ un lavoro del 2010 e s’intitola  “Dove i bambini dormono”. Mollison ha fotografato in giro per il mondo le “camerette” di tanti bambini. Ogni stanza rivela la cultura e la storia di ogni piccolo d’uomo. Ogni stanza mostra la guerra o la pace di un popolo. Ogni stanza rispecchia il mondo di quel bambino.