Notizie
Primo piano

Ecco i Paesi dove i Giovani Vivono Meglio e sono più Felici

Di Valeria Bonora - 8 Aprile 2014

Le politiche volte a migliorare la salute pubblica e il benessere di tutto il mondo spesso si concentrano sui bambini e adulti. Ma per quanto riguarda le persone che si trovano nel mezzo? Per i giovani cosa c’è da aspettarsi?

Per la prima volta un trattato è stato scritto, il The Youth Well-Being Index (PDF), unendo l’International Youth Foundation, il Centro di Studi Strategici e Internazionali e l’Hilton Worldwide in modo da valutare quello che i ragazzi stanno facendo in 30 paesi presi a campione.

Tabella del benessere giovanile mondiale – Il paese dove i giovani vivono meglio è l’Australia

Da notare che questi non sono i primi 30 paesi del mondo; questi sono solo i paesi che i ricercatori hanno preso in esame, e comprendono 7o% dei giovani del mondo. La Nigeria, per esempio, è capitata per ultima, ma non è la 30° nel mondo.

Per creare l’indice, i ricercatori hanno esaminato 40 indicatori per valutare “la partecipazione dei cittadini, le opportunità economiche, l’istruzione, la sanità, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) e la sicurezza” tra tutti giovani del mondo (definiti come persone da 12 a 24 anni).

Il benessere di questo gruppo di età dovrebbe importare a tutti. “Le società composte dai giovani sono più propense a crescere e prosperare“, sottolinea il rapporto, “mentre i rischi se venissero esclusi, comprendono crescita stentata, criminalità e disordini.”

Ecco cosa la classifica del benessere dei giovani, nei paesi presi in esame: il verde è dove si trovano meglio, l’arancio è una via di mezzo mentre il rosso è evidentemente il peggiore…

Ma ci sono alcune sorprese nei dati. Il Vietnam è l’unico paese tra i primi 15 classificati che ha un reddito medio-basso. E’ la Banca Mondiale a classificare paesi come ad alto reddito, reddito medio-alto, reddito medio-basso e basso reddito.

Tabella dei redditi

La Russia è l’unico paese ad alto reddito che non è nella top 10. In realtà, le posizioni da uno a nove sono dominate dai nove paesi più ricchi della lista, con l’eccezione della Russia.

Inoltre, anche se i paesi sono ad alto reddito, in generale, avevano tassi più bassi di mortalità dei giovani e avevano tassi più elevati tra i giovani di stress e autolesionismo.

Questi dati di alti livelli di stress, autolesionismo e il fumo trascinato in basso nella classifica gli Stati Uniti, per esempio.

Se siete interessati a capire i fattori che hanno portato a queste valutazioni, la metodologia usata e la classifica, potete consultare il rapporto in lingua originale.

[Fonte businessinsider.com]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!






Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)