Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Maltrattamento

Tag: maltrattamento

Josè Mujica si Distingue Ancora una Volta con un Nuovo Decreto Legge

0

Il presidente dell’Uruguai Josè Mujica scende in campo anche contro i maltrattamento degli animali. C’è da chiedersi se questa sia una persona umana o una qualche sorta di alieno mandato sulla terra per dare una lezione di vita, per dare una speranza a coloro che ancora credono che ci sia del buono e per illuminare coloro che ormai di buono hanno più poco.

Grazie all’emissione del Decreto Legge 18.741, il presidente più ammirato al mondo si guadagna anche il voto degli animalisti, perchè condanna i responsabili di maltrattamento degli animali.

Il decreto stabilisce cinque liberazioni fondamentali per gli animali:

Circo Martin: Dove la Dignità non Esiste

0

 

Il video che vi vogliamo mostrare è stato girato dai volontari della LAV  all’interno del circo Martin, durante le tappe a Cagliari e interland, nello scorso mese di dicembre. Nel filmato è impossibile non notare e non essere toccati dalla tristezza che si legge negli occhi degli animali, in particolare in quelli dell’orso.

Secondo quanto registrato nel video un cavallo, una tigre e un orso vivono in spazi ristretti, per non dire angusti. Per loro nessun elemento di conforto, nessun giaciglio comodo e caldo, dove poter trovare un mimino di pace. Solo gabbie, sbarre e lamiere.

Cagnetta Gettata in un Pozzo Viene Salvata dai Volontari

0

E’ successo qualche giorno fa, in Romania. Un  Paese che ha dichiarato guerra aperta ai cani randagi, dove l’eutanasia è legge di Stato e chiunque può uccidere anche per strada tutti i cani che vuole e col metodo che preferisce: a colpi di fucile, avvelenandoli o torturandoli. Ma questa è la cosa più incivile che potessero fare. Valentina, questo è il nome della cagnolina donatole dai soccorritori che l’hanno tirata fuori dal pozzo in cui era stata gettata, con un sacco pieno di pietre legato al collo.

Trapani, liberato il pastore tedesco che viveva legato ad una catena in balcone

0

 

Finalmente arriva una bella notizia per quanto riguarda il tragico episodio che vedeva il povero cane incatenato fuori ad un balcone e che era costretto a vivere tra i suoi escrementi a Trapani.

Si tratta di un tenero pastore tedesco che da mesi ormai quel balcone, al terzo piano in via Capitano Michele Fodale, era diventata la sua dimora legato ad un’inseparabile doppia catena.

Francia: lanciava con violenza un gattino per aria e contro un muro. Condannato ad un anno di carcere

0

Si chiama Farid Ghilas un giovane 24enne di Marsiglia che è stato condannato ad un anno di carcere dopo aver messo in rete un crudele video in cui scagliava ripetutamente prima in aria e poi contro il muro di un palazzo un tenero gattino di circa cinque mesi e di nome Oscar.

La “sfortuna” di Farid è stata che un suo amico l’abbia ripreso con un telefonino mentre si divertiva a lanciare contro il muro il piccolo Oscar. Ma la sua sciocca bravata ha fatto il giro del web facendo arrabbiare ed intervenire molti cittadini francesi che si sono presentati davanti l tribunale per chiedere una giusta punizione.

4 Anni Legato ad un Albero: “Non è un essere umano”

0

Occhioni grandi, dolci, tanta paura, poco pelo, ancora un filo di vita al quale Joseph, pastore tedesco di 7 anni, era aggrappato con tutte le sue zampe.

Joseph è stato legato ad un albero per 4 anni da quello che si diceva il suo proprietario. PEr fortuna le autorità sono intervenute, Joseph era disidratato, la sua pelle ricoperta di infezioni, e aveva i vermi. Ora sta meglio grazie alla polizia che lo ha salvato.

Ma cosa c’è di più orribile dietro un gesto del genere? Beh la risposta dell’uomo quando la polizia lo ha interrogato sull’accaduto… “Non è un essere umano“.

Cina: Delfino muore, gli fanno le foto anzichè soccorrerlo

0

Nuova storia di maltrattamenti degli animali in Cina: un delfino è morto su una spiaggia di Hainam, nel sud, dopo che alcuni passanti lo avevano visto ferito e sanguinante e lo avevano tirato fuori dall’acqua per farsi fotografare insieme.  

 Era ferito e sanguinava, era a riva ed è morto dopo mezz’ora dagli scatti fotografici dei bagnanti, che invece di soccorrerlo lo hanno lasciato morire dissanguato.

Sembra che il delfino si fosse ferito avvicinandosi troppo ad una barca, o forse ne era stato investito, fatto sta che i bagnanti lo hanno trascinato sulla sabbia per fargli le foto da postare in rete.

Il video del coniglio che fa il bagno fa impazzire la rete ma in realtà è un maltrattamento

15

In rete circola da giorni un video che a prima vista appare come un filmato simpatico e carino: c’è un coniglio nel lavandino di una casa che viene lavato con acqua e sapone. Lui sta immobile e sembra godersi il bagno rilassante.

Vedere il coniglio disteso come un umano che si rilassa facendo il bagno ha fatto divertire il web ed il video è stato visto e condiviso da tantissime persone.

In realtà si assiste ad un vero e proprio maltrattamento.

Anatre salvate da un allevamento si tuffano in acqua per la prima volta – Video-

1

E’ accaduto negli Stati Uniti. 160 anatre sono state salvate da un allevamento che le ha maltrattate e ha reso loro la vita davvero difficile.

La Woodstock Farm Animal Sanctuary, organizzazione no-profit americana che difende gli animali dai maltrattamenti, è riuscita a sottrarre le anatre all’allevamento sotto accusa e a curarle con amore. Ci è voluto un pò per guarire gli animali dalle ferite e dalle infezioni e anche per rimetterli in forma dal punto di vista dell’alimentazione.

Alla fine, però, tutte le 160 anatre hanno recuperato uno stato di salute ottimale. L’ultimo passo era quello di reintegrale nel loro habitat naturale.

Senzatetto rischia la vita per salvare il suo coniglio

0

Un giovane è stato condannato a quattro mesi di detenzione per aver lanciato il coniglio di un senzatetto nel fiume.

Il proprietario dell’animale, John Byrne, stava elemosinando per Dublino, sul Ponte O’Connell, quando il suo animale domestico Barney è stato strappato dalle sue braccia e cinicamente gettato nel fiume Liffey.

Il trentasettenne ha rischiato la vita saltando subito dopo il suo amato animale ed è riuscito a dargli il bacio della vita (una respirazione bocca-muso) prima che entrambi venissero salvati dai vigili del fuoco.

Gary Kearney è stato dichiarato colpevole presso la Corte distrettuale di Dublino per crudeltà verso gli animali e tortura.