Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Green hill di montichiari

Tag: green hill di montichiari

Green Hill, rimossi i sigilli

0

Nella giornata di ieri la polizia giudiziaria ha rimosso i sigilli a Green Hill, per via del provvedimento col quale il tribunale del riesame aveva annullato il sequestro preventivo della Procura di Brescia sulla struttura di Green Hill e sui cani.

Giorgia sostiene la LAV e lancia un video-messaggio

0

Notizie dalla LAV, anche Giorgia sostiene la Lega Antivivisezione nella sua campagna per i cani di Green Hill e in favore di una ricerca incruenta che non preveda l’uso di animali.

L’artista ha realizzato un video-messaggio nel quale, facendo proprio l’appello “Mai più Green Hill”, invita a non abbassare la guardia, ora che l’allevamento di Montichiari (Bs) è stato svuotato e i 2639 cani beagle che vi erano rinchiusi, hanno scoperto la gioia di una vita in famiglia.

Il video-messaggio di Giorgia, diffuso sul sito LAV e sui principali social network, fa da cornice alla notizia della decisione del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Brescia di trasformare il sequestro dei cani da probatorio a preventivo, inserendo nel provvedimento anche la struttura e confermando così il blocco delle attività.

SOS Green Hill: Adotta un cucciolo

0

Riportiamo il comunicato della LAV dal quale è possibile candidarsi per prendere in custodia un cucciolo di Green Hill.

«Vorremmo famiglie consapevoli, che si rendano conto che questi animali non sono “normali”: hanno bisogno di estrema attenzione dal punto di vista comportamentale e fisico», spiega Bottinelli della Lav, prima di rivolgere questo appello: «Non cerchiamo chi, sull’onda dell’emozione, ci chiede un cucciolo pensando che si tratti di un affidamento qualsiasi». Anche perchè ciascun cane ha un microchip con un codice identificativo immodificabile: le sue condizioni verranno scritte nei verbali di consegna e la sua tracciabilità verrà sempre garantita.

Green Hill: Affidati i Beagle

0

La Procura di Brescia ha firmato il decreto per l’affidamento provvisorio dei 2700 cani a Legambiente e LAV.

Dopo il sequestro di mercoledì scorso, i cani erano stati affidati alla stessa Green Hill oltre che al Comune e all’Asl, ma le proteste dei vari gruppi animalisti hanno fatto smuovere le acque, e oggi sono stati afidati alle due associazioni che si sono maggiormente mosse per far chiudere Green Hill.

Liberi gli attivisti che hanno liberato i beagle

0

Sono liberi tutti e dodici gli attivisti che lo scorso 28 Aprile hanno fatto irruzione e hanno liberato 25 cani da Green Hill. Otto donne e quattro uomini, che erano arrivati a Montichiari da Bologna, Ferrara, Roma, Firenze, Treviso hanno contestato i loro reati che sono furto in concorso, danneggiamento, resistenza e violenza a pubblico ufficiale

Tre delle donne arrestate avevano un cucciolo per una in braccio e devono rispondere anche di rapina impropria.

Per loro tre il pubblico ministero A. Cassiani ha chiesto gli arresti domiciliari mentre per gli altri solo l’obbligo di firma.

Liberate gli attivisti di Green Hill, il grido silenzioso del WEB

0

Sono 12 le persone fermate per furto, violazione di domicilio e danneggiamento di proprietà privata, ma dal web si leva un grido silenzioso ma potente: “liberate gli attvisti”.

Ieri alla manifestazione contro la vivisezione 1000 attivisti hanno fatto irruzione e hanno liberato quasi 50 tra cuccioli e cagne adulte di beagle destinati alla vivisezione. Sono stati salvati da Green hill, il lager dove vengono allevati cuccioli che finiranno nei laboratori della Marshall Farm, ma ora 12 di loro rischiano grosso con un’accusa di rapina, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, furto aggravato in concorso e violazione di domicilio aggravata.

Green Hill, oggi tre manifestazioni di protesta

0

Un argomento che tocca tutti, o quasi, è quello che riguarda l’ allevamento di cani destinati alla sperimentazione.

Proprio quest’ oggi animalisti e persone sensibili al problema si batteranno per il diritto degli animali con tre manifestazioni di protesta davanti alle aziende del bresciano che collaborano con Green hill di Montichiari. Quest’ ultimo è, infatti, un allevamento di cani beagle che si occupa di crescere i cuccioli che saranno poi destinati alla sperimentazione. Contro il centro aveva presentato un esposto l’ ex ministro del Turismo Michela Brambilla che ora non potrà combattere in prima linea per difendere i suoi amati cani.