Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Gioco

Tag: gioco

Perché non disturbare un bambino mentre gioca

0

Un bambino mentre gioca è in uno stato di meditazione, la sua concentrazione è al massimo e tutto di lui, corpo e mente, è focalizzato al gioco. Sta lavorando per poter crescere, capire e allenare la creatività.

La perfezione di questo meraviglioso lavoro avviene quando il gioco è libero, quando è il bambino stesso ad essersi immerso spontaneamente in quell’attività e non quando l’adulto si è intromesso per suggerirgli quello o quell’altro passatempo: dev’essere il piccolo stesso, grazie anche all’ambiente adatto a lui e preparato con cura e ordine dall’adulto, a scegliere con naturalezza ciò che il suo istinto lo porta a fare.

Anticipo scolastico: un anno rubato al lavoro del bambino

0

Quando un figlio compie gli anni tra gennaio e aprile ci si chiede se fargli fare l’anticipo scolastico o meno. La maggior parte delle insegnanti sono contro, alcuni genitori invece sono a favore. Non so su quali parametri ci si metta in discussione e si analizzi per giungere alla conclusione che sia meglio anticipare, posso immaginarli però, avendo una figlia che è nata il 25 febbraio. Essendo poi una seconda figlia si cade nei paragoni e la si vede “più sveglia, che impara prima” ecc ecc… dunque perché non anticiparla? Ecco, da buona Montessoriana credo che si parta sempre dall’osservazione del bambino.

Perché NON si Deve Costringere i Bambini a Condividere

0
Condivisione tra bambini

Se siete genitori potete intuire il tono provocatorio del titolo di questo articolo, ma così non vuol essere, ci hanno sempre insegnato che è giusto giocare insieme e condividere i giochi, spesso cedendo ai capricci di qualche altro coetaneo, ma questo non è giusto ed ora vi spiego il perchè.

bambini

Per quanti giochi ci possano essere a disposizione, in un gruppo di bambini in età prescolare, è facile notare come tutti vogliano lo stesso gioco allo stesso momento e spesso si crea il caos, e allora interviene l’insegnante o il genitore che spiega che è giusto condividere i giochi con gli altri bimbi e quindi chi stava giocando viene messo nella condizione di cedere il gioco suo malgrado.

Il bambino gioca non per divertirsi ma per diventare grande

0
Immagine by Sarah Catalano

Si è appena concluso il periodo natalizio; tanti hanno vissuto un’atmosfera frizzante, carica di attesa e aspettative, spesso addirittura snervante, cercando la quadra tra scarse economie, tempi stretti e lunghe liste dei desideri, talvolta anche non del tutto realizzabili.
Per i bambini, sempre più spesso si va in cerca di giocattoli all’ultima moda proposti in ogni dove da battenti campagne pubblicitarie.
L’adulto si domanda se sarà giusto il tal personaggio o forse quell’altro, tra famiglie di maialini e combattenti di ogni sorta; se il giocattolo e i colori sono più adatti ad un maschio piuttosto che ad una femmina; se sarà qualcosa che il bambino ancora non ha ricevuto; se abbia tutte le caratteristiche e i dettagli richiesti o meno…

Giochi per bambini: i 4 errori degli adulti

0

giochi-per-bambini

I giochi per bambini invadono le nostre case. Trenini, bambole, peluche, piccoli e grandi oggetti si accumulano sempre più in cassetti, cesti, camerette ormai stracolme.

Abbiamo superato il limite dell’utilità del gioco.

Sì perchè i giochi per bambini devono essere utili, devono far acquisire abilità, devono insegnare al bambino a crescere giocando. Purtroppo nelle nostre case la maggior parte dei giochi non è stata acquistata seguendo questa filosofia.

Spesso i giochi vengono comprati per altri motivi:

La nuova pericolosa tendenza dei social network: “Ti nomino: devi bere entro 24 ore”

0

C’è un nuovo gioco che gira in rete, sul tipo dei “ti nomino” che stavano ultimamente abbellendo la rete con opere d’arte, clicchi mi piace, ti nomino e ti assegno un opera d’arte, la cerchi in internet e dai delle  informazioni riguardo all’opera che ti hanno assegnato divulgando così un po’ di cultura artistica, questa volta però non si tratta di arte, nè tanto meno di qualcosa volto a migliorare il livello qualitativo dell’interazione mediatica, ma al contrario la rete, il social network più famoso del mondo prende le parti di chi strumentalizza le fasce di utenti più inconsapevoli.

Il Cane che Gioca a Palla col Fiume [Video]

0

 

Il gioco è parte integrante della vita dei cani. Bisogna sempre dedicare loro un po’ di tempo per farli giocare, correre e divertire. Ma se il compagno umano difetta su questo punto di vista, allora il cane sa come ingegnarsi da solo e passare dei momenti divertenti con una pallina e una fiumiciattolo.

Guardate l’intelligenza di questo cagnolino, lascia la pallina a monte del fiume e poi gli corre dietro mentre lei scende trasportata dalla corrente fino a quando non la “cattura” e la riporta a monte…. Un finale con bagno ma diciamolo, questi animaletti pelosi sono davvero intelligentissimi!!!

Le Magnifiche Bolle di Sapone Congelate [Fotogallery]

0

Angela Kelly, fotografo di Washington, non ha saputo resistere alla tentazione di fotografare qualcosa di assolutamente incredibile e meraviglioso.

Tutto è cominciato quando ha sentito per radio il meteo che diceva che le temperature sarebbero scese sotto i 10 gradi… così ha armato il figlio di bolle di sapone e l’ha messo all’opera.

Le bolle di sapone le ha auto-prodotte con prodotti casalinghi, ha mescolato sapone per i piatti, sciroppo di Karo (sciroppo di mais, molto denso e molto dolce) e acqua. Poi vestiti di tutto punto ha preso la sua reflex e insieme al suo bimbo di 7 anni sono usciti a giocare con le bolle….

L’educazione secondo Maria Montessori

1

La figura di Maria Montessori ricopre un ruolo fondamentale nel panorama culturale italiano; pedagogista ed educatrice, ha messo a punto un metodo educativo rivoluzionario apprezzato anche all’estero specialmente nel Regno Unito.

Secondo Maria Montessori, i bambini sono attratti dalla cultura e dalla conoscenza in modo naturale. Se vengano adeguatamente stimolati ed aiutati sono in grado di affrontare il percorso educativo senza manifestare problemi.

Il video del micio cieco che gioca con la pallina rumorosa

0

C’è un video che vogliamo mostrarvi oggi davvero toccante.

Un bellissimo micio di nome Oscar sta giocando con una pallina gialla. A prima vista tutto sembra normale. Il gattino in questione però è cieco dalla nascita e non potrebbe giocare con nulla.

Chi ha deciso di adottarlo nonostante la sua disabilità gli ha fornito una pallina sonora così da permettergli di giocare. Il filmato ritrae proprio la prima volta di Oscar con questo gioco rumoroso.