Home Tags Ecologia

Tag: ecologia

Foraging, la ricerca di cibo selvatico. La spesa si fa nei boschi

0

Una nuova tendenza alimentare all’insegna della sostenibilità ambientale sta suscitando sempre maggior interesse: si chiama foraging, termine inglese che significa ricerca di cibo selvatico vegetale in ambienti naturali vari, dopo aver imparato a riconoscere e selezionare vegetali interi o parte di essi, ritenuti adatti al nutrimento umano.

Wwoofing: viaggiare in tutto il mondo lavorando in aziende biologiche

0

Condividere la quotidianità rurale alla ricerca di stili di vita in armonia con la natura: questo è il principio fondamentale di Wwoof, un movimento mondiale che mette in relazione volontari e progetti rurali naturali, promuovendo esperienze educative e culturali basate su uno scambio di fiducia senza scopo di lucro. Obiettivo: contribuire a costruire una comunità globale sostenibile.

wwoof

Volontari più o meno giovani e sensibili alle tematiche ambientali hanno così la possibilità di viaggiare in tutto il mondo, a bassi costi e in modo eco-friendly, ottenendo vitto e alloggio in aziende biologiche e biodinamiche, in cambio di alcune ore di lavori agricoli quotidiani. Wwoof è infatti l’acronimo di “World wide opportunities in organic farms”, traducibile in italiano in “opportunità nelle fattorie biologiche di tutto il mondo”.

I principi della bioedilizia: costruire in armonia con l’ambiente

0

Ritrovare l’equilibrio tra natura e uomo anche attraverso l’intervento costruttivo: è questo il principio cardine della bioedilizia, che considera l’edificio come un organismo vivo che deve inserirsi naturalmente nello spazio, al fine di limitare l’impatto ambientale e garantire il massimo benessere psico-fisico agli individui che lo abitano.

Waterless Farming: l’agricoltura senza acqua per il bene del pianeta

1

Avete mai sentito parlare di Waterless Farming? Si tratta di una tecnica agricola rivoluzionaria, che si pone l’obiettivo di coltivare limitando o evitando l’utilizzo di acqua. Ci aiuta a capirne di più Francis Freeman, agricoltore e autore di un e-book dedicato al tema, che dopo lunghi studi ha sperimentato con successo questi metodi, ricavandone la soddisfazione di raccogliere prodotti sani e nutrienti, minimizzando il ricorso ai macchinari e alle risorse idriche.

Impact Farm: le serre fai-da-te per coltivare in città e nei luoghi disagiati frutta e verdura

2

Siete pronti a sfruttare qualsiasi spazio inutilizzato delle vostre città per la produzione di alimenti sani, sostenibili e di alta qualità? I nostri centri urbani potrebbero presto riempirsi di pratiche serre verticali fai-da-te, del tutto autosufficienti e facilmente smontabili. Si chiamano Impact Farm e sono la geniale trovata dello studio danese di architettura ed eco-design Human Habitat, fondato da Ronnie Markussen e Mikkel Kjaer.

Agricoltura biodinamica: l’influenza del cosmo sulla vita della Terra

1

Mantenere la fertilità della terra, rendere sane le piante per farle resistere agli attacchi degli agenti patogeni e produrre alimenti di alta qualità: sono i tre principi dell’agricoltura biodinamica, un metodo di produzione che unisce la sapienza scientifica all’osservazione spirituale della natura, sviluppato dal filosofo e fondatore dell’antroposofia Rudolf Steiner.

Autoproduzione: ecco come autoprodursi tutto!

0

Partiamo da una delle tante notizie sugli stili di vita alternativi che circolano in rete: una giovane coppia vegana austriaca non acquista più nulla al supermercato da ben sette anni. Dopo aver lasciato la capitale per trasferirsi in una piccola cittadina del sud, i due, che prima possedevano solo un piccolo orticello casalingo, si sono dedicati alla coltivazione di un terreno di ben 8mila mq, da cui traggono tutto il necessario per vivere. Lisa Pfegler e Micheal Hartl, infatti, riciclano di tutto e non acquistano più non solo il cibo, ma anche detersivi, cosmetici e altri prodotti per la casa, che producono con le loro stesse mani. Qualche esempio? Il fai da te riguarda un semplice sapone, come il detersivo a base di castagne o il dentifricio con bicarbonato e menta fresca. E se poi qualcosa manca, basta rivolgersi ai contadini delle vicinanze per acquistare prodotti biologici a Km 0.

“La Terra è viva”: un mantra da ripetere ogni giorno

1

Per i popoli dell’antichità non era di certo un concetto astruso, anzi, era considerato naturale come l’acqua. La Terra è viva: respira, come testimonia il ritmo delle onde; si muove, come testimonia il cambiare forma del suolo, lo spostarsi delle dune e delle stelle; si risveglia ogni anno con i germogli e ogni anno va a dormire sognando l’inverno, al caldo sotto una coperta di foglie secche e neve. La Terra è viva ed è divina: Gea o Gaia per Greci e Romani, Pachamama per gli Inca, Nanà per gli Yoruba, Inanna per i Sumeri. La Terra è la Dea dai Mille Nomi ma un solo corpo: il nostro.

A Genova l’orto collettivo più grande d’Italia

0

Da un vasto appezzamento di terreno incolto e abbandonato sta per nascere l’orto collettivo più grande d’Italia. Siamo nel quartiere Cornigliano a Genova, più precisamente nell’ Area Campi, dove una collina da decenni destinata all’incuria, divenuta quasi impenetrabile e ricoperta da infestanti di ogni sorta, si sta trasformando in un luogo di produzione, socialità e condivisione, all’insegna del rispetto dell’uomo e dell’ambiente.

Il progetto nasce da un’idea del Comitato 4 Valli, un’associazione di coltivatori e allevatori composta da 2.200 iscritti, che credono in un modello di economia primaria. Nel maggio 2015 il Comitato ha ottenuto in comodato d’uso gratuito il terreno collinare in questione, di ben 7mila Ha, che da area degradata e dimenticata da tutti diventerà uno spazio collettivo per la coltivazione di frutta e verdura, naturalmente di qualità.

Salviamo gli alberi con una matita

0
Salviamo gli alberi

Per conoscere la prima matita dobbiamo andare indietro nel tempo fino alla seconda metà del XVI secolo, quando a Cumberland, in Inghilterra, fu scoperta la prima miniera di grafite, e la prima matita in legno, di solito pioppo, venne inventata da due italiani, Simonio e Lyndiana Bernacotti.

matita

Esistono moltissimi tipi di matite, ma quelle di colore giallo sembra siano le migliori, infatti nel 1890, L. & C. Hardtmuth in Austro Ungheria, creò una linea chiamata come il famoso diamante Koh-I-Noor, e il colore giallo era il simbolo della grande qualità del prodotto.