Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Cellulari

Tag: cellulari

Elettrosmog: il silenzioso e trasparente inquinamento che ci fa ammalare

0

elettrosmog

E’ ormai noto, e scientificamente accertato con almeno 25mila studi internazionali a supporto, che le emissioni da elettrodotti, ponti radio, antenne e impianti elettrici di ogni sorta, interagiscono e disturbano i processi biologici di uomini ed animali. Per arrivare a questa conclusione si sono dovuti eseguire studi accurati e protratti per molti anni, dovendo spesso superare anche l’opposizione di una buona parte del mondo scientifico, soprattutto quello che faceva finanziare i propri studi dai diretti interessati. Come nel caso delle multinazionali della telefonia mobile, che per ben 15 anni hanno opposto ostacoli di ogni genere prima di essere costretti a riconoscere la realtà.

Parlamento Europeo: approvato il caricabatterie universale

0

Il Parlamento Europeo ha approvato un aggiornamento delle leggi sulle apparecchiature radio, compresi telefoni cellulari, telecomandi apri-auto e modem, dove si richiede lo sviluppo di un caricabatterie universale per tutti i telefoni cellulari venduti nell’UE (Unione Europea).

L’obiettivo di questa operazione è quello di ridurre i costi di produzione, sprechi e di aumentare la compatibilità di vari dispositivi che possiedono gli utenti.

Gli Stati dell’UE hanno due anni per rivedere e aggiornare le proprie leggi, mentre ai produttori viene concesso un anno di tempo per conformarsi alle nuove direttive, riguardanti non solo i dispositivi mobili, ma anche i ricevitori GPS/Galileo e i dispositivi di apertura delle portiere delle automobili.

Telecom, Vodafone e Wind accusati di pratiche scorrette: nessuna sanzione dall’Antitrust, ma ADUC si ribella

0

Servizi “illimitati” e “per sempre”. Tutte false promesse. A finire nel mirino sono Telecom, Vodafone e Wind, accusati di aver messo in atto delle pratiche commerciali scorrette e illusorie nei confronti dei consumatori.

I tre gestori di telefonia sono stati denunciati all’Antitrust, ma, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm-Antitrust) ha chiuso le tre istruttorie riconoscendo che si tratta di pratiche commerciali scorrette, perchè di fatto non si tratta di servizi “illimitati” e “per sempre”, e prende atto del “pentimento” di questi gestori telefonici credendo al loro impegno di non farlo più.

Le 15 Foto più Belle dell’Anno

0

La 57esima edizione del premio fotogiornalistico si è tenuta proprio il giorno dell’amore, il 14 Febbraio ad Amsterdam. In questa sede la giuria del World Press Photo ha decretato che la  Foto dell’anno sia quella del fotografo statunitense John Stanmeyer che ha ripreso un gruppo di migranti su una spiaggia di Gibuti, nel corno d’Africa, che cercano di trovare il segnale di un operatore della vicina Somalia.

Jillian Edelstein, una delle giurate ha commentato così la foto vincitrice: “La foto è legata a tante altre storie, invita a discutere di tecnologia, globalizzazione, migrazione, povertà, disperazione, alienazione, umanità. Si tratta di un’immagine molto raffinata, ricca di sfumature“.

Le 8 Invenzioni del 2013 che ci Siamo Persi [Video]

0

Scommetto che voi queste invenzioni nate quest’anno 2013 ve le siete perse. Non sono famose come la Play Station 4 della Sony o come l’iPhone 5S della Apple, ma sono di sicuro altrettanto geniali e degne di nota…. Grazie al sito Wired.it le possiamo ammirare qui di seguito.

Le scarpe viventi (non sono quelle di tuo figlio dopo una partita di pallone, quelle che cercano di fuggire da sole dai calzini puzzolenti!!!)



Queste scarpe vive provengono da un’idea della ricercatrice Shamees Aden la quale ha usato la biotecnologia per stampare in 3D delle protocellule, cioè delle molecole inorganiche che prendono vita se combinate tra loro. E così come una seconda pelle, queste scarpe potranno coprire il nostro piede come una seconda pelle… purtroppo per averle bisognerà attendere ancora una ventina d’anni!

Made in Italy, Tecnologia e Natura Tutto in un’unica Azienda

0

L’idea è quella di promuovere aziende italiane che utilizzano materiali italiani e questa azienda è sicuramente una di quelle da seguire per questo motivo.

Recreate è un’azienda giovane che è riuscita ad unire la tecnologia alla natura definendo una linea di oggetti di design realizzati unicamente con manodopera italiana e materie prime italiane.

Il rilancio dell’economia italiana perte anche da queste piccole cose, l’azienda ha infatti, deciso di realizzare delle skin per cellulari Made in Italy al 100%.

Recreate realizza  delle splendide skin in legno per gli iphone 4/4s, gli iphone 5, gli ipad e anche per i Macbook.

Coltan: il tuo cellulare è coperto di sangue, lo sapevi?

3

Che bello l’ultimo cellulare… e il tablet? Li voglio. Ma non so cosa c’è dietro, immagino gente china in laboratori quasi sterili che monta e assembla, ma non so cosa c’è dietro. Immagino gente che vestita di bianco li testa, li tocca coi guanti per nonfarci rimanere le impronte, ma non so cosa c’è dietro…. Già perchè dietro al mio bel cellulare c’è una guerra, c’è del sangue versato, popolazioni che si combattono, bambini sfruttati.… E voi lo sapevate?

Più libri e meno cellulari: così l’Italia si può rialzare!

1

Libreriamo, il social book magazine per la promozione dei libri e della lettura, ha condotto mesi fa un’indagine davvero importante. Ha intervistato le più grandi case editrici italiane e ha raccolto le considerazioni di ben 120 esperti di comunicazione e critici letterari.

Saro Trovato,  sociologo, mood maker e ideatore di Libreriamo ha dichiarato:“Abbiamo voluto condurre un’indagine che permettesse agli addetti ai lavori di dire la loro e mettere in evidenza le criticità legate alla diffusioni dei libri in Italia, sia a livello materiale sia a livello culturale. L’opinione comune rilevata è che la crescita del nostro Paese e della sua gente passa da una maggiore abitudine alla lettura dei libri, che devono essere venduti al pari degli smartphone, considerando il loro forte valore sociale. Leggendo di più si combatte il qualunquismo e il degrado, stimolando una crescita personale ed economica del Paese.”

Cellulari e tumori: esiste una relazione?

0

I telefoni cellulari fanno parte della nostra vita da circa 20 anni: il loro uso è massiccio, soprattutto tra i più giovani.

Ma il loro utilizzo può aumentare il rischio di tumore al cervello?

La risposta è forse. A causa delle radiazioni che emettono.

L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) li ha definiti “possibili cancerogeni”. Non è stata provata una vera relazione tra cellulari e tumori poichè il loro uso è relativamente recente: solo tra alcuni anni sarà possibile verificare questo legame.

Riciclo cellulari: nasce il Device Renewal Forum

0

Il Device Renewal Forum è un’associazione di industrie nata per sensibilizzare le aziende e gli utenti che utilizzano il cellulare sulla possibilità di riciclare il proprio telefonino.

Attualmente, infatti, la maggior parte dei cellulari in disuso non viene riciclata ma gettata nei rifiuti: se invece ci fosse l’abitudine al riciclo di questi oggetti si risparmierebbero miliardi di euro ed anche l’ambiente ne gioverebbe.