Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags America

Tag: america

La vera storia di Pocahontas, dei nativi e dei coloni

0
Tutti conoscono Pocahontas come una delle principesse della Disney, carnagione scura, capelli neri e spirito ribelle, ma chi era nella realtà Pocahontas? E’ esistita davvero? E fece davvero tutte quelle cose descritte nel film di animazione?
Pocahontas - Disney

Sì, Pocahontas è esistita veramente, la sua storia è stata raccontata attraverso resoconti storici scritti e attraverso la storia orale. Nacque intorno al 1595 in Virginia, in una delle tribù vicine alla regione di Tidewater. Suo padre, Wahunsunacock (conosciuto anche come Powhatan), era il  leader della Confederazione di Nativi Americani conosciuta col nome di Powhatan, per questo motivo lei venne sempre considerata figlia di un re, anche se in realtà la sua posizione sociale non è da considerarsi tale visto che la loro società era strutturata in maniera differente, i padri avevano più mogli che servivano prevalentemente per fare figli, ma che non venivano elevate di rango, inoltre la discendenza “regale” era tramandata in maniera patriarcale quindi Pocahontas essendo “nobile” da parte di padre non sarebbe susseguita allo stesso dopo la sua morte.

Costa Rica, il paese della felicità!

1
Costa-Rica

Costa-Rica

La Costa Rica è uno stato del centro America grande quanto la Lombardia ed il Piemonte messi assieme, attorniata dall’oceano Pacifico ad Ovest e dal Mar dei Caraibi ad Est. Vi abitano circa 4 milioni di abitanti che sono considerati essere il popolo più felice del mondo!

Secondo l’Happy Planet Index (HPI), infatti, il popolo Costaricano gode di condizioni di vita tra le migliori del pianeta. Come si spiega questo primato se il reddito pro capite è mediamente basso e l’indice di povertà piuttosto elevato? E’ presto detto!

Rio Celeste Falls

La Rivincita dell’Olio d’Oliva Italiano arriva dall’Università di Arcavacata

0
Photo by stu_spivack from Wikipedia

Ricordate l’articolo che vi avevo proposto qualche tempo fa riguardante le 15 tavole pubblicate dal New York Times nel quale si “demonizzava” uno dei prodotti Made in Italy che ci rappresentano maggiormente nel mondo?

Ebbene ecco qui la risposta dell’Italia a quell’imbarazzante infografica americana che ci faceva passare per imbroglioni e millantatori.

L’Università della Calabria si è risentita di questa accusa, la quale suggeriva che l’olio extravergine d’oliva arrivasse da altri stati come Spagna, o che fosse contraffatto, mescolato con altri oli di scarsa qualità o addirittura alterato chimicamente. Così i ricercatori Giuseppina De Luca e Loredana Maiuolo, assieme al direttore del dipartimento di Chimica dell’ateneo di Arcavacata, Giovanni Sindona, hanno studiato un metodo per stabilire la qualità dell’olio extravergine d’oliva.

Il Suicidio dell’Extravergine: l’America ci accusa, Ma è Proprio Così?

0

E’ uscito pochi giorni fa sul New York Times un servizio sull’olio di oliva italiano, una rappresentazione grafica della produzione e dell’esportazione in America di questo meraviglioso prodotto Italiano. Peccato che il servizio, realizzato tramite infografica (potete visualizzarlo qui –> extra-virgin-suicide), non sia certo un vanto per gli Italiani. Infatti denuncia il fatto che l’olio venga adulterato durante le fasi di lavorazione e che quindi la maggior parte dell’olio che arriva negli States sia olio di scarto, olio scarso.

Le Cascate del Niagara Regalano Splendide Opere d’arte Ghiacciate

0

Avrete sicuramente sentito parlare del terribile gelo che sta colpendo l’America, anche noi vi avevamo parlato del fenomeno e mostrato le foto del Faro ghiacciato nel Michigan, ma queste temperature così basse che possono essere molto pericolose per la salute dell’uomo, ci regalano altre meraviglie.

Le cascate del Niagara, a cavallo tra USA e Canada, per esempio, sono uno spettacolo naturale incredibile, un salto d’acqua di 52 metri, non molto alto in effetti, ma con un’ampiezza eccezionale, basti pensare che il vasto fronte d’acqua ha un’imponente portata di oltre 168.000 m3 al minuto nel regime di piena e circa 110.000 m3 come media.

Vitelli e bovini extra-large: in Texas viene somministrato un farmaco dopante prima della macellazione. Ecco quale

0

Ciò che vi stiamo per raccontare ha dell’incredibile e non riguarda la storia del famoso Arnold Schwarzenegger bensì di vitelli e bovini che ingrassavano a dismisura non grazie al sano cibo ma a farmaci ad uso veterinario e umano come antibiotici, cortisoni e ormoni, che facevano aumentare la massa muscolare.

Questi poveri animali erano gonfiati e pompati, proprio come un bodybuilder, senza alcuna cautela. Questo è successo in Texas, più precisamente nelle celle frigorifere del campus di ‘West Texas A&M University‘, dove sono state rilevate alcune carcasse di bovini e vitelli con dimensioni fermamente eccessive rispetto alla norma.

Jose Mujica: Intervista al Presidente dell’Uruguay [Video]

0

Avevamo già parlato di Jose Mujica, il presidente che dona il 90% del suo stipendio in beneficenza (trovate la sua storia qui -> Il presidente dell’Uruguay)  ma oggi vi vogliamo mostrare un video recente, è di Ottobre, dove si vede la sua casa, la sua vita, lo si ascolta parlare con quel suo tono calmo ma deciso, umile ma determinato.

Scarpe ricavate dalle bottigliette di plastica

0

Anche le scarpe possono diventare ecologiche. La New Balance, azienda degli Stati Uniti, è riuscita in questo intento: otto bottigliette di plastica servono per creare un paio di scarpe ecologiche.

A diffondere la notizia è il sito In a Bottle, sensibile ai temi dell’ecologia, che racconta a tal proposito: “Le bottiglie vengono spezzettate, sciolte e poi trasformate in fibre e finalmente intrecciate per creare l’Eco-fi, un tessuto con cui gia’ da qualche anno si producono magliette, tappeti, tappezzeria per auto. Questo materiale e’ piu’ leggero del cotone e piu’ caldo della lana; nel caso di queste calzature, l’Eco-fi e’ presente al 95%, dai lacci alla linguetta, mentre il restante 5% e’ in gomma, schiuma o colla ad acqua”.

Le chimere dagli occhi tristi

3

Si chiamano Roku, Hex Chimero e sono le prime scimmie chimera al mondo. Al pari del mito greco della chimera, con il quale si definivano degli esseri il cui corpo e le cui sembianze fossero costituite da quelle di più animali, sono nate, cioè, mescolando insieme i genomi di diversi animali, da embrioni che contenevano cellule appartenenti a diversi ovuli fecondati.

Appena letto questo articolo sono rimasta un po’ sconcertata… poi allibita… poi intristita.

Sconcertata da quello che l’uomo è in grado di pensare, di inventare e di mettere in atto…