Home Tags Adozione

Tag: adozione

Xena la Cucciola Guerriera: Trovata in fin di Vita ora Salva un Bambino Autistico

0

L’hanno chiamata Xena la Cucciola Guerriera, ed è proprio vero. Ad alcuni mesi dal suo ritrovamento Xena sta aiutando un bambino autistico di 8 anni Jonny Hickey che prima di incontrare la cagnolina era un bambino di solitario e molto calmo, con serie difficoltà a relazionarsi con le persone, addirittura non parlava coi genitori. Fino a quando a Febbraio, Xena è entrata a far parte della sua vita.

Subito inseparabili, Xena ha fatto rinascere Jonny che ha cominciato a parlare, cantare e interessarsi al mondo circostante. La mamma ha detto di non aver mai visto il figlio così felice!

La gatta che adottò i paperotti [Video]

1

C’erano una volta tre paperotti che avevano perso la loro mamma papera… ma per fortuna per loro passò di li una mamma gatta che trovò, nel loro nido, un ottimo giaciglio per allattare i suoi piccoli micini… E così i tre paperotti vennero adottati dalla mamma gatta che decise di accoglierli nel caldo del suo pancino!

Sembra una favola vero? Eppure è tutto vero! non ci credete? Bene… guardate coi vostri occhi allora!!!

 

Buona visione!

 

Zoe, la bassotta che allatta i gattini adottati – Video

0

Non è la prima volta che raccontiamo una storia del genere. Certo è che ogni volta fa sempre riflettere…

Accade a Firenze. Dei mici appena nati sono stati abbandonati lungo una strada. Il fidanzato di una giovane studentessa di veterinaria amante degli animali ha deciso di prenderli e portarli dalla sua ragazza, Ilaria, che non ha esitato ad ospitarli con sè.

Ilaria li ha presentati alla sua bassotta Zoe di 7 anni. E’ stato amore a prima vista: la cagnolina li ha immediatamente adottati. Li pulisce e li coccola ma ciò che stupisce di più è che li allatta amorevolmente entrambi.

Lasi, cagnolina con il naso “a fucile”, cerca adozione

0

Lasi è una cagnolina sfortunata. E’ nata con una malformazione del muso che le rende il naso “a fucile”. Per colpa di questo piccolo difetto la sua vita è molto difficile.

Il canile che l’ha ospitata fino ad ora si trova a Saragozza, in Spagna. Là quella malformazione l’ha fatta scartare da tutti gli adottanti e purtroppo si era deciso fino per la soppressione.

Fortunatamente un gruppo di volontari italiani è venuto a conoscenza della vicenda ed ha deciso di salvarla dal canile spagnolo: ora Lasi sta giungendo in Italia, in provincia di Milano, con la speranza che qualcuno possa prenderla con sè e donarle un pò di serenità.

Cani in negozio, ecco perchè non comprarli

1

Decidere di adottare un cane o un gatto, cucciolo, adulto o anziano che sia è sempre una grande fortuna sia per l’animale che per chi condividerà la vita con lui. Ma come scegliere un cane?

Per prima cosa dobbiamo capire quale animale è più adatto a noi, poi la taglia è importante perchè non possiamo mettere un San Bernardo in 20 metri quadri, dobbiamo considerare cosa possiamo offrire all’animale, se giardino, parco o appartamento. Insomma ci sono tante cose da valutare ma poi alla fine scatta qualcosa, una specie di colpo di fulmine che ci colpisce quando incrociamo gli occhi giusti, il muso giusto la coda che ci sorride.

Il cane dal volto umano

0

La storia di Tonik sta facendo il giro del mondo, non perchè abbia fatto qualcosa di straordinario, anzi il barboncino incrociato con uno Shih Tzu era stato abbandonato e catturato per le strade del Kentucky dall’accalappiacani, ma pe ril suo aspetto, diciamo alquanto strano.

Il piccolo Tonik come potete osservare dalle foto sembra avere un aspetto quasi umano più che da cagnolino, sarà colpa del muso un po’ largo e degli occhioni quasi frontali che esprimono tanta tenerezza, il fatto è che il suo muso sembra un volto umano.

L’elefantino che ha commosso il mondo è stato adottato

0
Hey giochiamo?!?!

Ricorderete sicuramente l’immagine che ha fatto il giro del mondo commuovendo milioni di persone, la foto che mostrava Joe, l’elefantino pigmeo, che cercava di risvegliare la mamma morta.

Mamma perchè non ti svegli?

 

Per fortuna per Joe un ragazzo di 29 anni della riserva naturale, ha deciso di adottarlo e diventare la sua nuova “mamma”.

Una nuova mamma per Joe

L’angoscia che provava Joe mentre cercava di rianimare la madre morta lo avrebbe sicuramente portato a morire di crepacuore, o comunque di fame, Joe è troppo giovane per sopravvivere da solo, così i funzionari della fauna selvatica hanno deciso di aiutarlo.

“Adotta un gatto”: il video-appello della città di Milano

2

Gli operatori del Parco Canile di Milano, con la collaborazione della videogiornalista Alice Barrese, hanno creato un video nel quale vengono raccontate le storie di di Garfield, di Baloo, di Laura e degli altri gatti abbandonati nel capoluogo lombardo e l’hanno pubblicato online sul sito del Comune.

L’intento è quello di invitare i cittadini ad adottare un gatto. E Palazzo Marino sostiene l’appello degli operatori dichiarando: “Adottateli”!

Dal canile raccontano: “C’è Garfield, abbandonato perché ormai in casa c’era poco spazio. C’è Baloo, diventato troppo vecchio e scomodo. C’è Laura, lasciata per strada perché la sua padrona aveva sviluppato un’improvvisa allergia”, raccontano dalla struttura pubblica”.

Cuccioli per Natale? No, grazie. Ecco le alternative

0

Quale bambino non ha chiesto almeno una volta di pote avere un cucciolo con il quale giocare? E a Natale i sogni dei bambini si cerca di realizzarli, ma non fatevi prendere dall’entusiasmo, valutate attentamente e prendete coscienza del fatto che un cucciolo è un impegno per la vita. Se superate il check allora vada per un cane del canile, così farete felici di esseri viventi, il vostro bimbo e il cane. Ma se anche solo per un secondo pensate di non poter prendervi carico di un animale per la vita allora dite NO.

Adottano i Koala per salvarli dall’estinzione

0

In Australia i Koala sono animali adorati da tutti col loro manto morbido, le orecchie tonde e il fare pacioccoso. Il problema è che questi orsacchiotti così affabili e amati sono purtroppo in via di estinzione.

Sul Daily Mail possiamo leggere una notizia davvero curiosa, un gruppo di volontari australiani ha deciso di adottare in casa i cuccioli rimasti orfani, fino all’età adulta.

Oggi che le foreste di eucalipto si sono ridotte da come erano una volta, pensate che si estendevano per oltre 1500 miglia lungo la costa orientale australiana, il koala non ha più molto spazio per sopravvivere, ed è constantemente in lotta contro il mondo moderno.