Notizie
Primo piano

Mutilazioni genitali femminili: l'Onu ha messo al bando questa pratica

Di Redazione - 21 Dicembre 2012

Credit foto
©Pexels


Una svolta storica e culturale non da poco: l’Onu ha finalmente messo al bando la pratica delle mutilazioni genitali femminili.
Una lotta durata 10 anni ma finita in vittoria: certo ora questo divieto condiviso è da mettere in pratica ma il solo fatto di proibire le mutilazioni è un enorme passo avanti. Tante le protagoniste internazionali in primo piano in questa battaglia, donne che hanno cercato di attivarsi per proteggere altre donne di tutto il mondo da queste barbarie: Emma Bonino è una di queste.
I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dicono che circa 140 milioni di bambine nel mondo hanno subito questa orrenda pratica.
Ma in cosa consiste concretamente e perchè viene attuata? Varia a seconda dei Paesi (Africa, Asia e Medio Oriente) in cui viene eseguita: vi può essere il taglio della punta del clitoride oppure l’asportazione completa dello stesso clitoride e delle grandi labbra. La motivazione è storico-culturale e chi si considera a favore di queste mutilazioni spiega che è una “tradizione” millenaria che riesce a proteggere le donne dai rapporti prematrimoniali e dalla promiscuità sessuale.
Le donne che hanno subito questa violenza la descrivono come umiliante e dolorosa, al pari dello stupro. Inoltre conferme mediche sostengono fermamente che la mutilazione genitale non riveste alcuna utilità pratica: ha solo lo spiacevole effetto di mutilare il corpo femminile riducendone così sensibilità sessuale. Per di più può causare numerose infezioni, anche mortali.
Continuiamo a combattere affinchè questa vittoria ideale, politica e storica possa davvero tramutarsi in realtà!
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)