TEST ETICA

Osho Rajneesh (India, 1931-1990) fu, prima di diventare un maestro spirituale seguito al livello mondiale, un professore di filosofia. Già in giovane età era conosciuto per la sua intelligenza acuta, e la sua indole ribelle e provocatoria: rifiutava le religioni che mantenevano le persone in uno stato di sottomissione con la paura della dannazione eterna; fu questo il motivo per il quale fu “invitato” a lasciare la carriera accademica: era ritenuto troppo reazionario e quindi dannoso per la mente dei suoi studenti.

osho

Per Osho, i dogmi e le religioni erano nocivi ed impedivano agli individui di evolversi, di risvegliarsi spiritualmente e di vivere una vita piena e in armonia con il mondo. Le sue riflessioni erano conosciute per promuovere la libertà personale, la gioia, il libero arbitrio e la felicità e per muovere aspre critiche verso le dottrine e poteri che imponevano il sacrificio, la povertà, la sottomissione e la censura.

→ Leggi anche: “Pensiero positivo: secondo Osho è un’ipocrisia”

C’era però un tema, tra tutti, che gli stava particolarmente a cuore e sul quale poteva dissertare per ore: l’amore.

“L’ amore è la sola religione, la sola divinità, l’unico mistero da vivere e da comprendere. Nel comprendere l’amore, avrai compreso tutti i saggi e i mistici del mondo.”
(Osho)

Noi, Occidentali, eravamo stati educati all’amore, quello per il prossimo, ma nessuno ci aveva spiegato che prima di amare gli altri è importante amare se stessi. Ama il tuo prossimo come te stesso” dicono le scritture; ma nella nostra folle corsa verso il “bene più grande” abbiamo smarrito una parola importante: “come”.

E oltre a questo “come”, abbiamo smarrito pure noi stessi.

Ecco perché la riflessione di Osho, intitolata Innamorarsi dell’amore, che ti propongo di seguito, ha il merito di rimettere i puntini sugli “i”: prima di amare gli altri devi imparare ad amare te stesso, altrimenti come fai ad essere sicuro di ciò che dai all’altro?

Innamorarsi dell’amore”: prima di amare gli altri, impara ad amare te stesso

“Nell’essere egoista troverai tutto l’altruismo che hai cercato e ricercato, senza mai trovarlo; perché l’intero contesto era ribaltato: ti viene detto di amare il vicino, ma non hai mai amato te stesso! E una persona che non ha amato se stessa, come potrà amare il vicino?

litigio nella coppia

Da dove potrà ottenere l’amore?

Come prima cosa lo devi avere.

Tu ami il tuo vicino, senza saper nulla dell’amore, perché non hai mai amato te stesso. Il vicino ama te, senza aver mai amato se stesso: nel mondo sta esplodendo una follia sconvolgente. La gente si ama a vicenda, senza saper nulla dell’amore: è come se dei mendicanti chiedessero l’elemosina tra di loro, pensando che l’altro sia un imperatore.

Entrambi pensano la stessa cosa: l’altro è un imperatore. Ma entrambi sono mendicanti, prima o poi la realtà si manifesterà e allora ci sarà infelicità e sofferenza. Allora penserai di essere stato ingannato: “Questo mendicante ha cercato di spacciarsi per un imperatore!”, ma questa è una vera assurdità.

Eri tu che pensavi a lui come un imperatore; e la situazione è identica anche sull’altro versante: l’altro pensa che l’hai ingannato, spacciandoti per un imperatore, mentre sei solo un mendicante.

Quando entrambi i mendicanti scoprono di essere solo dei mendicanti, cos’altro possono fare se non essere furiosi, esplodere di rabbia, aggredirsi a vicenda, odiarsi a morte!

E l’amore? Non c’era: non sanno cosa sia l’amore. Per conoscere qualsiasi cosa, si deve partire da se stessi.”

82 comandamenti

Impara a fluire se vuoi essere felice

“Ti è stato insegnato a sacrificare te stesso per uno stupido ideale. Io voglio che tu sia solo e unicamente egoista. E rimarrai sorpreso: se sei egoista, scopri un’infinità di tesori dentro di te, ragion per cui molto presto inizierai a condividerli. Questo perché trovare un tesoro è una gioia minore rispetto al condividerlo. E i tesori che hai dentro di te non seguono la comune legge dell’economia: sono all’opposto, sono diametralmente opposti alla normale struttura economica.

Nella comune economia, se dai qualcosa ne avrai di meno; se continui a dare, ben presto sarai un mendicante. Nel mondo dell’economia ordinaria devi sottrarre agli altri quanto più possibile, allora avrai di più e ancora di più, e di più ancora.

I tesori di cui ti sto parlando seguono una legge diversa: se ti ci aggrappi, si esauriscono. Se ti ci aggrappi troppo, puoi addirittura farli morire. E se li vuoi distruggere, chiudi tutte le finestre e le porte, diventa un tomba; così che nulla possa sfuggirti, ma sarai un uomo morto… con tutti i tuoi tesori morti con te!

La tua verità, la tua libertà, il tuo amore, la tua gioia… tutto sarà morto insieme a te. Sicuramente morto! Una morte più che sicura!

Se invece vuoi far crescere i tuoi tesori, condividili; condividili a piene mani. Non preoccuparti neppure se l’altro è un amico o un approfittatore: quando condividi, ciò che conta è la condivisione, non con chi lo fai! Chiunque sia l’interessato… tu limitati a dare.

Non preoccuparti del destinatario, tu continua a inviare le lettere d’amore: da qualche parte qualcuno le riceverà. E più continui a condividere, più continuerà a entrare in te da sorgenti sconosciute.

Un uomo è esattamente simile a un pozzo.”

Per dare acqua, il pozzo deve essere pieno, ci deve essere acqua all’interno, e così anche l’essere umano può dare solo ciò che ha dentro di sé, ciò che prova realmente: più sarà in grado di amare se stesso e più potrà dare amore vero perché l’avrà provato sulla sua pelle (e non dare solo l’ idea che si fa dell’amore), più sarà in grado di accogliere dentro di sé la bellezza del mondo, la meraviglia, la gioia e più potrà condividere questa abbondanza col mondo; allora sarà parte del flusso della vita.

rituale sull'acqua

E nel fluire non c’è scarsità, non c’è paura, c’è un continuo dare e ricevere, c’è una continua trasformazione: come la sorgente che fluisce verso il mare e poi diventa nuvola, pioggia, neve e di nuovo sorgente.

Quindi pensa a renderti felice e la tua felicità sarà come l’acqua: scorrerà e renderà il mondo un posto migliore.

Sandra “Eshewa” Saporito
Autrice e Shamanic storyteller
www.risorsedellanima.it