Il 6 gennaio nella tradizione Cristiana arrivano i Re Magi, dal punto di vista esoterico cosa significa?

Riprendiamo velocemente il discorso sulla Ciclicità.

La Vita in Terra generata dalla “Caduta” di particelle divine dette Adam che scindendosi in due poli cominciano un ciclo vitale di espansione e riunione che volendolo banalizzare e senza tener conto delle forze satellite che hanno movimenti diversi rispetto quello che stiamo spiegando, assumono un moto ad elisse come il moto del Pianeta Terra attorno al Sole, con momenti di massimo allontanamento e massimo avvicinamento.

Dal punto di vista energetico partendo dalla Soglia il 31 ottobre, si entra nel buio 21 dicembre, la scintilla divina rinasce (Natale) e … si manifesta…

E qui comincia la storia di oggi

Partirei proprio con una favola: “La bella addormentata nel bosco”.

Dopo una lunga attesa nasce una bambina, tutta la Corte è in Festa. Quando è il momento di presentarla al Mondo (di fuori) arrivano 3 Fate Madrine che portano 3 doni. Nell’intento di proteggere la principessa dal male, non viene invitata la Fata Malefica che però INEVITABILMENTE arriva.

Le prime due fate hanno impresso i loro doni alla piccola e sono doni che la aiuteranno a esprimere sé stessa nel Mondo (nel regno), poi il dono di malefica: la maledizione (nel mondo reale c’è anche il dolore, l’errore, il dispiacere), la terza fata Madrina può a questo punto donare la capacità di “trasformare” il male in luce ma l’ingrediente per il compimento di questo “miracolo” sarà l’amore.

A voi completare di significati tutti i particolari della storia, vedrete quante meraviglie vi verranno svelate.

Torniamo invece ai Re Magi.

Intanto dovete sapere che la storia dei Magi arriva da molto prima del cristianesimo, nei tempi passati si manifestavano direttamente delle divinità.

Il cristianesimo ha introdotto questa storia nel 3° sec. d.c. ma senza un vero accordo. Infatti c’è chi festeggia il 6 gennaio il natale, chi attribuisce alla manifestazione del cristo ai Pagani, a noi poco importa quale versione ha adottato ogni singola confessione.

Dal punto di vista esoterico l’arrivo dei Magi è il momento in cui la Scintilla Divina rinata in noi si manifesta al Mondo e lo fa confrontandosi con le Divinità della Coscienza Collettiva che corrispondono ai tre livelli di coscienza: materiale, infero e superiore.

Per chi conosce la kabala sa che ad ogni manifestazione di Anima (ognuno di noi) vengono assegnati 3 ANGELI CUSTODI (3 magi) che portano 3 doni

Oro (piano materiale): la nostra scintilla divina che si manifesta nel mondo col nostro corpo e tutto quello che qui riusciamo a creare

Incenso (piano spirituale superiore):la nostra parte in contatto con la Fonte, che sa direzionarsi e progetta.

Mirra (piano spirituale inferiore): la nostra capacità di trasformare errori e dolore in materia nobile.

A questo punto aspettiamo l’arrivo dei Magi il 6 gennaio celebrando il rito dell’abbondanza in uno dei giorni che vanno dal 2 al 5 per una questione di lunazione.

Il rito dell’abbondanza serve a chiamare abbondanza di queste energie in noi per poterci esprimere al meglio nel Mondo.

Chi non si trova nello stato di Coscienza pensa che l’abbondanza sia solo denaro, ahi POVERI! Per generare vera abbondanza ci vuole l’allineamento dei tre piani di coscienza più l’elemento trasformativo: l’amore.

Se non si cuociono i tre elementi con l’amore sempre nella povertà si resterà, anche se strapieni di soldi e di case (guardate il Film Christmas Carol).

Per chi vuole sul mio blog www.astroscienza.wordpress.com spiegherò come fare il rito di abbondanza.

A tutti auguro di essere disponibili a farsi riconoscere dal creato, se volete abbondanza cominciate a dire SI!

Alessandra Barbieri

www.astroscienza.wordpress.com

http://it.gravatar.com/alessan drabarbi1976