Camminare Scalzi

Camminare scalzi è un’abitudine che molti bambini hanno, poi crescendo questa abitudine un po’ si perde, ed è un peccato perchè ci sono molti benefici in questa pratica.

I piedi sono costituiti da 52 ossa, 66 articolazioni, 40 muscoli e centinaia di sensori recettivi, tendini e legamenti, che, insieme, formano due dei meccanismi più magnifici ed efficienti del corpo, per questo motivo è importante allenarli e curarli.

In casa i giapponesi camminano sempre scalzi, per una questione di igiene e di rispetto, e i finlandesi si tolgono le scarpe anche a scuola, per rilassarsi e creare un ambiente più possibile vicino a quello di casa; in Nuova Zelanda è nato il Barefooting, cioè il camminare scalzi sempre, in Italia c’è il Club dei Nati Scalzi un’associazione riconosciuta nel 2010 dove i soci praticano lo “scalzismo”, e si incontrano anche più volte all’anno per camminare senza scarpe.

Camminare Scalzi

Sentire crescere l’erba ~ Lily Scàzzeri Montemurro

Camminare a piedi nudi
e sentire crescere l’erba
venendoti incontro
senza orgoglio
senza rancore.
Camminare a piedi nudi
e assorbire l’umido della terra
per sentirmi rinnovata
da linfa nuova
da linfa viva.
E tenderti le mani
bagnate di pioggia
e sorriderti felice
mentre l’acqua
confonde sul mio viso
lacrime d’estasi.
Camminare a piedi nudi
e sentire crescere l’erba
e sfidare la morte,
il tempo,
il nulla,
mentre mi accarezzi il viso
con le mani
bagnate di pioggia.

Il primo motivo per camminare a piedi scalzi lo spiega il ricercatore nella sezione di medicina clinica e sanità pubblica dell’Università La Sapienza di Roma e professore associato in scienze tecniche mediche applicate all’Università Gabriele D’ Annunzio di Chieti, Lamberto Manzoli: Camminare scalzi riattiva la circolazione, quindi si possono avere gambe sgonfie e più reattive, soprattutto d’estate quando il caldo si fa sentire o dopo una lunga giornata di lavoro.

Camminare Scalzi

Il secondo motivo per camminare scalzi è che questa pratica ci aiuta a guarire prima, e a spiegarlo sono le ricerche di Clinton Ober, pioniere dell’Earthing; se volete approfondire l’argomento potete leggere A Piedi Nudi sulla Terra per Curarsi da ogni Male.

Il terzo motivo è che camminare scalzi è estremamente rilassante, sia per i bambini che per gli adulti, ma soprattutto per gli anziani. La camminata scalza aiuta dolcemente ad allenare i muscoli delle gambe, e le vene e i muscoli, non chiusi nelle scarpe, si rilassano e trasmettono questo benessere a tutto il corpo.

Il quarto motivo è legato alla riflessologia plantare, ogni punto del piede scalzo viene massaggiato durante la camminata, soprattutto se si sfruttano le varie tipologie di terreno, come la sabbia morbida, il prato irregolare, i sassi dei fiumi…. tutte queste tipologie di percorso esercitano una pressione naturale sulle piante dei piedi, si ha quindi un benefico massaggio plantare.

Il quinto motivo è strettamente legato all’igiene, sotto le scarpe raccogliamo una quantità di batteri inimmaginabili oltre ad una quantità incredibile di agenti chimici come ad esempio i pesticidi. Se volete approfondire l’argomento potete leggere Togliersi le scarpe prima di entrare in casa: 5 motivi per farlo!

Inoltre camminando scalzi e lasciando liberi i piedi di respirare si riduce il proliferarsi dei funghi che amano invece i luoghi caldi e umidi come le scarpe.

Camminare Scalzi

Il sesto ed ultimo motivo è legato alla forma e alla salute del piede stesso; calli, dita a martello, alluce valgo, duroni possono essere curati semplicemente allenando la muscolatura del piede e liberandolo da scarpe costrittive come possono essere quelle usate sul lavoro, antinfortunistiche, o i tacchi alti.

La camminata a piedi scalzi aiuta anche tutta la muscolatura superiore di cosce e glutei.

ginnastica per i piedi

Ora che avete tutti questi buoni motivi toglietevi le scarpe e fate un po’ di ginnastica con i vostri piedi, allargate le dita, arcuate il collo del piede, muoveteli, ascoltateli e sentite il terreno sotto di voi… vi sentirete subito meglio!!!