Riciclare vecchie porte non è mai stato così facile, merito dell’upcycling grazie al quale dare una nuova vita (creativa) agli oggetti è un gioco da ragazzi. Anche se i progetti di bricolage domestico sembrano appannaggio esclusivo dei maschietti, in realtà sono alla portata di chiunque. Poche viti al posto giusto, una mano di vernice e un pizzico di fantasia sono più che sufficienti per rivisitare una vecchia porta come una finestra, un bancale o una cassetta della frutta.

E’ piuttosto questione, come in tutte le cose, di abitudine. Si prova, si pasticcia, poi si riprova e il risultato migliora progressivamente, trasmettendo una sana dose di soddisfazione che ci dà la carica per continuare a creare. Non lasciarti scoraggiare, se la strada del riciclo creativo ti attira da sempre è il momento di metterti alla prova. Le porte, in tal senso, si rivelano funzionali visto che manipolarle è piuttosto semplice. Ecco allora 5 idee fai da te originali e creative da cui trarre spunto.

1) Tavolino

porta-tavola

Tavolino per il soggiorno o per il terrazzo, qualunque sia la destinazione d’uso le vecchie porte tornano utili. E’ sufficiente carteggiare accuratamente la superficie della porta, dipingerla con vernice colorata o lasciarla al naturale per un effetto vintage. Sistemala sopra due cavalletti di legno e il gioco è fatto. Se preferisci, posizionavi sopra una lastra di vetro realizzata su misura. Un’alternativa accattivante prevede l’utilizzo di una struttura di base metallica su cui incernierare le due ante della porta in modo tale che una risulti ribaltabile.

2) Cornice

Immagine by www.homedecorista.com
Immagine by www.homedecorista.com

L’avresti mai detto che una porta destinata alla discarica potesse rinascere sotto forma di cornice vintage? Il progetto di riciclo è semplicissimo: carteggia la porta di legno, dipingila con vernici apposite oppure decorala ricorrendo a simpatici stencil. Ora appoggiala a una parete e attaccaci le tue foto preferite con le puntine. Disponile secondo un ordine casuale oppure crea delle forme: righe, cerchi, triangoli, quadrati.

3) Testata per letti

riciclare-vecchie-porte
Anche in questo caso la facilità d’esecuzione è disarmante e pensare che sembra un’operazione complicatissima. Le porte di ville storiche dall’aspetto vissuto sono forse quelle più adatte a trasformarsi in testate per letti, anche se molto dipende dallo stile del mobile stesso. Che tu decida di non manipolarla o al contrario di personalizzarla con colori o rivestimenti particolari, la porta andrà semplicemente sistemata dietro al letto in posizione orizzontale. Basterà fissarla con viti e appositi gancetti. In alternativa appendila alla parete retrostante.

4) Quadro

riciclo-porte
La vecchia porta scrostata che volevi gettare via potrebbe addirittura tramutarsi in un quadro da parete. Come? Semplicissimo, carteggiala con carta vetrata, dipingila con vernice apposita, aggiungi sul retro, alle estremità, 2 gancetti resistenti e appendila orizzontalmente alla parete. Adori lo stile shabby chic? Dopo averla dipinta di bianco, grattala con carta vetrata per restituirle un aspetto vissuto.

5) Separè

riciclare-porte-separè
Unendo più porte tra loro sarà facile realizzare un originale divisorio a soffietto, utile per esempio in un ampio open space. Ti serviranno cerniere per agganciare le porte e consentire al separè di richiudersi su se stesso. Anche in questo caso starà a te scegliere lo stile decorativo a seconda dell’effetto desiderato. Ricorda, la carta adesiva fa miracoli!

Laura De Rosa

www.laforestaincantatadesign.com