Orologi a cucù fai da te, imitazioni riciclose dei celebri pendoli da parete, la cui origine si perde nella notte dei tempi. Una storia che ha inizio nel cuore della Foresta Nera, nel sud-ovest della Germania, dove il visionario Franz Kettener, nel lontano 1738, diede loro vita, non senza difficoltà. Spesso le idee brillanti non bastano, per renderle geniali bisogna tramutarle in realtà. Compito che richiede sforzo, pazienza e soprattutto praticità. Qualità che fortunatamente al nostro Franz non mancavano, difatti dopo un lungo periodo di sperimentazioni finalizzate a settare il meccanismo degli orologi e a riprodurre il più fedelmente possibile il suono del cuculo, riuscì nell’intento. Grazie a lui, i cucù, un successo annunciato, sono giunti fino a noi, realizzati tutt’oggi secondo la “ricetta” originale. Tentare di riprodurli fedelmente sarebbe decisamente azzardato, ma ricorrendo al fai da te è possibile dare vita a facsimile molto carini. Se anche tu sei una cucù addict, ecco alcune idee di riciclo creativo da cui prendere spunto per realizzarli con le tue mani.

1) Cucù di compensato

orologio-cucù-compensato
Nonostante le rivisitazioni moderne con materiali d’avanguardia, i cucù tradizionali erano (e sono) di legno. Te la senti di provare a riprodurli con le tue mani? Non è un lavoro semplice ma non scoraggiarti, seguendo passo a passo le indicazioni, riuscirai nell’ardua impresa. Innanzitutto ti servirà del compensato, potresti averne qualche tavola in cantina, altrimenti chiedi a un amico. Con un seghetto alternativo ricava dal compensato fronte e retro di una casetta (dovranno essere uguali), i lati (più sottili), il tetto (triangolare), 2 fianchi di giunzione del soffitto (spessi quanto i fianchi e lunghi quanto il lato del triangolo). Pratica un foro circolare con il seghetto alternativo, da qui uscirà il cuculo. Realizza un altro foro per inserire l’orologio. A questo punto dovrai assemblare le varie parti della casetta con colla per legno. Carteggia la casetta con la carta vetrata e se lo ritieni opportuno, aggiungi qualche chiodino per renderla più stabile. Dipingi il cucù con vernice per legno o se preferisci, lascialo al naturale. Ora sistema il meccanismo nel foro centrale fissandolo con colla a caldo. Termina l’operazione di assemblaggio e voilà, il cucù è pronto per scandire le tue giornate.

2- Cucù con casetta degli uccellini

orologi-cucù-legno

Se non te la senti di realizzare la casetta con le tue mani, puoi sempre ricorrere a un’alternativa riciclosa, ovvero recuperare una casetta degli uccellini trasformandola in un delizioso orologio a cucù. In questo caso il lavoro è dimezzato: decorala o dipingila secondo il tuo gusto, pratica un forellino per il cucù sul davanti e un altro foro centrale per aggiungere il meccanismo dell’orologio. Se non sei pratica, meglio prediligere meccanismi semplici a uno o massimo due pesi. Assembla il tutto e il gioco è fatto.

3- Cucù di carta

Orologio-Cucù-Carta
Adori i cucù ma di bricolage non te ne intendi affatto? Niente paura, puoi sempre creare un orologio finto, il cuculo non ti delizierà con il suo canto ma l’estetica sarà da “Wow”! Per questo progetto di riciclo ti occorrono fogli di carta di diversi colori, bastoncini del gelato, colori acrilici, cartoncino, colla, forbici. Disegna sul cartoncino grezzo la sagoma di una casetta e ritagliala con le forbici. Ricava da un altro pezzo di cartoncino due rettangoli stretti e applicali con la colla sopra la casetta, uno a destra e uno a sinistra, a mo’ di tetto spiovente. Decora la base di cartoncino con fogli di carta colorata: potresti, per esempio, incollare sulla metà superiore carta azzurra e sulla metà inferiore carta rosa. Aggiungi ulteriori dettagli decorativi di carta: cuori, fiorellini, pois, uccellini o qualunque cosa ti suggerisca la fantasia. Dividi le due metà incollando in posizione orizzontale un bastoncino di gelato dipinto con colori acrilici. A questo punto disegna su un foglio di carta bianco un cerchio e aggiungi ore e lancette, sarà l’orologio. Ritaglialo con le forbici e incollalo sulla metà inferiore della casetta. Disegna la sagoma di un uccellino su un altro foglio di carta, ritagliala e applicala sulla sommità dell’orologio. Prendi due fili di lana della lunghezza che preferisci e applicali sul retro della casetta facendoli penzolare dalla stessa, dopo aver aggiunto alla sommità di ciascuno un cuoricino di carta.

Laura De Rosa

www.laforestaincantatadesign.com