Save food from the fridge

“Save food from the fridge”, un sistema di conservazione degli alimenti ad energia zero

Oggi un po’ tutti disponiamo nelle nostra di un frigorifero per la conservazione degli alimenti, specie quelli freschi, ma un tempo, quando questo elettrodomestico non esisteva ancora, come facevano i nostri antenati?

Ebbene, è proprio partendo da questa riflessione che nasce il progetto “Save food from the fridge“, un sistema di conservazione degli alimenti che, oltre a mostrare un design davvero elegante e alla portata di tutti, non richiede nessun impiego di energia elettrica.

L’ideatrice è Jihyun Ryou, una giovane designer coreana che ha cercato di coadiuvare quelle che erano le tradizioni orali per la conservazione del cibo, tramandate di generazione in generazione, con le novità della società odierna.

A seconda dell’alimento da conservare, Jihyun Ryou ha realizzato diversi oggetti di design.

Symbiosis of Potato+Apple

Symbiosis of Potato+Apple

Una sorta di scaffale il legno che sfrutta il principio delle mele che emettono un sacco di gas etilene. Questo, infatti, ha l’effetto di accelerare il processo di maturazione della frutta e della verdura se tenuta insieme con le mele. In combinazione con le patate, invece, le mele impediscono loro di germogliare.

Verticality of Root Vegetables

Verticality of Root Vegetables

Una sorta di scaffale il lehno che mantiene le radici di alcuni ortaggi in posizione verticale, in modo da consentire all’organismo di risparmiare energia e di rimanere fresco per un tempo più lungo.

Questa piattaforma fornisce a questi alimenti un perfetto luogo in cui poter essere conservati facilmente grazie all’utilizzo della sabbia. Allo stesso tempo, la sabbia aiuta a mantenere l’umidità corretta.

Humidity of Fruit Vegetables

Humidity of Fruit Vegetables

Tendiamo a pensare che zucchine, melanzane, cetrioli, peperoni, ecc, siano vegetali. E invece sono frutti biologici.

Questo scaffale, dunque, da’ loro uno spazio per essere conservati fuori dal frigorifero.

Inoltre, questi alimenti rimarranno freschi anche attraverso il rituale di innaffiarli tutti i giorni.

Dryness of Spices

Dryness of Spices

Questo particolare scaffale è stato pensato per la conservazione delle spezie attraverso il riso.

Il riso, infatti, assorbe facilmente umidità. Il contenitore di spezie con riso all’interno, inoltre, aiuta il mantenimento delle spezie asciutte senza il rischio che si formino dei grumi.

Breathing of Eggs

Breathing of Eggs

Questo speciale scaffale, invece, è stato pensato per la conservazione delle uova.

Un uovo ha milioni di buchi nel suo guscio. Questo, dunque, gli permette di assorbire con molta facilità gli odori e le sostanze che vi sono intorno, con l’inevitabile conseguenza di un sgradevole odore e sapore se lo stesso viene conservato in frigorifero insieme ad altri alimenti.

Questa piattaforma, invece, permette alle uova di essere conservate senza problemi fuori dal frigorifero. E anche la freschezza delle uova può essere testato in acqua: più le uova sono fresche, più affondano.

Eco-Cooler, un mini-frigo in terracotta per conservare frutta e verdura

eco-cooler

In più vi segnaliamo una sorta di mini-frigo in terracotta per la conservazione della frutta e della verdura, anch’esso senza l’impiego di energia.

Si chiama Eco-Cooler, e nasce da una collaborazione tra la DeWeNe e David Weatherhead, progettista del Royal College of Art.

Di primo acchito, la sua strutta ci ricorda un tipico oggetto da cucina: si tratta infatti di un vaso di terracotta progettato per utilizzare metodi di raffreddamento naturale per mantenere i prodotti freschi e a lunga conservazione.

Il funzionamento prevede che la frutta e la verdura da conservare venga posta all’interno del recipiente interno, dopodichè si versa dell’acqua nella piastra che sta alla base del vaso: l’acqua viene assorbita dalla terracotta, evapora e raffredda sia il recipiente che il suo contenuto.

Così facendo, dunque, si viene a creare un sistema di conservazione naturale che, senza alcun impiego di energia, mantiene gli alimenti ad una temperatura di 3-4 gradi inferiore alla temperatura ambiente.

Per saperne di più —> Eco-Cooler, il mini-frigo di terracotta in grado di conservare frutta e verdura senza consumare energia

Insomma, tornando alla domanda di partenza, sì, è possibile conservare gli alimenti senza l’ausilio di elettrodomestici, quali il frigorifero, bensì grazie all’impiego di risorse naturali che ci permettono, usando l’ingegno e la fantasia, e coadiuvando le antiche tradizioni tramandate per secoli dai nostri antenati, di ottenere un effetto analogo. D’altronde un po’ tutti oggi cerchiamo delle soluzioni che ci permettono di risparmiare in bolletta, dunque perchè non provare?

Fonte: www.savefoodfromthefridge.com

Daniela Bella