Le tisane uniscono due principi fondamentali per la cura del corpo: la depurazione e il rilassamento, si perché preparare una tisana è un modo per dedicarsi al sé, un modo per prendere tempo per noi stessi e per curarci o per curare ed dedicarsi all’altro se a qualcun altro è dedicata la sapiente mistura che stiamo preparando.

Quando prepariamo una tisana possiamo beneficiare sia dell’acqua, che della fitoterapia.

Al potere indiscusso dell’acqua di “far bene” al nostro organismo si aggiungono le proprietà curative delle erbe e/o delle spezie che sono utilizzate per prepararla. Perché le erbe/spezie infuse possano lavorare al meglio ovvero per far si che le loro proprietà siano ottimizzate, è necessario che la tisana sia preparata a regola.

tisane rilassanti e depurative

Se stiamo utilizzando delle erbe la temperatura non deve superare gli 80 gradi e le erbe andranno aggiunte solo dopo che l’acqua avrà raggiunto la temperatura richiesta, poi lasciate infondere per circa 10-15 minuti (se il preparato che stiamo usando contiene tè verde allora sarà meglio tenersi a temperature più bassi intorno ai 70-75 gradi in modo da non annullare le proprietà del tè).

Se stiamo utilizzando delle radici, al contrario, sarà necessario farle bollire insieme all’acqua, dopo averle accuratamente lavate, raschiate e pestate grossolanamente nel mortaio.

Se stiamo utilizzando delle spezie, in questo caso la modalità di preparazione può variare, ma solitamente la spezia va infusa a fuoco spento se unita a tè o erbe e bollita se unita a radici.

Le tisane sono solitamente depurative e tanto più durante i cambi di stagione sono un valido aiuto per il nostro organismo, erbe e spezie riscaldanti e depurative sono perfette in questo periodo dell’anno.

3 tisane rilassanti e depurative

1- La prima tisana è dedicata alla regina delle spezie: la curcuma, antiossidante, epatoprotettiva e depurativa e con un forte potere antibiotico. Per questo infuso possiamo usare sia la curcuma in polvere, sia se la troviamo è ancora meglio, la radice fresca di curcuma.

radici-di-curcuma

Tisana con la Curcuma:

Ingredienti: curcuma (una radice fresca pestata prima nel mortaio oppure la punta di un cucchiaino da caffè se è in polvere), acqua naturale minerale o microfiltrata.

Preparazione: portare l’acqua ad una temperatura di 80 gradi (quando inizia a fare le prime bolle grandi) poi spegnere il fuoco e mettere immediatamente la curcuma. Se state usando la radice fresca che sarà stata prima lavata e pestata nel mortaio, per aumentarne l’effetto potete infonderla un paio di minuti prima di spegnere il fuoco. A fiamma spenta lasciate infondere per circa 10 minuti, poi filtrate e bevete la tisana calda e dolcificata con zucchero di canna grezzo o miele.

2- La seconda tisana è la depurativa per eccellenza e facilissima e velocissima da preparare a base di radici di tarassaco.

 5699535517_cd7862035a

Tisana con radici di Tarassaco

Ingredienti: radice secca di tarassaco (circa un cucchiaio da minestra), 250 ml di acqua minerale o microfiltrata

Preparazione: Far bollire per 10 minuti un cucchiaio di radici di tarassaco nell’acqua, poi lasciar raffreddare per qualche minuto e bere amare.

3- La terza tisana è presa in prestito dalla tradizione yogica  e ayurvedica.

Cannella e chiodi di garofano

Tisana ayurvedica o Yogi tea 

Ingredienti: semi di cardamomo, chiodi di garofano, radice fresca di zenzero, pepe nero in grani, cannella (possibilmente la stecca), finocchio, acqua

Preparazione: preparare un mix con tutte le spezie e poi per lasciarle infondere, a fuoco spento,  per 10-15 minuti in 250 ml di acqua che avrete precedentemente portato a 80 gradi di temperatura.

Gustatevi lentamente queste tisane rilassanti e depurative: il vostro corpo e la vostra mente vi ringrazieranno!