Essere-felici

Essere felici… si ma come?

L’ottimismo, la felicità, il pensiero positivo sono tutte componenti che l’uomo cerca da sempre di ottenere. Lo scopo finale di ogni uomo è l’essere felice ed è possibile esserlo, basta sapere come fare…

Martin E. P. Seligman è un uomo che ha fatto dell’ottimismo la sua ragione di vita, tanto da divenire uno degli psicologi più citati all’interno dei manuali introduttivi di psicologia del secolo.

Seligman è autore di molti Best-Seller, come Imparare l’OttimismoCome Crescere Un Bambino Ottimista e La Costruzione Della Felicità, ed è l’uomo che ha fondato la psicologia positiva che sostiene che il 60% della felicità derivi dai geni che ci vengono donati dai genitori al momento del concepimento e dall’ambiente che ci circonda, mentre il 40% della felicità dipende solo ed esclusivamente da noi stessi.

Allora per essere felici dobbiamo assolutamente lavorare su quel 40% e la scienza suggerisce 8 punti fondamentali per farlo. Vediamoli…

felicita

1. Stare all’aperto per almeno 20 minuti al giorno.

Secondo il Journal of Environmental Psychology il sole e l’aria fresca fanno bene alla memoria e migliorano lo stato d’animo, dando una maggiore vitalità grazie anche alla presenza di elementi naturali.

2. Bisogna impegnarsi per essere felici.

Yuna L. FergusonKennon M. Sheldon hanno presentato alcuni studi sul Journal of Positive Psychology dimostrando che in coloro che hanno attivamente cercato di sentirsi più felici hanno effettivamente riscontrato uno stato d’animo più sereno.

3. Usare i propri punti di forza.

Scoprendo i propri punti di forza è possibile migliorare il proprio stato d’animo. Scegliendo un proprio punto di forza e utilizzandolo in maniera diversa ogni giorno per una settimana, si rischia di essere più felici di chi non sfrutta il proprio potenziale. La soddisfazione di sfruttare le proprie capacità mette di buon umore… c’è poco da fare!

4. L’esercizio fisico aiuta.

Quando il corpo si muove, fa ginnastica, rilascia endorfine che migliorano l’umore. Questa sensazione di “felicità” dura per giorni e a confermarlo è una ricerca dell’Università di Bristol.

felicità

5. Trovare il proprio senso della vita.

Una ricerca dell’Università Tohoku in Giappone, durata 7 anni ha riscontrato che il 95% delle persone che avevano uno scopo nella vita, che conoscevano il senso della vita, o meglio il senso della “loro” vita, vivevano più a lungo di chi non sapeva il proprio scopo. Secondo i ricercatori non avere uno scopo nella vita viene associato a la morte a causa di malattie cardiovascolari.

6. La felicità è contagiosa.

Passate del tempo con persone positive, persone felici, se vi circondate da persone ottimiste c’è la reale possibilità che lo diventiate anche voi! Questo è derivato da uno studio pubblicato in Statistics in Medicine e condotto presso la Harvard University e la University of California. Inoltre anche gli amici di persone felici sono a loro volta felici e possono contagiarvi con la loro felicità.

7. I legami forti sono i migliori.

Famiglia, amici, comunità. Non importa quali legami, l’importante è che ci siano e che siano forti, in questo modo il sostegno sociale aiuta ad essere felici e ottimisti.

8. Prendersi cura degli altri.

Il volontariato aiuta a sentirsi meno depressi, aiutare gli altri aiuta il benessere psicofisico della persona. Non occorre prendersi cura necessariamente delle persone in ospedale, basta anche prendersi cura dell’ambiente in cui viviamo o occuparsi di animali nei canili o nelle colonie. Aiutare il prossimo da un sacco di soddisfazioni e le soddisfazioni rendono felici… e non c’è bisogno di chissà quale studio per capirlo!

[Fonte Focus.it]