Alimentazione
Primo piano

Febbraio: frutta, verdura, ricette e leggende

Di Giordana - 8 Febbraio 2014

Mangiare frutta e verdura di stagione ha un senso ed è coerente con un impegno etico-ambientale e con il rispetto per la propria salute, ma è vero che ultimamente non è cosi facile e scontato sapere qual’è la frutta di stagione, a volte siamo ingannati da quello che si vede nei supermercati e su banchi dei mercati.

Febbraio, il freddo mese dell’anno che segue al caos portato da gennaio, che prende il nome da Giano bifronte, il mese che i celti dedicavano a Brigit la dea dai poteri guaritori, il mese più corto dell’anno che negli antichi calendari non esisteva, dedicato dagli antichi celti e dai romani alle purificazioni e poi dedicato ai fasti carnevaleschi, è un mese ricco di verdura e tuberi, troviamo: barbabietola rossa, broccolo, cicoria, carote, sedano,fagioli, zucca, radicchio, finocchio, cavolfiore,carciofo,porro,cavolo verza,rapa.
Anche gli agrumi non sono da dimenticare, c’è ancora una buona scelta di arance e poi limoni e pompelmi rosa, pere, mele, kiwi e cachi, i pompelmi sono ricchi di vitamine e antiossidanti.

Mangiare secondo le stagioni ci permette di utilizzare al meglio le proprietà del cibo senza che siano annullate da passaggi nei grandi frigoriferi atti alla conservazione o da coltivazioni in serra, inoltre garantisce la varietà alimentare di cui abbiamo bisogno, senza la ripetitività a cui ormai siamo abituati grazie alla produzione continua e senza soluzione di continuità di ogni tipo di prodotto alimentare.
Ecco due ricette per sfruttare al meglio la frutta e la verdura di Febbraio:
Tempeh con i finocchi
Ingredienti: 200 gr di Tempeh, 600 gr di Finocchi, Tamari, Olio extravergine di oliva, Aglio
Preparazione: Pulire il finocchio e tagliarlo a fettine sottili, versare 3 cucchiai d’olio in una padella e quindi aggiungervi un paio di spicchi d’aglio intero. Dopo un paio di minuti aggiungere il finocchio tagliato e lasciare cuocere a fuoco medio-basso per circa 15 minuti. Tagliare il tempeh a quadrotti di media misura (2cm di lato circa) e quindi aggiungerli alla padella e lasciate insaporire per un paio di minuti, versatevi ora un paio di cucchiai colmi di tamari e fate saltare il tutto in padella per altre 2 minuti.
Insalata di porri e pomodori secchi:
Ingredienti: 4 porri, 2 pomodori,4 o 5 pomodori secchi, 100 g di insalata cicoria,1 cucchiaino di senape, 4 cucchiai di olio d’oliva, 1 cucchiaio di aceto di vino,1 presa di sale, pepe
Preparazione: Tagliare ad anelli i porri, affettare la cicoria, tagliare a spicchi i pomodori e i pomodori secchi, mettere tutte le verdure in un’insalatiera. Preparare una vinaigrette sbattendo insieme 4 cucchiai di olio, 1 di aceto, una presa di sale, pepe e un cucchiaino di senape. Amalgamare molto bene la salsa e versarla sull’insalata, mescolare e servire.
[photo by morgueFile.com.]
 
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)