frutta-e- verdura

Frutta e verdura, un toccasana per la nostra salute

Che la frutta e la verdura facciano bene alla salute non è certo una novità, se ne è parlato e riparlato più volte e molti studi hanno dimostrato gli effetti benefici che questi apportano nel nostro organismo.

La verdura, infatti, è ricca di acqua e contiene elevate quantità di fibre, sali minerali e vitamine, necessarie per mantenere la struttura dei tessuti e degli organi, per la sintesi di enzimi e ormoni, e per la produzione di energia.

La verdura, inoltre, è ritenuta un buon antiossidante, in grado di neutralizzare i radicali liberi e proteggere dall’invecchiamento precoce e altre patologie, tra cui lo scorbuto, la gotta e la pellagra.

Molti studi, inoltre, hanno dimostrato come la verdura sia in grado di ridurre le malattie croniche e l’insorgere del cancro. Ma questo, ovviamente, se consumata con una certa regolarità e frequenza.

Uno studio ci dice quale sia la frutta e la verdura più salutare per il nostro organismo

verdure-e-fruttaMa quali sono le verdure migliori? Come facciamo a capire quali di queste riescono ad avere maggiori effetti benefici nel nostro organismo?

Uno studio condotto dai ricercatori della William Paterson University, nel New Jersey, e pubblicato sulla rivista “Centers for Disease Control and Prevention – CDC” ci ha dato una risposta attraverso una tabella che ci illustra quale frutta e verdura è in grado di offrirci maggiori benefici a seconda del valore nutrizionale di ciascuno di essi.

La tabella comprende 41 alimenti tra frutta e verdura, tutti contrassegnati da un alto contenuto di fibre, potassio, proteine, calcio, acido folico, vitamine e altri nutrienti considerati importanti per la nostra salute.

crescioneChi troviamo in cima alla classifica? Al primo posto svetta il crescione, che racchiude grandi quantità di questi nutrienti, e che per tal ragione ha totalizzato ben 100 punti su 100.

Nell’uso culinario, generalmente il crescione viene mischiato alla lattuga, alla cicoria, ai pomodori, ai ravanelli e a qualsiasi insalata mista.

A seguire troviamo invece il cavolo cinese con un punteggio di 91.99, le bietole con un punteggio di 89.27, la barbabietola verde con un punteggio di 87.08, gli spinaci con un punteggio di 86.43 e la cicoria con un punteggio di 73.36. La lista completa potete trovarlo a fine articolo.

Su quale criterio è stata definita questa tabella?

mirtilli-lamponiCome potete notare, frutti di bosco come mirtilli, lamponi, o i mandarini, dal ricco contenuto di vitamine e antiossidanti, non sono presenti nella lista. Questo perchè gli studiosi, nello stilare questa classifica, hanno preso in considerazione solo la densità delle sostanze nutritive di ciascun alimento, preventive contro l’insorgenza di malattie, valutato in base alla percentuale del fabbisogno giornaliero di ognuno di essi.

Gli studiosi hanno infatti tenuto conto di un valore medio di 2000 calorie giornaliere e di 100 grammi di ciascun alimento: la classifica, e dunque i relativi punteggi, sono stati assegnati per garantire che un frutto o una verdura, che fornisce un’alta quantità di una singola sostanza nutritiva, non raggiungesse un punteggio complessivo sproporzionatamente alto, sfalsando dunque la classifica.

Jennifer Di Noia, coordinatrice del gruppo di ricerca, ha commentato questa tabella nutrizionale dicendo:

“Questo profilo nutrizionale non è nuovo, ma si tratta del primo sistema di classificazione di frutta e verdura che ci illustra quali tra questi sono più importanti per la nostra salute. Il consumo di tutti questi alimenti deve essere incoraggiato. Questa classifica, dunque, vuole essere un aiuto per i consumatori che, scegliendo tra questi alimenti, possono seguire una corretto stile alimentare…”

Ecco la tabella qui di seguito con gli alimenti presi in esame e i relativi punteggi di valore nutrizionale in oltre decrescente.

(clicca sull’immagine per ingrandirla)

valore-densita-nutrizionale-frutta-e-verdura

Daniela Bella