Alimentazione
Primo piano
Rassegna Etica

Cosa sapete dei Fichi d'India?

Di Marina Cau - 19 Settembre 2013

Oggi volevo parlarvi dei Fichi d’India, frutti abbastanza conosciuti ma poco apprezzati.

fichi-dIndiaL‘Opuntia ficus indica è una pianta della famiglia delle cactacee ed è originaria del Messico, ma si è naturalizzata in tutto il bacino mediterraneo, dove, se fino a pochi anni fa era una pianta “spontanea”, ora viene coltivata per i frutti che vengono usati in ambito alimentare.

I Fichi d’India sono ricchi di vitamina C, Calcio e Fosforo e oltre ad essere consumati freschi, possono essere utilizzati per la produzione di succhi, liquori, gelatine, marmellate, dolcificanti ed altro. Anche le foglie, chiamate pale, possono essere consumate. In Messico usano togliere le spine, pelarle e cucinarle sulla griglia.

Purtroppo, per quanto i fichi d’India possano essere buoni, è meglio non mangiarne troppi: a causa della grande quantità di semi contenuti nel frutto possono causare occlusioni intestinali e stitichezza.

Il colore dei frutti non è dato dal grado di maturazione ma dal tipo di varietà e dalla zona di coltivazione.

Qui nella mia terra, la Sardegna, questo è il periodo migliore per consumare i fichi d’India: si trovano nelle campagne, dove le piante vengono usate come “segna confine” tra un appezzamento e l’altro e si possono raccogliere tranquillameCanna-raccolta-fichi-d'indiante con una canna di fiume come quella della foto oppure si possono acquistare per pochi centesimi al chilo.

Se posso darvi un consiglio per conservarli durante l’inverno, io faccio così: dopo la raccolta ( fate attenzione che non non ci sia vento perchè le spine sono fastidiose e dolorose) mettete i frutti in un secchio d’acqua per un’oretta. Toglieteli dall’acqua e sbucciateli con coltello e forchetta.

tagliare-fichi-dindia

Tagliate le estremità e fate un taglio verticale per sbucciare il frutto. Metteteli in frigo dentro ad un colino per raccogliere il succo per un giorno o 2 in modo che si asciughino un pò e avvolgeteli ad uno ad uno in fogli di pellicola. Dopo di che metteteli in freezer e quando li vorrete mangiare basterà tirarli fuori e scongelarli. Certo, non saranno come i frutti freschi, ma saranno ugualmente molto gustosi!





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)