Notizie
Pregiudizi da sfatare
Primo piano

"Se i soldi non esistessero come vorresti vivere la tua vita?" Il discorso di Alan Watts

Di Elena Bernabè - 27 Agosto 2013

Alan Watts è un filosofo e scrittore britannico. E’ autore di più di 25 libri e di numerosi articoli.
Oggi vi vogliamo riportare una parte di un suo discorso che merita di essere letta, riletta e condivisa.

Chiedo sempre: cosa faresti se i soldi non esistessero? Come ti piacerebbe davvero passare la tua vita? Beh, è impressionante il risultato del nostro sistema scolastico… folle di studenti dicono “Ci piacerebbe fare i pittori, i poeti, gli scrittori, ma come tutti sanno non puoi guadagnare soldi in questo modo!”.
Uno mi disse: “Vorrei vivere all’aria aperta e cavalcare cavalli.” Gli ho chiesto se volesse fare l’istruttore in un maneggio.
Analizziamo bene la questione. Cosa volete fare? Quando finalmente arriviamo ad una risposta che dice cosa gli piace davvero fare, allora gli dico “Fallo! E dimentica i soldi!”. Se pensate che guadagnare sia la cosa più importante che ci sia, passerete la vostra vita sprecando il vostro tempo! Farete cose che non vi piace fare per continuare a vivere, cioè per continuare a fare cose che non vi piacciono fare. Il che è davvero stupido!
E’ meglio avere una vita corta piena di cose che ci piacciono fare che una lunga vita vissuta in modo miserabile. Dopo tutto, se vi piace veramente quello che state facendo, non importa cosa sia, potreste anche diventare dei maestri in quella specifica materia o arte. E’ l’unico modo per diventare un maestro in qualcosa, viverci dentro. E sarete anche capaci di ottenere un buon rientro da quello che vi piace fare. Non preoccupatevi troppo, c’è sempre qualcuno interessato in qualcosa. Qualsiasi cosa vi interessi, troverete anche altri interessati in quel campo.
E’ assolutamente stupido passare il vostro tempo facendo cose che non vi piacciono con il solo scopo di usare e fare cose che non vi piacciono fare. Facendolo insegnerete ai vostri figli a seguire lo stesso percorso. Vedete, facendo quello che stiamo facendo ora è crescere ed educare figli a vivere vite come quelle che stiamo vivendo. A loro volta sarebbe lecito se si sentiranno giustificati a trarre soddisfazione dal crescere i propri figli insegnandoli, come è stato fatto con loro, a vivere gli stessi errori. Così è come avere solo conati e non vomitare mai. Non si arriva mai a vomitare! Anche per questo è estremamente importante considerare questa domanda: cosa desidero?“.

E voi cosa desiderate fare?
✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)