Notizie
Primo piano

Vecchie lire: i collezionisti le cercano. Ecco quanto sono disposti a pagare!

Di Elena Bernabè - 24 Febbraio 2014


L’Euro è la moneta ufficiale dell’Unione Europea ed è stata introdotta in Italia nel 1999. Non da molto, quindi, ma i più giovani non hanno mai conosciuto oppure non si ricordano nemmeno della nostra moneta precedente, la Lira.
Chi invece ha qualche anno in più ricorda con nostalgia questa moneta e sicuramente ha conservato in qualche angolo della casa qualche spicciolo: un modo per ricordarsi di quei tempi e per farli rivivere concretamente magari ai nipoti o ai figli.
Ebbene, chi ha conservato qualche moneta ora inizi a cercarla perchè può valere un piccolo tesoro. I collezionisti, infatti, sono disposti a pagare una bella cifra per le vecchie lire in moneta.
In modo specifico gli appassionati della lira cercano:
1- le 10 lire coniate nell’anno 1954 e sono disposti a pagare 70 euro l’una;
2 – le 100 lire coniate nel 1955 e le 50 lire coniate nel 1958: due monete abbastanza rare ormai ma che possono valere anche 1200 euro l’una!
3- cercano anche le 5 lire del 1956, rare anch’esse, ma con un valore tra le 50 e un massimo di 1500 euro.
Ne avete in casa? E sareste disposti a venderle oppure il valore culturale e magari anche affettivo è più grande?
[Fonte contenuto e immagine: ilmessaggero.it]
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)