Ryanair: multa di 400 mila euro per la tassa sulla carta di credito

L’Antitrust ha multato la famosa compagnia area Ryanair a causa di “scorrette modalità di rappresentazione ai consumatori del prezzo dei biglietti aerei”.

Capitava, infatti, di essere invogliati ad acquistare un biglietto aereo low-cost proprio per il suo prezzo economico. Poi, però, una volta arrivati al momento del pagamento ed inserite le credenziali della carta di credito, il prezzo aumentava.

Sotto accusa la ‘tassa’ per l’utilizzo della carta di credito: un vero e proprio aumento del prezzo del biglietto acquistato on line. La tassa era prevista per l’utilizzo di molte carte di credito come Ryanair Mastercard, Ryanair Visa, Voucher prepagato 3V Visa, Master Card e Visa ed era pari al 2% del prezzo dichiarato nel sito web.

I consumatori si sono lamentati e l’Antitrust ha agito multando, giustamente, la compagnia aerea.

I prezzi dei biglietti aerei devono essere chiari e trasparenti affinchè il consumatore possa decidere o meno per l’acquisto degli stessi. Omettere il 2% di un prezzo è un modo per ingannare il cliente e “convincerlo” ad acquistare.

Fonte: Repubblica.it

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

 

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 23/04/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655