La gravidanza è uno dei periodi più belli nella vita di una donna. Accade però che, soprattutto se si attende il primo figlio, tante cose non si conoscono e possono perciò suscitare ansia e stress.

Una tra queste è il calcolo delle settimane. Se infatti una gravidanza normalmente dura nove mesi, è di uso comune, soprattutto in ambiti medici, parlare non di mesi ma di settimane di gestazione. Grazie alla conoscenza delle settimane di gravidanza si può essere precisi e risalire alla presunta data di concepimento e alla presunta data del parto.

Non abbiate timore, giovani mamme inesperte: ora vi sembrerà un calcolo difficile da fare e da tenere a mente ma poi vi verrà in automatico parlare di settimane e non di mesi!

gravidanza6

Le settimane di gravidanza si iniziano a contare dal primo giorno dell’ultima mestruazione, non dal momento stesso del concepimento quindi ma da 10-15 giorni prima. Questo modo permette di avere una valutazione della gravidanza simile in tutte le donne. Inoltre non sempre si ricorda con precisione il giorno del concepimento mentre la data dell’ultima mestruazione si.

Il ginecologo utilizza il regolo ostetrico, ovvero uno strumento che aiuta la futura mamma a calcolare le settimane di gestazione e in questo strumento oltre ad essere presenti le settimane sono presenti anche i giorni: 2 settimane e 3 giorni, 16 settimane e 6 giorni e così via, in modo da essere i più precisi possibili.

Ben presto le mamme in gravidanze assumono con naturalezza questo linguaggio e chi non è esperto in gestazione non sempre riesce a comprenderle!

Il parto avverrà circa a 40 settimane di gravidanza!

Ecco come conoscere cosa accade in gravidanza settimana per settimana: è un bellissimo modo per sapere come si trasforma il corpo femminile e come cresce la piccola vita che ogni mamma ospita!

Buona gravidanza informata a tutte le future mamme!