Vuoi salvaguardare il Pianeta? Semplice, pianta un albero!

Purtroppo come ben sappiamo, il nostro Pianeta sta notevolmente cambiando giorno per giorno a causa dell’elevata produzione di anidride carbonica nei paesi industrializzati, delle temperature che aumentano, delle barriere coralline che si stanno sciogliendo, delle foreste dell’Amazzonia che subiscono sempre più violenze e molti altri altri fattori che contribuiscono ad indebolire la Terra e a far ammalare gli esseri viventi.

Bene se vogliamo salvaguardare il Pianeta agendo con un piccolo contributo, perchè non piantiamo un albero? Magari molti di voi si staranno chiedendo il perchè di  quest’azione.

E’ semplice, gli alberi sono dei grandiosi accumulatori di C02, prevengono l’erosione, regalano il microclima, cedono ossigeno e frutti commestibili e inoltre offrono riparo per gli animali e rendono anche più bello il paesaggio, insomma la loro esistenza è davvero fondamentale!

Dunque detto questo adesso non ci resta che spiegare come seminare un albero. Innanzitutto il periodo migliore per piantare un albero è sicuramente quello durante la stagione piovosa dopo la caduta delle foglie, prettamente nelle zone tropicali, subtropicali e in quelle temperate come l’Italia. Un’utile idea è quella di porre i semi in appositi contenitori protettivi biodegradabili preparati con una miscela di sabbia, terriccio e compost. Le piante avranno il bisogno di essere annaffiate sia prima che dopo la germinazione.

Dopo circa tre anni dalla seminazione, saranno abbastanza resistenti da poter essere posizionati in piena terra. Occorre dunque scavare un buco grande almeno il doppio dell’ampiezza dell’insieme di radici, per permettere a queste ultime di espandersi e crescere. Posizionare l’albero nel buco e distribuire le radici più esterne nel terreno. Assicurarsi inoltre che il livello di terriccio della giovane pianta, sia al di sopra della superficie dello spazio circostante.

Siamo dunque pronti per trapiantare i nostri alberelli in parchi, in zone di campagna o in giardini comunali, oppure è possibile anche contattare il Corpo Forestale dello Stato per poter donare i giovani alberi ed inserirli per i progetti di riforestazione.

Luigia Bruccoleri

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Luigia Bruccoleri il 22/11/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655