L’Agenzia Italiana del Farmaco ha invitato tutti i cittadini a non utilizzare 9 farmaci Geymonat a causa di un presunto difetto di qualità: si pensa che il principio attivo contenuto nei medicinali sia inferiore rispetto a quello indicato in etichetta. Ora sono in corso le indagini ma per precauzione i farmaci sono stati ritirati dal mercato ed è meglio non utilizzarli se già si possiedono.

Questa la dichiarazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco: “Non usate i prodotti Geymonat fermati. Coloro che dovessero avere in casa alcune delle confezioni della Geymonat sequestrate sono invitati a non utilizzarle in attesa del completamento delle indagini”.

Eccovi la lista dei farmaci sotto accusa: l’Alvenex 450 mg utilizzato per l’insufficienza venosa, Gastrogel 2 g/10 ml impiegato per l’ulcera gastrica, Sucrate 2 g gel orale e Citogel 2g/10 ml usati entrambi per la cura dell’ulcera, Intrafer 50 mg/ml utilizzato per le anemie, Nabuser 30 per l’artrite, Ecomì per le infezioni dermatologiche, Venomine 4% per la cura delle varici e Testo Enant per le patologie sessuali.

La Geymonat è la stessa azienda che a giugno 2013 era stata accusata di aver messo in commercio supposte per neonati con principio attivo fasullo o inesistente.

[Fonte: www.tgcom24.mediaset.it]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente