Pesto rucola e pinoli: ecco la ricetta!

pesto-rucola-pinoli

Tutti conosciamo il famosissimo “pesto alla Genovese”, fatto col basilico e il suo profumo inconfondibile, ma oggi vogliamo presentarvi il “pesto rucola e pinoli“, sicuramente meno conosciuto ma che sta riscuotendo un grande successo anche tra i vegetariani e i vegani perchè si possono sostituire gli  ingredienti di origine animale (il formaggio) con un altro ingrediente fenomenale.

Come il pesto al basilico anche il pesto alla rucola è un ottimo modo di mangiare la verdura cruda, soprattutto per chi ne mangia poca o per chi non riesce ad apprezzarla, bambini compresi!

Vediamo cosa occorre per farlo ed il procedimento per realizzarlo.

La ricetta è a prova di imbranato perchè è semplicissima e bastano 15 minuti per avere una salsa adatta non solo alla pasta ma anche per farcire bruschette e tartine.

Ingredienti:

  • 50/60 grammi di rucola (sceglietela con le foglie piccole , è meno amara)
  • 35 grammi di parmigiano o pecorino (o tutti e due) che si può sostituire col lievito alimentare in scaglie o trito di mandorle e sale o addirittura omettere
  • 35 grammi di pinoli
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio ma è facoltativo
  • sale

occorrente:

  • un frullatore ad immersione (tipo minipimer, per capirci)
  • una ciotola e un cucchiaio

Per prima cosa occorre lavare e asciugare la rucola. Fatto questo, mettete l’aglio, i pinoli e il parmigiano (o il lievito) nella ciotola e frullateli, poi unite la rucola e l’olio.

Fate andare il minipimer per un paio di minuti, o finchè avrete ottenuto una salsina cremosa. Ecco pronto il vostro condimento alternativo al solito pesto al basilico. Buon appetito.

Se ve ne avanza un pò, potete conservarla in frigo, dentro ad un contenitore ermetico in vetro per 2/3 giorni al massimo. Potere renderla cremosa aggiungendo 2 cucchiai di olio o un pò di acqua calda usata per cuocere la pasta. Semplice no?

Leggi anche —> Acqua della pasta: come riutilizzarla?

Provatela e fateci sapere come vi è venuta e se vi è piaciuta!

Per gustarvi ancora di più il pesto alla rucola vi consigliamo di seminare in un vasetto o più la vostra rucola: in questo modo il vostro pesto sarà ancora più speciale!

Marina Cau

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Marina Cau il 19/06/2013
Categoria/e: Anteprima, Ricette, Salse, Vegetarismo e Veganismo.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655