Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Viaggi

Tag: viaggi

Bovino, Piccola Perla Medioevale Sui Monti Dauni

0

C’è una parte di Puglia dove le giornate sono ancora scandite dal suono delle campane, dove il sole scalda tiepido fino a ottobre inoltrato, dove le anziane signore che escono da casa ti salutano, abbozzando un sorriso anche se sei un volto completamente nuovo. C’è una parte di Puglia in cui potete ancora sentire i bambini correre per le vie del borgo, giocare a palla nelle piazze… I Monti Dauni.

Vi parlo di… Bovino, piccola perla medioevale sui Monti Dauni.

Civita di Bagnoregio: La Città Tra Le Nuvole Raggiungibile Solo A Piedi

0

Civita di Bagnoregio, denominato anticamente Bagnorea, è un borgo medievale che sorge nella provincia di Viterbo, nel Lazio, e precisamente sopra uno sperone tufaceo continuamente tormentato da pioggia e vento e raggiungibile solamente a piedi.

Civita di Bagnoregio

Il suo nome deriva da Balneum Regis, probabilmente riferendosi alle acque termali nelle quali Re Desiderio, all’epoca dei longobardi, si immerse per guarire da una grave malattia. Solo nel 1922 un regio decreto muta il nome dal dialettale Bagnorea al più antico Bagnoregio.

Il Santuario della Verna: Il Percorso Da Fare A Piedi Come Lo Faceva San Francesco

0

La storia del monte e del santuario della Verna comincia nella primavera del 1213 quando San Francesco d’Assisi, accompagnato da Frate Leone, decise di fermarsi a proferire la parola del Vangelo presso il castello di San Leo nella regione del Montefeltro.

Santuario della Verna

Vi era festa in quel periodo al castello, e San Francesco pensò fosse l’occasione giusta per parlare alla gente, mentre faceva un’orazione “sull’orrore del peccato” le sue parole furono udite dal Conte di Chiusi in Casentino, Orlando Catani, il quale fu talmente rapito dalle parole del santo che decise di aprirgli la propria anima, Francesco ascoltò con onore le parole del Conte il quale a sua volta trovò quelle del santo illuminanti, tanto da offrirgli un luogo di solitudine adatto per diventare un tutt’uno con Dio: il monte della Verna, in Toscana, un luogo perfetto lontano dalla gente ma immerso nella natura selvaggia arricchita da una monumentale foresta di faggi e abeti.

Il Borgo Uscito da una Favola: Grazzano Visconti

0
casetta medievale

“Noi Signore di Milano e Conte di Virtù, Vicario Generale Imperiale, volendo compiacere per speciale grazia i nostri egregi e diletti Signori Giovanni Anguissola e Beatrice Visconti sua consorte, concediamo che nella loro proprietà di Grazzano, nel nostro distretto di Piacenza, possano far costruire liberamente e impunemente una fortificazione quale loro aggradi, nonostante alcuni decreti o nostri ordini emessi in contrario.
I mandanti osservino e facciano inviolabilmente osservare questo nostro scritto.
In testimonianza della qualcosa abbiamo disposto che la presente sia compilata registrata e convalidata con il nostro sigillo.”
Pavia, 18 febbraio 1395

Eremo di Camaldoli: il Luogo Dove Ritrovare la Pace

0
Eremo di Camaldoli

La comunità di Camaldoli fu fondata dal monaco benedettino San Romualdo nei primi anni del XI secolo, quasi mille anni fa; questa comunità è situata ad un altitudine di 1100 mt sul livello del mare all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, tra Arezzo e Forlì.

Nella comunità di Camaldoli sono presenti due costruzioni l’Eremo e il Monastero benedettino, entrambe all’interno della foresta in solitudine e silenzio. San Romualdo decise di costruire l’eremo proprio in una radura di questa foresta chiamata Campo di Maldolo (Campus Maldoli) nel 1012. Il vescovo di Arezzo, Teodaldo, incoraggiò il monaco alla costruzione in questo piccolo angolo di paradiso; all’inizio l’eremo era costituito da 5 celle e un oratorio dedicato a san Salvatore Trasfigurato, in seguito vennero aggiunte altre 15 celle.

Magica Cornovaglia, la Parte più Bella dell’Inghilterra

0

La Cornovaglia si trova a sud nella parte occidentale della Gran Bretagna, è la penisola che si protende verso l’Atlantico, anticamente dominata dai romani ma tornata poi indipendente sotto la guida dei Celti; ricca di giacimenti di stagno, occupò un ruolo fondamentale nella produzione di attrezzature per l’agricoltura, tanto che nel diciottesimo e diciannovesimo secolo le attività estrattive modificarono l’aspetto del territorio tanto che nel 2006 l’UNESCU ne ha riconosciuto l’importanza aggiungendolo ai Patrimoni dell’umanità con il nome di Paesaggio minerario della Cornovaglia e del Devon occidentale.

Le 10 meraviglie di Siviglia da visitare almeno una volta nella vita!

0

Siviglia è una città spagnola che pullulla di meraviglie. Situata nella parte sud-occidentale della penisola iberica, è il capoluogo dell’Andalusia, quarta città della spagna per numero di abitanti. E’ considerata un centro artistico, culturale, sociale molto attivo e anche una meta turistica super-apprezzata. Fra monumenti, chiese, giardini e piazze c’è da perdere la testa. Scopriamo le 10 attrazioni assolutamente da non perdere.

Il Real Alcàzar

L’incantevole Orto Botanico di Padova

0

L’orto botanico di Padova risale al 1545 e il più antico orto botanico universitario. L’Unesco, inserendolo nel World Heritage list dei luoghi da tutelare, l’ha definito “E’ all’origine di tutti gli orti botanici del mondo e rappresenta la culla della scienza, degli scambi scientifici e della comprensione delle relazioni tra la natura e la cultura. Ha largamente contribuito al progresso di numerose discipline scientifiche moderne e segnatamente botanica, medicina, chimica, ecologia e farmacia”.

Le Meraviglie della Cappadocia: i luoghi da non perdere

0

La Cappadocia è una regione della Turchia conosciuta per i suoi paesaggi da fiaba. Situata nella regione dell’Anatolia centrale, a 1.100 metri di quota, si caratterizza per la presenza di canyon, pinnacoli, villaggi rupestri dalle tonalità cangianti. Il clima è freddo in inverno mentre in estate la temperatura è compresa solitamente fra i 22 e i 29 gradi.

I meravigliosi Camini delle Fate

La Leggenda della Finestra di Firenze e altri Misteri del Capoluogo Toscano

0
leggenda della finestra di Firenze

L’Italia pullula di leggende misteriose che raccontano la sua storia in modo poco ufficiale ma sicuramente curioso. Di seguito abbiamo selezionato alcune leggende famose della città di Firenze, che potrebbero ispirare un itinerario turistico alternativo.

La leggenda della finestra aperta di Palazzo Grifuni

La leggenda della finestra aperta di Palazzo Budini-Gattai o Palazzo Grifuni, sul lato opposto della Basilica di piazza Santissima Annunziata, è molto nota a Firenze e dintorni, perché cela una storia romantica.

leggenda della finestra di Firenze

Si narra che la moglie di un Grifuni si trasferì nel palazzo omonimo insieme al marito, che però dovette abbandonarla ben presto per andare in guerra insieme ai nobili fiorentini. La donna che era molto innamorata gli porse l’ultimo saluto dalla finestra della sua stanza.