Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Test

Tag: test

Test per scoprire le Geopatie,le influenze negative nelle vostre case

3

Fin dai tempi antichi l’uomo ha sempre cercato di costruire il proprio rifugio, capanna, casa in punti strategici e non solo per procacciarsi il cibo ed essere al sicuro dai pericoli ambientali, ma anche scegliendo accuratamente un luogo in base alla sua salubrità ed energia positiva.

geobiologia

Di solito erano i sacerdoti o gli sciamani che avevano il potere di carpire l’energia positiva ed evitare luoghi a rischio di geopatia, non a caso i luoghi sacri sono posti in cui le energie negative si neutralizzano; se andiamo indietro con la storia possiamo notare come i dolmen, gli obelischi, le piramidi siano situate in luoghi solo apparentemente scelti a caso, probabilmente seguendo già una sorta di geobiologia.

Ecco cosa fanno i Beagle che per la Prima volta Vedono il Sole e l’Erba [Video]

0

Il 6 Maggio, Beagle Freedom Project ha salvato nove beagles da un laboratorio in Nevada. Questi cani avevano vissuto la loro intera vita in un box senza mai uscire, senza mai vedere la luce del sole. Usati per svariati test non sapevano cosa fosse una carezza, non sapevano cosa fosse l’erba, non sapevano cosa volesse dire giocare, correre, annusare, saltellare…

Il Freedom Beagle Project è nato per eliminare la sofferenza di questi cani, in quanto sono la razza più popolare per l’uso in laboratorio a causa della loro personalità amichevole, della loro docilità, della loro fiducia, della loro capacità di perdonare, insomma perché sono dei cani gradevoli e buoni.

Test: cosa vedete sulla vostra parete di casa? Ecco come il cervello c’inganna!

0

Oggi vi proponiamo un esperimento davvero interessante.

Non sempre le cose che pensiamo siano vere lo sono davvero, spesso la nostra mente c’inganna. Questo dato di fatto lo possiamo convalidare anche grazie alle illusioni.

Solo qualche tempo fa vi abbiamo proposto un test che si basava proprio sulle illusioni (Test: vedi il mondo con gli occhi di un bambino o con quelli di un adulto? Guarda l’immagine e lo scoprirai). Ora ve ne proponiamo un altro simile ma dall’effetto… sbalorditivo! 🙂

Test: vedi il mondo con gli occhi di un bambino o con quelli di un adulto? Guarda l’immagine e lo scoprirai

1

Ciò che vediamo non sempre corrisponde alla realtà, o meglio non sempre la realtà è uguale per tutti.

Occhi, cervello e mente sono indispensabili per farci vedere ed esperire il mondo ma capita talvolta che s’influenzino a vicenda e ci diano un’interpretazione della realtà non oggettiva, cioè basata soprattutto sulle nostre esperienze, sulla nostra memoria e sui nostri vissuti emotivi invece che sui dati reali ed effettivi.

Provate, per esempio, ad osservare questa immagine: cosa vedete?

Vi diamo un pò di tempo per osservare l’immagine.

L’avete guardata bene?

Cosa avete visto?

 

Test: il 98% della popolazione risponde a questo test nello stesso modo. Anche voi?

12

Oggi vi proponiamo un test e la sua spiegazione cognitiva.

La mente umana, infatti, non funziona in modo casuale o magico: i sogni, i ricordi e anche le risposte a test come questi sono basati su una logica ben precisa, conscia o meno.

Intanto vi proponiamo questo semplice giochetto e alla fine vi facciamo un’analisi del perchè il 98% delle persone che hanno effettuato questo test hanno risposto nello stesso identico modo.

Bastano due minuti di tempo. Seguite queste semplici istruzioni:

1- rispondete mentalmente alle domande il più velocemente possibile

I docenti inglesi protestano: i test danneggiano gli alunni!

0

La scuola inglese è caratterizzata sempre più da test di valutazione. Secondi gli insegnanti questi test non fanno altro che promuovere la competitività e la scarsa autostima.

La poetessa Carol Ann Duffy insieme a circa  duecento letterati e accademici (professori universitari di Oxford, Bristol e Newcastle e anche scrittori famosi) hanno scritto una lettera di protesta al Times per criticare  il Ministro dell’istruzione Gove ed il suo modo di organizzare la scuola.

Cosa Succede se Non ci si Strucca? Un Test Scioccante!

3

Lo sapete che un terzo delle donne intervistate dal DailyMail ha confessato di andare a dormire truccate almeno due volte a settimana?

Niente di peggio per la nostra pelle del viso che rischia di trovarsi secca, con le ciglia indebolite e delle vistose macchie.

Anna si è sottoposta ad un test che ha avuto dei riscontri sconvolgenti…. per un mese intero non si è struccata prima di andare a letto… il risultato? Invecchiata di 10 anni!

Vivisezione: test sui topi inattendibili e fuorvianti

1

Era ora che qualcuno si degnasse di ufficializzare quello che gli animalisti sostengono da sempre, e non solo per un amore per gli animali ma anche proprio per l’inattendibilità dei risultati dei test sui topi e sulle cavie.

I ricercatori americani hanno dimostrato e pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” uno studio che afferma che i risultati della sperimentazione sui topi non possono essere trasferiti sul modello umano per almeno tre diversi tipi di patologie (sepsi, traumi e ustioni), e  si spingono oltre mettendo in dubbio anche l’attendibilità dei test condotti sul cancro e sulle patologie cardiache.

Hiv: proposta del test in gravidanza come esame di routine

0

Fino a pochi anni fa l’Aids era un argomento molto discusso nelle scuole e negli ospedali. In televisione il tema era fortemente presente. Da un pò, invece, è calata un pò l’attenzione mediatica ed educativa sul problema.

Il risultato? In Italia crescono i contagi, la maggior parte dei quali causati dalla trasmissione sessuale. Pensate che negli ultimi due anni 30 bambini (e il numero non è poco!) si sono infettati al momento della nascita perchè le madri erano ignare di essere sieropositive.

Test per la sindrome di Down, polemiche in Germania

0

Da oggi, in Germania, è possibile acquistare un test “fai da te” per diagnosticare la sindrome di Down già alla dodicesima settimana di vita del feto.

L’esame si basa su un’analisi del sangue della madre perchè circa il 10% di frammenti di Dna nel sangue di una donna in gravidanza appartiene al feto, per cui sarà sufficiente prelevare un campione di plasma della futura madre e analizzarlo per scoprire eventuali alterazioni del patrimonio genetico del nascituro.