Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Scienza

Tag: scienza

“Gli Alberi Nutrono i Semi Come I Genitori Farebbero Con Un Bimbo”: Le Meravigliose Parole Dello Scienziato Stefano Mancuso

0
Piante intelligenti

Ormai è assodato che gli organismi viventi appartenenti al regno animale abbiano una propria intelligenza che permette loro la sopravvivenza, ma si può dire lo stesso degli organismi viventi appartenenti al regno vegetale?

Secondo Stefano Mancuso, scienziato di fama internazionale che dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale (LINV) dell’Università degli Studi di Firenze, la risposta è sì.

Piante intelligenti

Se pensiamo che 470milioni di anni fa la Zygnematophyceae fu la prima piantina (in realtà un’alga) che ebbe il coraggio di emergere dalle acque per compiere i suoi primi passi all’aria… è facile immaginare quanta strada questi organismi abbiano fatto per diventare le enormi foreste che popolano la Terra oggi.

Detti Popolari e Superstizioni: Cosa c’è di Vero?

0
Detti Popolari e Superstizioni

Il gatto nero porta sfortuna… 13 e 17 sono numeri sfortunati.

Starnutire porta fortuna… Tossire no.

Da che mondo è mondo il folklore sforna detti popolari e superstizioni il cui significato sfugge alla logica. Oggigiorno li si taccia per assurdità nate dall’ignoranza. Tuttavia suscitano ancora emozioni contrastanti.

E se fossero veri, ci si chiede fra sé e sé quasi vergognandosi di una tale supposizione?

L’amore cambia le persone: la conferma arriva dell’epigenetica

0

Dopo che quasi ogni processo chimico è stato svelato e sono ormai note le schede di composizione delle sostanze che circondano l’uomo e lo strutturano da un punto di vista biochimico e anatomico, una delle sfide maggiori della scienza moderna è quello di dare una prova alle teorie che riguardano quei rapporti non meccanicistici ma evidenti, che spesso abbracciano la sfera di ciò che è stato finora riassunto nel termine del mistico, del trascendentale o nell’ambito dell’inspiegabile mondo che si relaziona alle emozioni, all’affetto, all’essenza di umanità. Una catena di punti interrogativi interrotti da virgole che mai si trasformano in punto e a capo. Ricerche che sono chiavi di lettura per il più misterioso libro mai scritto, con finale sempre soggettivo, quello della Vita di ogni individuo.

Percorsi stradali: perchè il ritorno sembra più breve dell’andata?

0

Viaggi: perchè il tragitto di ritorno sembra più breve dell'andata?

Percorsi stradali: il tragitto di ritorno sembra sempre più breve di quello dell’andata. Vi siete mai chiesti il perchè?

Vi è mai capitato durante i vostri viaggi, indipendentemente dal fatto che siano di lunga o di breve durata, che il tragitto di andata vi sembri più lungo di quello del ritorno?

E questo, ovviamente, anche se il tempo trascorso in viaggio e i chilometri percorsi sono perfettamente identici o se la tratta percorsa nel viaggio di ritorno è diversa da quella dell’andata.

Ebbene, se vi è capitato, sappiate che si tratta di una cosa assolutamente normale e che adesso è stata confermata anche dalla scienza.

Il Limulo: Un Animale che ha Vissuto con i Dinosauri ed ora viene Brutalizzato dall’Uomo [Video]

6

Pochi sanno cosa sia, pochi sanno che esiste e ancora meno sanno che questo animale ha praticamente vissuto con i dinosauri, forse anche prima di loro, si stima possa avere circa 550milioni di anni, ed è arrivato fino a noi attraverso le ere per essere poi brutalizzato dall’uomo.

Il limulo, Limulus polyphemus conosciuto anche come granchio reale, è un artropode chelicerato, unico rappresentante del genere Limulus  diffuso prevalentemente sulla costa est del nord America, dal Maine fino al sud della Florida, e nel golfo del Messicofino alla penisola dello Yucatan annoverabile fra le vittime della moderna medicina. In realtà ha molto poco in comune con i granchi, si può dire che sia più un aracnide, corazzato e in grado di vivere sott’acqua. Un animale strano, non particolarmente affascinante, ma di sicuro curioso, assomiglia molto ad uno strano fossile e la sua particolarità è avere il sangue trasparente che a contatto con l’aria diviene blu.

Il test per capire il vostro cane, ora è possibile!

0
Che il cane fosse intelligente nessuno lo ha mai messo in dubbio, e grazie ad una ricerca scientifica apparsa sul New York Times  basata sia sulla ricerca scientifica che sulla “citizen science“, cioè la scienza unita alle esperienze delle persone, si può affermare che il cane è sicuramente l’animale che ci capisce meglio.

Vivisezione: test sui topi inattendibili e fuorvianti

1

Era ora che qualcuno si degnasse di ufficializzare quello che gli animalisti sostengono da sempre, e non solo per un amore per gli animali ma anche proprio per l’inattendibilità dei risultati dei test sui topi e sulle cavie.

I ricercatori americani hanno dimostrato e pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” uno studio che afferma che i risultati della sperimentazione sui topi non possono essere trasferiti sul modello umano per almeno tre diversi tipi di patologie (sepsi, traumi e ustioni), e  si spingono oltre mettendo in dubbio anche l’attendibilità dei test condotti sul cancro e sulle patologie cardiache.

Aura, la lampada fiore

1

Scienza, tecnologia e natura tre cose imprescindibili, tre cose legate, tre parti della nostra esistenza che non si possono separare, indiscutibile il fatto che posso legare la tecnologia alla natura e che la scienza prende vita proprio da essa.. e sembra proprio voler dire questo il tedesco Viktor Alexander Kolbig che ha creato per la sua tesi all’HfG Schwäbisch Gmünd una sorta di “legame” tra le tre cose.

 Aura è il nome del suo progetto, Aura non è nient’altro che una lampada. Si ma una lampada molto particolare, costituita da un vasetto in vetro con un fiore o una pianta al suo interno.

Le chimere dagli occhi tristi

3

Si chiamano Roku, Hex Chimero e sono le prime scimmie chimera al mondo. Al pari del mito greco della chimera, con il quale si definivano degli esseri il cui corpo e le cui sembianze fossero costituite da quelle di più animali, sono nate, cioè, mescolando insieme i genomi di diversi animali, da embrioni che contenevano cellule appartenenti a diversi ovuli fecondati.

Appena letto questo articolo sono rimasta un po’ sconcertata… poi allibita… poi intristita.

Sconcertata da quello che l’uomo è in grado di pensare, di inventare e di mettere in atto…