Home Tags Legumi

Tag: legumi

Ragù di Lenticchie e Due Miti da Sfatare sui Legumi

0

È normale avere mille dubbi quando si cambia alimentazione verso una dieta vegana:   “Ma dove li trovo gli Omega3 senza il pesce? E come faccio con ferro e calcio? Posso dimagrire con una dieta vegana? E’ adatta ad un bambino piccolo?”.
Nel libro “L’Arca di Eva & Friends” troverete le risposte a questi e molti altri miti, a cura della biologa nutrizionista vegana Denise Filippin.

Qui per voi abbiamo scelto due delle sue risposte sui tanti dubbi riguardanti I LEGUMI.
E’ tipico infatti avere qualche problema soprattutto con questo alimento, nel fare una transizione verso una dieta più ricca di fibre.
Ecco le sue risposte in merito…

I lupini, la “carne” dei vegetariani dalle mille proprietà

2
SONY DSC

Ricchi di proteine e privi di glutine, i lupini sono legumi di antica origine dalle numerose proprietà, oggi poco valorizzati nonostante una recente riscoperta.

Noti sin dall’antichità nell’area mediterranea e del Medio Oriente, per i Greci avevano funzioni propiziatorie, gli Egiziani erano soliti porli perfino nelle tombe dei Faraoni, mentre anche i Romani li coltivavano e consumavano in gran quantità, spesso al posto delle carne, sfruttando il loro alto valore energetico e proteico.

La cicerchia: il valore di un legume antico riscoperto dall’agricoltura biologica

0

cicerchie

Antichissima coltura originaria di un’area che va dall’Asia centrale fino al Medioriente, all’Africa Orientale e al bacino del Mediterraneo, la cicerchia (Lahtyrus sativus) è una leguminosa povera appartenente alla famiglia delle Papilionacee, considerata di importanza secondaria per la cattiva qualità alimentare dei suoi semi, consumati dall’uomo da tempo immemorabile.

Utilizzata già dagli antichi egizi per la preparazione di focacce e zuppe e nota anche coi nomi volgari di cece nero, ingrassamanzo, dente di vecchia e pisello quadrato, questa coltura estremamente rustica e adattabile a condizioni colturali a “basso input” (senza l’ausilio di concimi minerali e prodotti fitochimici) è stata oggi riscoperta e valorizzata dall’agricoltura biologica,  per recuperare la tradizione dei piatti poveri contadini, promuovere i prodotti tipici di qualità e salvare dall’estinzione realtà produttive minori.

10 secondi piatti vegani per tutti!

3

Mangiare vegano è davvero semplice e alla portata di tutti. Spesso però si ha qualche difficoltà nella preparazione dei secondi piatti vegani.

Se non bisogna usare carne, pesce, formaggio, uova e latte, cosa resta? Un mondo intero di altre cose 🙂

Ho deciso di raccogliervi 10 ricette davvero facili, sfiziose e dal successo assicurato ma avrei potuto inserirne davvero tante altre perchè gli abbinamenti sono tantissimi! Mangiare vegano è un modo per dare spazio alla creatività e al buon gusto, gustando piatti semplici, genuini ma ricchi di sapori!

1) Hamburger di lenticchie vegani e senza glutine

secondi piatti vegani

Polpette vegane di ceci alle zucchine: ecco la ricetta!

0
Polpette vegane ceci

Polpette vegane ceci

Le polpette vegane di ceci sono un secondo piatto davvero gustoso, saporito e molto semplice da preparare. Se si preferisce le si può presentare anche come un antipasto accompagnato da carciofini, olive e capperi!

E’ una portata adatta a chi non mangia alimenti animali per scelta o per necessità e solitamente piace molto anche ai bambini (un modo in più per far mangiare loro legumi e verdura!).

In questa versione abbiamo deciso di abbinare le polpette vegane di ceci alle zucchine ma in realtà si possono sostituire con qualsiasi altra verdura di vostro gradimento (patate, spinaci, cipolle….). Anche il tipo di legume può essere cambiato: si possono cucinare polpette di fagioli o di lenticchie.

Colesterolo cattivo alto? Mangiate i fagioli!

0

colesterolo-cattivo-alto

Molti di noi, purtroppo, effettuando le analisi del sangue scoprono di avere il colesterolo cattivo alto.

Il colesterolo è un composto organico che svolge funzioni importantissime all’interno del nostro corpo: senza di esso non potremo vivere! E’ fondamentale per la formazione delle membrane cellulari, è in grado di sintetizzare ormoni e paraormoni, è necessario per la pre-digestione e nello sviluppo embrionale e molto altro ancora.

Per semplicità lo si distingue in colesterolo buono e in colesterolo cattivo per far comprendere che esistono due livelli dello stesso che devono essere in equilibrio per avere un colesterolo totale adeguato.

I Fagioli: il legume dalle mille leggende e proprietà. Una ricetta particolare

0

Rossi, neri, bianchi, bianchi di Spagna, cannellini, borlotti e potrei continuare ancora fino ad elencare ben 60 qualità commestibili di questo legume originario dei climi caldi dell’America centrale.

Il fagiolo, un legume dai mille colori e dalle mille leggende, questo piccolo alimento che, a causa del basso costo è stato considerato per molto tempo come pietanza dei  poveri era invece venerato e festeggiato nell’antichità. Gli Egizi non se ne nutrivano, ma lo usavano nei rituali perché considerato sacro, sembra che Pitagora lo considerasse la seconda abitazione delle anime, i Romani e non solo loro, li usavano nei riti di protezione per scacciare gli spiriti maligni,gli indiani Hopi e gli Irochesi celebrano i fagioli con rituali e feste e in Europa, secondo un’antica credenza era di buon augurio e segno di protezione, preparare dolci a base di fagioli durante l’epifania o la dodicesima notte, per garantire un futuro sereno alla famiglia.

Il Pane crudo Esseno: Ecco come Prepararlo

0
Immagine da marias-saltogsott.blogspot.it

Il pane esseno ha una storia molto antica che risale all’epoca ebraica del II secolo a.C. nella zona dell Mar Morto. Gli Esseni erano convinti fautori del crudismo, infatti erano molto attenti alla vita dei cibi, per loro era di fondamentale importanza che il cibo fosse “vivo” e un cibo cotto non è vivo. Per questo motivo anche il pane veniva essiccato e non cotto.

Immagine da marias-saltogsott.blogspot.it

Ovviamente non possiamo pensare ad un “pane” tradizionale quando parliamo di pane essiccato: infatti la farina per essere consumata va cotta mentre questo particolare tipo di pane viene fatto non con la farina ma con i germogli, che possono essere di grano ma anche di altri cereali o legumi.

Perchè è meglio non consumare legumi in scatola?

3

I legumi sono alimenti ricchi di proteine e apportano importanti sostanze nutritive. In commercio si trovano sotto varie forme: possono essere surgelati, secchi o in scatola. Questi ultimi sono pronti all’uso cioè, sono già cotti e possono essere impiegati subito per realizzare insalate o contorni. I legumi in scatola sono di facile impiego ma non dovrebbero essere un cibo abituale perché le lattine contengono il bisfenolo A; questa sostanza potrebbe contaminare anche i cibi, venendo poi assimilato dai consumatori con possibili conseguenze per la salute. Inoltre, i legumi in scatola sono meno ricchi di proprietà benefiche perché, parte di queste, viene persa durante le varie fasi di lavorazione e pastorizzazione. Questo tipo di alimenti è considerato piuttosto saporito perché, in genere, ha una quantità importante di sale; il sale, che è fondamentale per la salute umana, non deve mai essere eccessivo perché può comportare gravi conseguenze come un aumento della pressione arteriosa, patologie ai reni e vari problemi a carico dell’apparato cardiocircolatorio.

Legumi: come cucinarli per i bambini

0

I legumi sono i semi commestibili delle leguminose: ricordiamo i fagioli, i piselli, i ceci, le fave, i lupini e le cicerchie.

Sono ricchi di Calcio, vitamina B1, Ferro e Potassio. Rappresentano un’elevata fonte proteica e contengono molte fibre. Sono degli alimenti davvero importanti per la prevenzione di molte malattie.

Abbiamo già parlato dei legumi in passato: potete leggere l’articolo al seguente link https://www.eticamente.net/3405/legumi-un-cibo-fondamentale-ma-poco-conosciuto.html

Ecco perchè è importante consumare abitualmente i legumi, sia per i più grandi che per i più piccini. Gli adulti si possono davvero sbizzarrire con svariate ricette per cucinarli. I bambini invece non sempre li apprezzano forse a causa della fastidiosa buccia che appartiene alla maggior parte dei legumi.