Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Guida

Tag: guida

“Non ci resta che l’orto”, tutorial online per gli aspiranti orticoltori urbani

0

piantare-orto

“Non ci resta che l’orto”, un’iniziativa che coniuga tecnologia e rispetto per gli antichi valori della terra

Il miglior modo di combinare la tecnologia e le antiche tradizioni? Creare un qualcosa all’avanguardia e al passo con i tempi, che abbia allo stesso tempo rispetto per gli antichi valori, specie quelli legati alla terra.

Da qui nasce il progetto “Non ci resta che l’orto“, dall’idea di due ragazzi, Niccolò Vannetti e Luca Masiero, i quali hanno unito le rispettive passioni per il video e per l’orto.

Andare veloce serve solo ad andarsene in fretta [Video]

0

Un amico vi invita ad un incontro, ci andate con la convinzione di passare una piacevole giornata insieme… ma quando arrivate c’è molta gente seduta, vi fanno entrare in una stanza dove una bara troneggia davanti agli invitati. Adesso cosa state pensando? Immaginatelo. Poi pian piano vi rendete conto che non è un funerale qualsiasi, dei vostri parenti, conoscenti e amici si alzano e iniziano a parlare di voi… e lentamente cominciate a capire che è il vostro di funerale.

Io non so come reagirei, forse potrei arrabbiarmi, pensare ad uno scherzo di cattivo gusto, ma poi mi renderei conto del motivo per il quale hanno messo in scena il mio funerale.

6 Milioni di Visualizzazioni per un Video Impressionante: “Mistakes”

0

Questo spot è stato pubblicato su Youtube il 5 Gennaio 2014 e in nemmeno 10 giorni ha raggiunto i sei milioni e mezzo di visualizzazioni. Vi starete chiedendo il perchè? Forse perchè ogni volta che lo si guarda si spera in un finale diverso, io l’ho visto 3-4 volte… ci ho riflettuto sopra e ho deciso che la colpa dell’accaduto è di entrambi… e adesso quando guido la mia macchina penso ai miei errori che potrebbero sommarsi agli errori degli altri e causare una catastrofe.

Jacquelin Saburido, video shock di cosa può fare l’alcool alla guida

0

Questa è la storia di Jacqueline Saburido, una ragazza nata a Caracas il 20 Dicembre del 1978.  La sua storia non deve essere dimenticata, perchè tutti devono conoscere il rischio del guidare ubriachi, e lei ne è la testimone vivente di questi rischi, suo malgrado.

Nel Settembre del 1999 Jacqueline fu coinvolta in un terribile incidente stradale, la sua vettura fu travolta da un ragazzo che guidava in stato di ebbrezza. L’incidente uccise le due ragazze in macchina con lei, mentre Jacqueline fu estratta dalle fiamme quasi completamente carbonizzata ma ancora viva.

Muore in macchina perchè scriveva un messaggino. Le ultime parole scritte sul telefonino

1

L’abitudine di parlare al cellulare senza auricolare o di scrivere messaggini mentre si è alla guida di un’automobile è, purtroppo, ancora molto diffusa.

Chi è solito farlo non comprende realmente il rischio che corre: bastano attimi di distrazione per troncare una vita. Ed è quello che è accaduto ad un ragazzo americano, Alexander Heit, lo scorso 3 aprile. Si stava recando all’università con la sua automobile. Non correva ma stava scrivendo un messaggio con il cellulare ad un amico. In pochi attimi ha perso il controllo dell’auto ed è  finito in un dirupo, perdendo la vita.

Le cose che il supermercato non vuole farvi sapere

10

Non è una trovata inventata dal giorno alla notte, dietro a queste cose ci sono anni di ricerca (si anni…) milioni spesi dalle catene dei supermercati e gente laureata che non fa altro che studiare il marketing per rendere la vostra visita al supermercato più dispendiosa senza che voi ve ne rendiate conto!!

In che modo? bhè questo è proprio quello che volevo spiegarvi, ma partiamo dal presupposto che tutti, almeno una volta alla settimana andiamo a fare la spesa e non prestiamo molta attenzione a quello che accade una volta entrati…. “I ricercatori del marketing hanno lavorato per anni per essere sicuri che l’ acquirente comune guardi più prodotti possibili durante la spesa, perché più vedono, più comprano” e a dirlo è Marion Nestle, autrice di “What to Eat: An Aisle-by-Aisle Guide to Savvy Food Choices and Good Eating”.

Cane cieco “vede” grazie agli occhi di un micio

0

Terfel è un bellissimo e dolcissimo cane rimasto cieco a causa della cataratta. La vista lo aveva abbandonato e la sua condizione lo costringeva a rimanere fermo nella sua cesta per non sbattere contro muri, mobili ed oggetti. Ma la sua vita cambiò con l’incontro di Pwditat.

A narrare questa incredibile storia è la “mamma umana” dei due animali: Judy Godfrey-Brown, 57 anni, impiegata statale in pensione di Holyhead, nel Galles del Nord.

Il micio fu un randagio accolto in casa. Non appena entrò nella sua nuova abitazione vide Terfel, si avvicinò a lui e senza dire (o meglio miagolare) nulla lo accompagnò fuori in giardino. Da quel momento sono diventati inseparabili.

Il gatto e l’albero di Natale

0

Sta per arrivare Natale e chiunque abbia un gatto sa quanto i gatti adorino il Natale… palline nuove con cui giocare, un albero sul quale arrampicarsi, festoni da strappare…. insomma l’immagine qui sotto rappresenta bene il natale con i felini!!!

L’attenzione è sopratutto per gatti appena arrivati in casa o cuccioli, ma anche gatti adulti particolarmente giocherelloni sono attratti dalle lucine e dai mille “giocattoli” personali che addobbano l’albero. Ma cosa possiamo fare per evitare che il nostro micio ci distrugga gli addobbi e sopratutto che non si faccia male con cavi elettrici o palline di vetro?

Cani e gatti: istruzioni di convivenza

0

Moltissime persone hanno al loro fianco un cane o un gatto e quasi tutti sanno quanto un animale non sia un giocattolo che puoi lasciare li nell’angolo, ma va accudito, curato, tutelato e protetto. E molte volte non si sa come fare per questo nasce un dell’opuscolo contenente le Linee Guida per un corretto rapporto uomo-animale, realizzato dalla Provincia di Roma in collaborazione con la LAV.

Cane abbandonato, ecco cosa fare

2

cane-abbandonato

Purtroppo nei mesi estivi c’è il rischio di imbattersi in spiacevolissimi incontri. Questi incontri devono essere gestiti con molta cautela e tanta attenzione.

Stiamo parlando di incontri che si possono fare con cani abbandonati, impauriti e che avvengono spesso e volentieri su strade a volte molto trafficate.

L’AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) ci fornisce 10 linee guida da seguire nel caso dovessimo imbatterci in uno di questi sfortunelli animali.

Questo decalogo deve essere seguito alla lettera, per non imbattersi in errori grossolani o, peggio, far del male all’animale.

cane-abbandonato1