Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Consumismo

Tag: consumismo

Il Segreto Per Scacciare I Brutti Pensieri E’ Aprirti Alla Tua Creatività Innata

0
lasciare andare per vivere bene

Abbiamo la testa talmente piena, talmente occupata, che non ci rendiamo conto a che punto il nostro cuore è pesante, congestionato da emozioni che spesso non riusciamo nemmeno a definire con chiarezza, o quanto il nostro corpo soffre e viene messo a tacere. Siamo talmente impegnati a rincorrere i nostri impegni, i nostri pensieri (tra passato e futuro), che ci scordiamo di noi, di ciò che conta, di come vorremmo trascorrere la nostra vita.

lasciare andare

E poi, giunti all’ultimo respiro, ce ne andiamo chiedendoci dove siamo stati durante questa vita: cosa ne abbiamo fatto di tutto quel tempo?

Space-clearing: 8 modi per eliminare il superfluo e recuperare l’essenziale

1

decluttering

Eliminare il superfluo e recuperare l’essenziale: è la lezione che deriva dallo space clearing, una disciplina derivata dall’arte cinese del feng shui (oggi tipica del mondo anglosassone), che invita a fare spazio nei propri ambienti di vita per sbarazzarsi di ciò che è inutile o legato al passato, recuperare armonia e aprirsi a nuove possibilità.

La massima autorità italiana in questo campo è Lucia Larese, una donna laureata in Lingue che si è occupata per molti anni di relazioni internazionali, autrice del volume: “Space clearing, libera il tuo spazio trasforma la tua vita” (Edizioni Mediterranee). Oggi Larese tiene consulenze e corsi in tutta Italia, cercando di aiutare le persone a fare ordine nelle loro abitazioni o uffici, con l’obiettivo di fargli riacquistare serenità e un certo equilibrio interiore.

Etain Addey e il Bioregionalismo: Vivere con Semplicità è Possibile [Video]

0

Il sogno di andare a vivere in campagna sta prendendo sempre più piede fra i giovani, abbandonare il caos frenetico delle città, lo smog, il traffico, le luci violente… Una di queste persone che ha fatto la scelta di vivere con i ritmi della natura è Etain Addey.

Lei si è “ricongiunta” con la natura e il suo mondo negli anni ’80, prima viveva a Roma, città affascinante e mondana, dove qualsiasi cosa è a portata di mano, tutto si può avere e tutto si può comprare.

Le 15 Inquietanti Vignette che Riflettono la Nostra Vita

1

Angel Boligan Corbo, un fumettista cubano, un artista che coglie in pieno gli aspetti della società moderna e li rappresenta sulle sue tavole.

Le sue vignette sono irriverenti, crude, sadiche ma terribilmente reali, rappresentano un mondo che farebbe paura a chiunque, un mondo che solo nei nostri peggiori incubi potremmo immaginare.. ma che stai a vedere, è proprio così.

Boligan Nasce il 10 Maggio 1965 a San Antonio de los Baños, La Habana, Cuba. Vive in Messico dal 1992 dove lavora come Caricaturista Editoriale. Laureato come professore di arte nel 1987 a la Habana, ha vinto 139 premi e menzioni internazionali per i suoi lavori.

Scuola dell’agrivillaggio e della decrescita felice: soluzioni per sprecare di meno

1

Offrire una visione complessiva del momento di cambiamento che stiamo vivendo, perchè la decrescita non è solo crisi, ma anche opportunità per chi ha gli occhi aperti per vedere.

E’ questo l’obiettivo della Scuola dell’agrivillaggio e della decrescita felice, nata dall’esperienza dell’Agrivillaggio di Vicofertile (PR), che negli anni si è costituito come un vero e proprio laboratorio del “fare” e mette oggi a disposizione di tutti i saperi e le esperienze raccolte in questo percorso, con la collaborazione scientifica del Movimento della Decrescita Felice.

Coltan: il tuo cellulare è coperto di sangue, lo sapevi?

3

Che bello l’ultimo cellulare… e il tablet? Li voglio. Ma non so cosa c’è dietro, immagino gente china in laboratori quasi sterili che monta e assembla, ma non so cosa c’è dietro. Immagino gente che vestita di bianco li testa, li tocca coi guanti per nonfarci rimanere le impronte, ma non so cosa c’è dietro…. Già perchè dietro al mio bel cellulare c’è una guerra, c’è del sangue versato, popolazioni che si combattono, bambini sfruttati.… E voi lo sapevate?