Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Città

Tag: città

Torino Magica: Mete e Personaggi Fuori dal Comune

0
Torino magica

Torino è considerata la città magica per eccellenza, uno dei vertici del triangolo della magia bianca accanto a Praga e Lione e vertice del triangolo della magia nera insieme a Londra e San Francisco.

Gli scettici sostengono siano bufale acchiappa-turisti ma l’esoterismo non è liquidabile in poche parole. E sebbene si presti a essere banalizzato, non essendo verificabile con gli strumenti tradizionali della scienza, è molto più articolato e interessante di quanto si va dicendo.

Le 30 Città più Belle del Mondo da Visitare Almeno una Volta nella Vita

0
Città più belle del mondo

Ci sono posti nel mondo che, almeno una volta nella vita, bisogna visitare; alcune persone si innamorano di questi luoghi al punto di decidere di trasferircisi altre sentono il bisogno di visitarli più volte per scoprirne tutti i segreti, ma di sicuro sono posti che rimangono impressi nella memoria.

Vediamo quali sono le 30 città più belle del mondo da visitare, alcune molto famose altre un po’ meno e non in ordine di bellezza ovviamente…

  1. Venezia: Come non amarla, coi suoi canali, le gondole, gli odori, le piazze e le basiliche?
  2. Siviglia: Città spagnola dalle stradine piene di fiori d’arancio, castelli meravigliosi e cibo squisito

Bambini all’Aperto: che Bello Giocare Fuori!

0
Bambini all'aperto

bambini

Questa è una delle immagini più tristi che si possano incontrare. I bambini all’aperto che giocano sono una gioia per il cuore, vederli che si affannano su un cellulare è deprimente. Ma ci sono anche immagini come questa che scaldano il cuore…

image

Eh si in questa frazione di Tagliacozzo, Roccacerro, è stato affisso un cartello che invita gli automobilisti a rallentare perchè in questo paese ci sono ancora bambini che giocano all’aperto, proprio come succedeva una volta!

Vita di paese: cosa abbiamo perso?

0
Foto di Rosario Romano Marco

vita di paese

La vita di paese non è uguale a quella della città, abbiamo perso molto ma sappiamo quanto? Tutti i giorni di corsa, avanti e indietro, prendi i bambini, porta i bambini, prepara pranzo, prepara la cena, il tutto mentre il “via vai” scorre frenetico intorno a noi.

Appartamenti, anche grandi ma freddi e innaturali, manca un contatto con la natura, un qualcosa che rallenti il ritmo, che lo scandisca meglio, che lo armonizzi.

Bombe di Semi: Ecco Come Farle e Diventare dei Guerriglieri che Fanno Fiorire le Città

4

Mettete fiori nei cannoni

La Flower Power Generation degli anni settanta si è trasformata nella guerriglia urbana della Guerrilla Gardening, un movimento che punta ad abbellire le aree urbane dimenticate con fiori, piante ed alberelli tutto di nascosto dalle autorità, tutto senza farsi beccare dai proprietari dei cantieri abbandonati dove andranno a crescere fiori e prati.

Ma per diventare un vero combattente servono delle bombe, ma delle bombe che non distruggono la vita anzi che la creano, ecco perché voglio insegnarvi a fare le Bombe di semi per poter bombardare le rotonde, gli angoli nascosti della città, i giardini, le aiuole intorno agli alberi… insomma ovunque ci sia un pezzetto di terra incolto dove far crescere dei fiori.

La Venezia dei Paesi Bassi, un Luogo da Favola

0

Stufi del traffico cittadino, degli ingorghi stradali, delle frenetiche corse per prendere l’autobus? Allora il paese giusto è Giethoorn un piccolo villaggio Olandese situato nella provincia dell’Overijssel chiamato la Venezia dei Paesi Bassi o Venezia verde per i circa 7,5 km di canali che lo attraversano.

Giethoorn fu fondata intorno al 1230 quando la setta dei Flagellanti, fuggiti dalle persecuzioni religiose e provenienti dalle regioni del mediterraneo vi si stabilirono. Vi trovarono una moltitudine di corna di capre selvatiche rinvenuti nelle torbiere della regione che, probabilmente, morirono nella grande alluvione di S. Elisabetta nel 1170, da qui il nome dell’insediamento Geytenhorn che letteralmente significa corno di capra, più tardi divenne Geythorn e ora si chiama Giethoorn.

Reverse Graffiti: un Forma d’Arte “Pulita”

0

Avete presente quelle simpatiche personcine che con il ditino vi scrivono sul parabrezza sporco la parola “lavami”? Ecco quelle personcine hanno dato il via ad una street art incredibile, si chiama tecnica del Reverse graffiti, detta anche clean advertisingclean tagging o green graffiti, e consiste proprio nel creare immagini, scritte o quant’altro sopra a delle superfici sporche, sfruttando il contrasto che viene a crearsi quando lo sporco viene tolto.

Il primo artista ad usare questa tecnica è stato l’artista inglese Paul Moose Curtis, chiamato anche Dr. Dirt (dottor sporco) che invece di “imbrattare” i muri delle città, li pulisce, ovviamente non come farebbe una persona normale, ma con l’aiuto di un’idro-pulitrice toglie lo sporco sapientemente, facendo risaltare dei veri e propri capolavori.

Dalla Danimarca arrivano uno Spot, degli Sconti e dei Premi a chi Rimane Incinta [Video]

0

La Danimarca sta affrontando una crisi, hanno il tasso di natalità più basso nel corso di 27 anni. IIl Governo danese è preoccupato, perchè meno giovani significa meno persone per sostenere l’invecchiamento della popolazione. 

Alcuni studi hanno dimostrato che i danesi fanno il 46% in più di sesso se soggiornano in città romantiche durante un viaggio, da qui la logica che più sesso aumenta la possibilità di avere più bambini. Così la soluzione viene da una vacanza romantica in città per salvare il futuro della Danimarca.

Allarme Smog: Mezzi Pubblici Gratis per Contrastare l’Inquinamento

0


Niente vento, niente pioggia, sole caldo e smog, questa la situazione drammatica in cui si è ritrovata la capitale francese la scorsa settimana. Le condizioni atmosferiche unite al fatto di essere una delle città più popolose e più industrializzate dell’Europa, hanno fatto si che la città venisse avvolta da una spessa coltre di smog, tanto che le autorità sono state costrette a chiedere ai cittadini di limitare gli spostamenti in auto, ridurre la velocità e tenere i finestrini delle auto chiusi.

Il Paese Commestibile di Todmorten [Video]

0

Si chiama “Todmorden incredible edible – Todmorden incredibilmente commestibile” ed è un’iniziativa avviata da due donne della comunità locale che ha avuto talmente tanto successo che tutta la comunità e le imprese locali  hanno aderito, addirittura l’amministrazione comunale ha dato il permesso di piantare in luoghi pubblici 500 alberi da frutto.

Ora la città ha un obiettivo: diventare autosufficiente dal punto di vista alimentare entro il 2018.

Todmorden è un piccolo paesino di 14.941 abitanti situato nella contea del West Yorkshire, in Inghilterra. Abbarbicato sui monti Pennini ricordato per il suo monumento in memoria della Guerra di Crimea, lo “Stoodley Pike“.