Home Tags Autoproduzione

Tag: autoproduzione

Latte di mandorla: ricetta per produrlo in modo semplice in casa!

0

I latti vegetali si stanno diffondendo sempre di più. Ne esistono di tantissimi tipi: possono essere ricavati dai cereali ma anche dalla frutta secca.

Oggi vi voglio spiegare come si fa il latte di mandorle. E’ un latte gustoso, ricco di calcio e che mantiene tutte le sue proprietà nutritive perchè non viene cotto ma si beve crudo. Il procedimento per creare il latte di nocciole o di qualunque altra frutta secca è il medesimo mentre è un pò diverso il modo per fare i latti che originano dai cereali perchè quest’ultimi devono essere prima cotti.

3 ricette per fare il dado vegetale in casa, tutte da provare!

0

Ecco un “ingrediente” che non può mancare nella nostra cucina: il dado.

Ma sapete cosa contiene quello che compriamo al supermercato? Oltre a contenere le classiche verdure, è fatto soprattutto di glutammato di sodio, coloranti e aromi. Insomma, non proprio salutare.

Perchè invece non proviamo a farlo a casa? Ecco 5 facili ricette per fare il dado vegetale in casa, e a seconda della ricetta si potrà conservare, in freezer, in frigo o in dispensa.

5 ricette per fare il dado vegetale in casa

1- Ricetta dal blog giallozafferano.it

Immagine by giallozafferano.it
Immagine by giallozafferano.it

Ingredienti per 36 dadi (900 g circa di verdure):

Crema di nocciole senza latte vaccino

6

Chi non è goloso della crema di nocciole? Ebbene è possibile autoprodurla in modo semplice e veloce: in questo modo potete giocare molto con gli ingredienti. C’è infatti chi la preferisce meno dolce, chi la desidera con più cacao e chi invece si diverte a mescolare ingredienti diversi ogni volta.

Autoprodursi questa crema apprezzata da grandi e da bambini è un modo per scegliere un’alimentazione sana (senza additivi) ma non per questo meno gustosa e buona. E’ anche un modo per non inquinare: si riutilizza sempre lo stesso vasetto di vetro.

Bolle di sapone pericolose: meglio autoprodurle

0

E’ successo lo scorso luglio: due bambini hanno utilizzato la ormai famosa pistola sparabolle di produzione cinese e sono stati ricoverati in ospedale per una febbre molto alta. Fatti gli esami all’acqua contenuta nella pistola è risultato una quantità eccessiva di agenti patogeni (leggi la notizia).

La pistola sotto accusa toglie, a mio avviso, gran parte del divertimento ai bambini: soffiare le bolle per renderle più o meno grandi e provare la soddisfazione di riuscire a farne tante è un gioco che non può essere sostituito da un oggetto che fa tutto al tuo posto.