Ambiente
Primo piano
Risparmio Energetico
Soluzioni Ecologiche

Consigli per risparmiare gas ed energia elettrica cucinando

Di Elena Bernabè - 19 Aprile 2013

Anche quando siamo ai fornelli possiamo risparmiare ed essere sostenibili. Bastano pochi accorgimenti che però, se diventano abitudini, possono davvero aiutarci a spendere meno nelle bollette.
Eccovi alcuni utili consigli:
1- Preferite la cucina a vapore. E’ un metodo sano per cucinare ed in più si possono preparare più pietanze contemporaneamente. La fiamma del fornello può essere mantenuta bassa ed anche spenta verso fine cottura.
2- Riscaldate l’acqua che servirà per cuocere prima di iniziare a cucinare. Potete posizionarla in inverno vicino ad una stufa oppure ad un termosifone ed estate fuori sotto il sole. In questo modo i tempi di cottura diminuiscono.
3- Eccovi alcuni stratagemmi per cuocere i legumi che solitamente richiedono dei tempi abbastanza lunghi. L’ammollo li rende più morbidi: potete prolungarlo anche fino a 24 ore ricordandovi però di cambiare l’acqua ogni 12 ore circa. La pentola a pressione riduce notevolmente i tempi di cottura dei legumi. Durante la cottura aggiungete un pezzetto di alga kombu che riesce a cuocerli prima e dona loro proprietà nutritive importanti. Inoltre si possono portare i legumi ad ebollizione e poi spegnere il fuoco, lasciarli nella pentola con il coperchio per un’ora e verificare quanto si sono ammorbiditi.
4- Utilizzate il forno elettrico per cuocere diverse pietanze contemporaneamente. Inoltre potete spegnerlo anche 20 minuti prima della fine della cottura: il calore, infatti, viene mantenuto per molto tempo.
5- Usate sempre il coperchio, sia per cuocere che per riscaldare. Aiuta a ridurre i tempi di accensione dei fornelli.
6- Se dovete riscaldare dei cibi estraeteli dal frigo anche un’ora prima e, se possibile, metteteli in un piatto che poi posizionerete sopra ad una pentola che sta cuocendo altro.
7- Quando cuocete la pasta, buttatela in pentola pochi attimi prima che l’acqua inizi a bollire e spegnete il fornello poco prima della fine cottura. Ricordatevi di non gettare l’acqua di cottura: esistono tanti modi per riutilizzarla. Leggete l’articolo Acqua della pasta: come riutilizzarla?
8- Quando possibile preferite passaverdura a manovella, macinacaffè manuale e tutti quegli attrezzi che si servono dell’energia umana invece di quella elettrica.
Conoscete altri modi per risparmiare cucinando?
Fonte: Greenme.it
✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)