Animalismo
Notizie dalla Lav
Primo piano
Vegetarismo e Veganismo

La LAV promuove il Mercoledì Veg

Di Valeria Bonora - 2 Novembre 2012

La LAV si impegna in una nuova sfida, quella di promuovere l’alimentazione vegana al maggior numero di persone. Così ha organizzato per Sabato 1 e Domenica 2 Dicembre una campagna in giro per le piazze d’Italia intitolata “Mercoledì veg“.
Questa sarebbe un’estensione dei progetti “senza carne” avviati già in parecchie città europee e degli USA.
La LAV richiede alle persone l’impegno di provare il Mercoledì Veg per un periodo, darà un esclusivo ricettario di alta cucina vegan, curato dallo Chef Simone Salvini, da anni impegnato con successo nella formulazione di piatti senza prodotti di origine animale, e una piccola guida pratica per conoscere e praticare un’alimentazione cruelty free, sana e bilanciata.

La LAV afferma che se tutti aderiranno al Mercoledì Veg si potranno risparmiare tonnellate di emissioni di anidride carbonica, tra i principali gas responsabili del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici: “un giorno vegano a settimana seguito da tutti gli italiani risparmierebbe l’equivalente di emissioni di CO2 prodotte da 1 miliardo e 600 milioni di km percorsi con un suv – spiega Paola Segurini, responsabile del settore Veg della LAV – Scegliere pasti privi di ingredienti di origine animale almeno una volta a settimana permetterà, inoltre, di salvare migliaia di animali da una vita di sofferenza e una morte impietosa: se mille studenti adottassero il mercoledì veg per un anno a mensa o in famiglia, salverebbero la vita di 5000 polli o 5400 conigli o 52mila platesse. Ma anche le scelte individuali sono importanti: se una sola persona adottasse il mercoledì veg per un anno, risparmierebbe l’equivalente del consumo di una lampadina accesa ininterrottamente per 277 giorni. Inoltre, secondo una ricerca diffusa durante la Settimana mondiale dell’acqua, entro 40 anni tutti dovranno passare a un’alimentazione vegetariana, per poter conservare un minimo di indispensabili risorse idriche“.

In molti paesi c’è già la giornata vegana per esempio a Gand (in Belgio), a San Francisco, in Brasile, Gran Bretagna, Canada, Finlandia, Australia e in altre realtà tra cui le scuole di Manhattan e di Baltimora e 30 università degli Stati Uniti.
L’Associazione chiederà anche ai gestori della ristorazione collettiva aziendale privata e pubblica di realizzare menu vegan per un giorno alla settimana. Chiunque potrà imparare a preparare il proprio VegDay visitando il sito Cambiamenu.it, che verrà arricchito di una nuova sezione ad hoc.
La vera pace, ma anche la cura della nostra salute e di quella del Pianeta, cominciano proprio a tavola: perché non riflettere sugli enormi vantaggi che l’alimentazione veg può offrire, valorizzando uno dei fiori all’occhiello della tradizione culinaria mediterranea?” conclude Paola Segurini.
[fonte LAV.it]
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser
Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)