Ambiente
Primo piano

Daryl Hannah arrestata durante una battaglia ecologica

Di Valeria Bonora - 5 Ottobre 2012

 
L’attrice 52enne Daryl Hannah è stata nuovamente arrestata mentre cercava di difendere il suo diritto di vivere in un ambiente sano e incontaminato.
Daryl è stata fermata durante una protesta in Texas contro l’oleodotto Keystone XL della TransCanada Corp., che dovrebbe trasportare il greggio dal Canada alle raffinerie in Illinois e Oklahoma e poi alla coste del Golfo del Messico.
L’attrice è stata arrestata, insieme ad una proprietaria terriera di 78 anni, a Winsboro, vicino a Dallas perchè si è piazzata davanti ad una scavatrice impedendone l’avanzata e bloccando i lavori di costruzione.
Da anni è noto l’impegno dell’attrice per le campagne ambientaliste. In due manifestazioni di protesta, nel giugno del 2009, nella contea di Raleigh contro la costruzione di alcune miniere, e a fine agosto del 2011, davanti alla Casa Bianca contro la costruzione di un oleodotto, è stata fermata dalla polizia locale.
E’ la seconda volta che l’interprete di «Splash», «Blade Runner» e «Kill Bill» finisce in manette per la sua battaglia contro questo progetto «Qualche volta è necessario sacrificare la propria libertà per una libertà più grande – aveva detto l’attrice – e noi vogliamo essere liberi dalla terribile morte e distruzione che provocano i combustibili fossili, e avere invece un futuro con l’energia pulita».
Il progetto, che comporterà un investimento stimato in circa 7 miliardi di dollari e che dovrebbe pompare circa mezzo milione di barili di greggio al giorno, era stato fermato dalla Casa Bianca lo scorso anno. Ma a fine marzo la TransCanada ha comunque ottenuto i permessi per l’avvio della costruzione della parte meridionale dell’oleodotto da Cushing, in Oklaoma, a Port Arthur, in Texas. E le proteste sono riprese.
Ha ragione l’attrice a sacrificare la propria libertà per un bene superiore come la terra? Credo di si, e come è stato fermato una volta, il progetto sarà fermato ancora se la gente come lei continuerà e non si arrenderà.
Dovremo imparare tutti a non arrenderci, a non voltarci dall’altra parte, la terra è un nostro diritto, dobbiamo lottare per lei.
[Fonte Corriere.it]
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUI e poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser
Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!
 
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)