Volete far nascere un albero di melo dai un semi di mela? Non è semplice, ma con un po’ di pazienza e qualche consiglio potete riuscirci tranquillamente, e potete anche coinvolgere i vostri bambini che saranno entusiasti nel vedere nascere una vita!

Pianta di Melo

 Avrete bisogno di:

• Mela
• Compost
• Vasetti
• Tovagliolo di carta
• Sacchetto di plastica

Poi per quando la pianta sarà cresciuta:

• Coltello
• Nastro o pellicola trasparente
• Cera da innesto o nastro protettivo

Per prima cosa tagliate con cautela una mela a metà e togliete i semi. Potrebbe essere necessario ricavare i semi da più di una mela, in media solo il 30% dei vostri semi germoglieranno.

Avvolgete i semini nel tovagliolo di carta e bagnatelo bene poi mettetelo nel sacchetto di plastica. Assicurarsi che il sacchetto di plastica sia sigillato bene e mettetelo in frigo (potete anche usare un contenitore ermetico).
Ora dovrete aspettare circa otto settimane prima che i semi germoglino, controllateli ogni una o due settimane e bagnate il tovagliolo se risulta asciutto.
 Schermata 2015-05-11 alle 13.06.44
Devono rimanere al freddo per la fase “dormiente” (praticamente simulando l’inverno); la temperatura del frigorifero deve essere mantenuta fra i 4 e i 10 °C, anche se l’optimum sarebbe fra 4,4 e 5 °C.
Un consiglio: esegui questa procedura durante il vero e proprio inverno, così  quando toglierai i semi dal frigorifero sarai allineato con la stagione. Pianta i semi all’inizio della primavera, dopo l’ultima gelata.
F61OYFBG91YCXT8.LARGE
Quando i semi avranno un piccolo germoglio bianco che fuoriesce saranno pronti per essere interrati.
Ora potete mettere i semi dentro a dei vasetti con del terriccio e il compost e potrete vederli crescere!
Pianta di Melo
Il vaso va mantenuto a temperature ambiente o leggermente più alta. Deve essere esposto al sole per gran parte della giornata, quindi è opportuno collocare il vaso vicino a una finestra.
Ed ora arriva la parte più difficile: l’innesto.

Questo passaggio è vitale o le vostre piantine non produrranno delle mele buone da mangiare, ma mele selvatiche brutte e con un cattivo sapore.

Quando le piantine raggiungono l’altezza di 30-60 cm potete innestarle seguendo il disegno in figura, magari allenatevi su qualche pezzetto di legno prima di fare danni irreparabili sulla piantina.

Per innestare un melo si può procedere tra febbraio e marzo e la tecnica migliore è quella a incastro.

Pianta di Melo

Va preso un ramo fruttifero da un altro melo (o altra pianta da frutto) e va innestato nel nostro melo, che in questo caso fa da portainnesto. Con un taglio diagonale utilizzando un coltello pulito taglia il ramo da frutta (se potete utilizzatene uno che abbia già delle gemme) e la piantina che abbiamo seminato formando anche due piccole lingue che andranno ad incastrarsi perfettamente.

Coprite con cera da innesto (o mastice da innesto o anche solo pellicola) e nastrate il tutto in modo che non sia troppo stretto ma che sostenga il nuovo ramo.

Pianta di Melo
Innesto inglese

Ora non vi resta che osservare l’innesto, se inizieranno a spuntare nuove foglioline significa che il tutto è andato a buon fine e dopo un paio di mesi potrete rimuovere il nastro adesivo e magari trapiantare il melo in giardino!

Il melo ha bisogno di sole, deve rimanere esposto alla luce almeno 6 ore al giorno, ogni giorno, è indispensabile un suolo che trattenga l’umidità, ma che sia allo stesso tempo ben drenante con un pH neutro e moderatamente ricco.

F5UOLC9G91Y8X4Y.LARGE

In piena altezza potrebbe raggiungere i 6-9 metri quindi bisogna assicurarsi che ci sia sufficientemente spazio per lo sviluppo del sistema radicale e distanzia gli alberi di 4,5 m gli uni dagli altri; è buona norma cospargere del pacciame alla base dell’albero per conservarne l’umidità, per un raggio di 45 cm tutt’intorno, fieno, paglia o pezzetti di legno biologico vanno benissimo. Il pacciame, oltre a conservare l’umidità, impedisce alle erbe infestanti di competere con l’albero per i nutrienti e l’acqua.

Ed ora godetevi il vostro personale albero da frutta!

Valeria Bonora

LEGGI ANCHE —> Le leggende dell’albero di Mele e Come far nascere una pianta di avocado